Seguici su

Consigli Fantacalcio

Fantacalcio, Cremonese in Serie A: i migliori giocatori da prendere all’asta

La Cremonese torna in Serie A, la favola più bella della serie B quest’anno, quella scritta da Fabio Pecchia, che riporta i grigiorossi nella massima serie dopo ben 26 anni. Scopriamo quali sono i migliori giocatori della Cremonese da prendere alla prossima asta di Fantacalcio.

Cremonese in Serie A, i numeri della squadra di Pecchia

Nel 1995-96 la Cremonese disputava il campionato di Serie A, con giocatori simbolo di quell’epoca come: Luigi Turci in porta, Corrado Verdelli e Luigi Gualco in difesa, Riccardo Maspero e Marco Giandebiaggi a centrocampo, Matjaž Florijančič e Andrea Tentoni in attacco. La squadra allenata da Luigi Simoni concluse al penultimo posto con 27 punti, retrocedendo in B insieme a Bari, Torino e Padova. A distanza di 26 anni i grigiorossi sotto la guida di Fabio Pecchia tornano in Serie A. In un rush finale sensazionale che ha emozionato i tifosi italiani, soprattutto quelli del Lecce, Monza e Pisa. La vittoria esterna per 2-1 sul Como grazie alla doppietta di Samuel Di Carmine ha sancito il ritorno nella massima serie della squadra lombarda. Con la contemporanea sconfitta del Monza a Perugia per 1-0, con lo Stadio Zini in festa per la promozione acquisita. Per l’Unione Sportiva Cremonese è stata una cavalcata straordinaria, a prescindere dalle ultime 3 battute d’arresto nelle ultime 5 partite che rischiavano di compromettere la risalita in Serie A. Ora ci sarà da capire, chi dei molteplici giocatori in prestito, resterà a Cremona. La possibilità di vedere una squadra completamente rivoluzionata in A è reale. 

Fantacalcio, Lecce in Serie A: i migliori giocatori da prendere all’asta

I migliori difensori della Cremonese da comprare al Fantacalcio estivo 2022

Portiere: Marco Carnesecchi

A difendere la porta della Cremonese c’è stato Marco Carnesecchi, in prestito dall’Atalanta. Il classe 2000 è il prospetto più interessante in Italia e ben presto potrebbe insidiare il posto di titolare in nazionale a Gianluigi Donnarumma. L’Atalanta ha speso una cifra considerevole per il portiere argentino Juan Musso l’anno scorso (20,50 milioni di euro) dall’Udinese. Pensiamo che punterà ancora sul 28enne di San Nicolás, poi tornerà anche Pierluigi Gollini dal prestito al Tottenham che verrà ceduto. Carnesecchi ha rinnovato fino al 30 giugno 2026 con la Dea, la dirigenza bergamasca lo lascerà almeno un altro anno in prestito alla Cremonese o altrove. Numerose sono le pretendenti che hanno bussato alla porta di Giovanni Arvedi, presidente del club lombardo. Per esempio la Lazio di Maurizio Sarri lo vorrebbe il prossimo anno per fare il titolare, visto che Strakosha farà le valigie. Se la difesa grigiorossa ha subito soltanto 39 gol è anche grazie al suo prodigio tra i pali che è risultato decisivo in diverse occasioni, per lui anche 9 clean sheet durante la stagione.

