Seguici su

Serie A

Serie A, Milan campione d’Italia 2021/2022: i 5 momenti chiave della stagione

Milan

Diavolo sul tetto d'Italia per la 19^ volta nella sua storia: ecco i 5 momenti più importanti che hanno deciso la stagione rossonera

Adesso è finalmente realtà, il Milan è Campione d’Italia! Battuta l’Inter all’ultima curva, che spreca un’occasione clamorosa e cede il passo ai rossoneri. Dopo ben 11 anni all’Inferno, il Diavolo è tornato grande!

Sono passati oltre 4000 giorni dall’ultimo scudetto del Milan. In panchina c’era Allegri, mentre ora a festeggiare giustamente è Stefano Pioli – autore di un lavoro sensazionale. In campo, invece, c’era già Zlatan Ibrahimovic, che un anno e mezzo fa ha deciso di tornare a San Siro proprio con questo obiettivo: riportare il tricolore a casa Milan.

Con il successo di ieri pomeriggio a Reggio Emilia contro il Sassuolo, il Milan ha vinto il 19^ scudetto della sua storia. Inutile invece il successo casalingo dei nerazzurri sulla Sampdoria, che rimangono a -2 dalla squadra di Pioli. Il Milan ha strameritato questo trionfo: dai giocatori in campo all’allenatore, dalla società ai tifosi.

I protagonisti di questa stagione sono davvero tanti, così come i momenti decisivi. Vediamo insieme quindi i momenti che hanno deciso la stagione 2021/22 del Milan.

 

Inter-Milan 1-2, sabato 5 febbraio 2022

Con il successo casalingo sul Torino, l’Inter si laurea campione d’inverno subito prima di Natale con 4 punti in classifica in più del Milan. Dopo qualche incidente di percorso, però, ecco che arriva il primo momento chiave della stagione: il derby di ritorno. Le due milanesi distano sempre 4 lunghezze, ma ora in corsa c’è anche il Napoli. I rossoneri devono vincere per non perdere il treno, mentre invece i nerazzurri hanno una chance clamorosa per allungare su almeno una delle due inseguitrici.

La gara, tesissima a San Siro, parte però in salita per la squadra di Pioli. Sul finire del primo tempo, infatti, il sinistro di Perisic – il miglior giocatore della stagione nerazzurra – porta in vantaggio l’Inter. Ma proprio quando il Diavolo sembra colpito e affondato, anche che riesce a risorgere dalle sue stesse ceneri. All’intervallo infatti accade qualcosa, e nella ripresa è tutta un’altra partita. Ad un quarto d’ora dalla fine, i rossoneri la ribaltano incredibilmente: doppietta in 3 minuti di Olivier Giroud, che prima si fa trovare al posto giusto al momento giusto e poi gira in porta molto bene col sinistro. Il Milan vince 1-2 e ruba 3 punti pesantissimi all’Inter, portandosi a -1 in classifica.

 

Napoli-Milan 0-1, domenica 6 marzo 2022

Col passare delle settimane l’Inter perde vigore e non riesce a vincere per oltre un mese: febbraio nero per i nerazzurri, che ad inizio febbraio perdono la prima posizione e – con anche una partita in meno – si ritrovano al terzo posto in classifica. Milan e Napoli sono quindi appaiate in testa a quota 57 punti (a +2 sull’Inter), e domenica 6 marzo il Diavolo va in trasferta proprio allo Stadio Diego Armando Maradona. Occasionissima per entrambe.

A Napoli il Diavolo fa partita vera. Corre, lotta, suda. E alla fine lo sforzo viene ripagato. Su un tiro-cross di Calabria ad inizio secondo tempo, Giroud ci mette ancora il piedone: è 0-1 Milan! La squadra di Pioli poi si chiude in difesa e gioca da grande squadra, compatta e unita. E riesce a portare a casa 3 punti di un’importanza micidiale, non solo per la classifica ma anche e soprattutto per il morale. Adesso il Milan sa di potersela giocare con chiunque e ovunque. Dopo 28 giornate, il Milan è in testa alla classifica da solo a +2 sull’Inter e a +3 sul Napoli.