Difesa: da Okoli a Sernicola, i talenti in prestito dall’Atalanta e dal Sassuolo

In difesa fari puntati su Caleb Okoli, 20 anni di proprietà dell’Atalanta. Come per Carnesecchi, la Dea non ha fretta di richiamare il gioiellino del reparto difensivo. Quindi ci sono buone possibilità che lo rivedremo al centro della difesa nello scacchiere di Fabio Pecchia anche il prossimo anno. Okoli è un centrale forte fisicamente, veloce che difficilmente fa delle sbavature, nonostante la giovane età. Deve ancora migliorare tecnicamente e il tempo è dalla sua parte. Il numero 55 quest’anno ha giocato 28 gare, fornendo anche 1 assist. Soltanto 6 ammonizioni, per il suo ruolo non sono tantissime, inoltre non ha mai ricevuto cartellini rossi. Un altro giocatore che potrebbe essere interessante in termini di fantacalcio è Leonardo Sernicola. Terzino sinistro a tutta fascia, 24 anni di proprietà del Sassuolo. Ha disputato 34 partite con 1 assist e 8 cartellini gialli. L’esterno è stato entusiasta della promozione in Serie A, lasciando capire che sarebbe anche pronto ad avere un’occasione in Serie A: “ E' stata la mia terza stagione in Serie B, quindi direi che la categoria ormai la conosco e ho capito come funziona. Questo è un campionato estremamente difficile, nel quale ci sono corazzate fortissime; non per niente noi non eravamo partiti tra le favorite della cadetteria. Nonostante ciò, siamo riusciti a realizzare un’impresa che, come dicevo poc’anzi, è destinata ad entrare nella storia. Detto questo, sì, la Serie B non è fatta solo di grandi nomi e di squadre che spendono tanti soldi. Il segreto è plasmare un gruppo coeso e trovare la giusta alchimia. Quest’anno, ripeto, c’erano tantissime squadre forti; è stato uno dei campionati più competitivi e difficili degli ultimi anni, ma siamo riusciti a coronare un sogno.Il futuro? Chiaramente mi auguro di giocare in Serie A… Qui a Cremona mi sono trovato benissimo, adesso aspetto di capire cosa deciderà il Sassuolo”. Se non sarà con il Sassuolo, Sernicola potrebbe avere la sua chance con la Cremonese, dove si trova benissimo e ha già dimostrato ‘di che pasta è fatto’.

Centrocampo: da Fagioli a Gaetano, le giovani promesse in prestito dalla Juventus e dal Napoli

Una stagione da incorniciare per Nicolò Fagioli, il classe 2001 di proprietà della Juventus ha giocato 33 match con 3 gol e 7 assist in campionato. Prima dell’inizio della stagione sapremo se Massimiliano Allegri vorrà puntare sul giovane centrocampista o lo lascerà ancora in prestito un anno in Serie A per maturare ancora. Il calciatore piacentino era stato lanciato in Coppa Italia con Andrea Pirlo in panchina giocando 87’ e dimostrando il suo potenziale. Poi un altro spezzone di gara, 20 minuti in campionato. Con Pecchia è cresciuto tantissimo, risultando fondamentale sia in fase difensiva che in quella a supporto degli attaccanti. In nazionale under 21 ha fatto il suo esordio il 3 settembre 2021 e ha già collezionato 4 gettoni nell’Italia di Nicolato. Il direttore sportivo dei grigiorossi, Ariedo Braida discuterà nelle prossime settimane con l’entourage della Juventus per tentare di prolungare il prestito di un altro anno. L’altra stella del centrocampo grigiorosso è Gianluca Gaetano, giocatore arrivato in prestito dal Napoli. Con caratteristiche più offensive rispetto a Fagioli, ma che sa destreggiarsi in più ruoli, da centrocampista centrale a trequartista, può giocare anche come ala sinistra. Il classe 2000 quest’anno ha disputato 37 partite, con 5 assist e 7 reti. Con la partenza di Insigne a Toronto, la dirigenza partenopea potrebbe decidere di dargli un’opportunità. De Laurentiis ha già preso anche Khvicha Kvaratskhelia e la concorrenza in attacco non manca di certo. Dalla sua, Gaetano è un vero e proprio jolly e una chance la meriterebbe. Nel caso, Fabio Pecchia sarebbe più che felice di averlo ancora in rosa.

Attacco: Zanimacchia, Braida lo vuole a titolo definitivo

In attacco ha brillato Luca Zanimacchia, dando il suo contributo con gol pesanti alla promozione della Cremonese in Serie A. 23 anni e di proprietà della Juventus, può giocare come attaccante esterno sia a destra che a sinistra, oppure come unica punta. 37 partite – 8 gol – 6 assist per il classe 98 quest’anno in Serie B. Braida vorrebbe fare una proposta alla Juventus per prenderlo a titolo definitivo. L’affare si potrebbe concludere intorno a 800-900 mila euro, una cifra alla portata del club grigiorosso.

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Consigli Fantacalcio