 

Lazio-Milan 1-2, domenica 24 aprile 2022

I mesi passano e il Milan continua a vincere e a giocare bene. Anche dopo i due pareggi consecutivi per 0-0 contro Bologna e Torino, i rossoneri rimangono primi in classifica a +2 sui nerazzurri: la squadra di Inzaghi, infatti, ha rallentato anch’essa contro i granata e con la Fiorentina, mentre il Napoli si è pian piano defilato. Dopo 33 gare, il Milan è quindi ancora a +2 sull’Inter, ma adesso c’è da andare all’Olimpico di Roma contro una Lazio alla disperata ricerca di punti per arrivare in Europa.

La vittoria dell’Inter a San Siro contro la Roma il giorno prima, non scalfisce minimamente il Milan. La squadra di Pioli affronta i biancocelesti con carattere, qualità e personalità. Dopo il vantaggio firmato dal solito Immobile, il Diavolo si lecca le ferite e torna in campo nel secondo tempo con un piglio diverso. Il pareggio arriva subito con Giroud, e poi ci pensa nel finale “Sandrino” Tonali e regalare una gioia immensa al popolo rossonero: al 92’, il centrocampista cresciuto nel settore giovanile del Diavolo segue l’azione e chiude la palla in porta, battendo con merito Strakosha. È pandemonio rossonero all’Olimpico! Il Milan ce l’ha fatta ancora, e rimane in testa davanti a tutti a +2 sull’Inter a 4 giornate dalla fine.

 

Bologna-Inter 2-1, mercoledì 27 aprile 2022

Il colpo di grazie della stagione arriva però non da una partita del Milan. Mercoledì 27 aprile 2022 si gioca infatti il tanto atteso recupero di campionato tra Bologna ed Inter, gara che era stata rinviata a gennaio causa Covid-19. I nerazzurri hanno sperato potesse recuperarsi in modi e tempi diversi, ma alla fine si va al Dall’Ara infrasettimana a fine aprile. Ed è letteralmente una disfatta per la formazione di Inzaghi. La chance di sorpassare il Milan e riportarsi finalmente a +1, sfuma in maniera sorprendente.

E dire che le cose erano anche iniziate bene con il gol dalla distanza del solito Perisic. L’Inter poi però si accontenta, comincia a specchiarsi e ne paga le conseguenze. A colpire sul finire del primo tempo è l’ex di turno Arnautovic, che spizzica in porta con la testa il bel cross di Barrow. Nella ripresa i nerazzurri ci provano, ma senza tanta convinzione. E poi il momento chiave, l’episodio che ha probabilmente deciso campionato e scudetto: al minuto 81, rimessa laterale dalla sinistra verso Radu, secondo portiere nerazzurro, il quale però commette una leggerezza e si lascia scorrere il pallone sotto la suola, mancando lo stop. È un gioco da ragazzi quindi per Sansone metterla dentro, all’interno dell’area piccola senza avversari né portiere. Nell’incredulità generale, il Bologna batte l’Inter 2-1. Popolo rossoblu in festa, ma anche quello rossonero.

 

Sassuolo-Milan 0-3, domenica 22 maggio 2022

Nelle ultime partite di campionato, Milan ed Inter procedono quindi di pari passo vincendo sempre. Il calendario del rush finale del Diavolo era sicuramente complicato, ma la squadra di Pioli ha superato tutto gli ostacoli con coraggio e brillantezza: Fiorentina, Verona e Atalanta erano tutte formazioni da non sottovalutare. E si arriva quindi a domenica 22 maggio 2022, il giorno dello scudetto. I rossoneri giocano a Reggio Emilia contro il Sassuolo, mentre in concomitanza l’Inter ospita la Sampdoria a San Siro. I nerazzurri devono vincere e sperare in una sconfitta del Diavolo, che invece ha due risultati su tre a disposizione.

La squadra di Pioli però entra subito in campo con la mentalità giusta, e non lascia scampo ai neroverdi che ormai non hanno più nulla da chiedere alla propria stagione. 0-3 a fine primo tempo firmato da Giroud (due volte) e Kessié, che lascia così i rossoneri col botto. Nella ripresa si tratta solo di gestire il risultato. Inutile la vittoria per 3-0 dell’Inter contro i blucerchiati. Il Milan vince partita, derby e scudetto! Vantaggio di 2 punti sull’Inter dopo 38 partite, e il successo è meritatissimo per Pioli e i suoi ragazzi. Mapei Stadium dolcissimo quindi per il Milan, che ricorderà per sempre di avervi vinto il 19^ scudetto della sua storia.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A