Seguici su

Serie A

Serie A, volata salvezza: calendario, incroci e chi retrocede in Serie B

Cagliari

Venezia e Genoa sono già retrocesse in Serie B con una giornata d’anticipo: solo una tra Salernitana e Cagliari riuscirà a salvarsi

La Serie A è ormai volta al termine, e con essa stanno arrivando anche i primi verdetti. Diversamente da altri campionati europei, in Italia ancora diversi piazzamenti rimangono da decidere. Ad esempio lo scudetto conteso tra Milan ed Inter, ma anche la zona Europa, dove Lazio, Roma, Fiorentina e Atalanta si giocano i 3 posti a disposizione.

Discorso simile per quanto riguarda la zona retrocessione, dove non tutto è ancora deciso. In ogni caso, lo scorso weekend ha prodotto i primi veri verdetti in fondo alla classifica: in virtù degli ultimi risultati, infatti, Venezia e Genoa sono matematicamente retrocesse in Serie B. Ultimi e con 26 punti totalizzati, i veneti tornano nella serie cadetta dopo appena 1 anno; scende clamorosamente anche il Grifone con 28 punti (ad oggi), dopo ben 15 anni di Serie A.

Di conseguenza, sono di sicuro salve Sampdoria e Spezia. Ciò significa che l’ultimo posto per rimanere nella massima serie se lo giocheranno all’ultima giornata in uno scontro all’ultimo sangue la Salernitana ed il Cagliari.

Ecco la situazione di classifica delle due squadre e tutto quello che può succedere negli ultimi 90 minuti infuocati della stagione 2021/22.

 

Cagliari terzultimo gioca a Venezia

Il Cagliari è senza dubbio più in difficoltà. La rimonta della Salernitana in queste ultime settimane ha infatti un qualcosa di magico, ed ora i sardi si ritrovano al terzultimo posto in classifica ad una giornata dal termine. La squadra affidata ad Agostini ha 29 punti: è quindi indietro di due rispetto ai campani.

Molto importante è stata la vittoria di un mese fa in casa contro il Sassuolo, ma mai come il pareggio raggiunto in extremis proprio contro la Salernitana settimana scorsa: senza quel punto, i sardi sarebbero già retrocessi.

Il Cagliari sa bene di non avere il destino nelle proprie mani, ma deve fare il suo e sperare. Domenica sera i sardi saranno di scena a Venezia, dove troveranno una squadra probabilmente abbattuta per la freschissima retrocessione. In ogni caso, la squadra di Agostini è obbligata a vincere: indietro di 2 punti, il pareggio contro i veneti non basterebbe per rimanere in Serie A.

 

Salernitana quartultima ospita l’Udinese

Situazione decisamente diversa invece per la Salernitana, che è a quota 31 punti – due in più del Cagliari – e quartultima in classifica. Quello che è riuscita a fare in queste ultime settimane la squadra di Nicola ha davvero dell’incredibile: i campani infatti non perdono dal 10 aprile a Roma contro i giallorossi, e da allora hanno ottenuto 4 vittorie e 3 pareggi. Da ultimi della classe, in poco più di un mese hanno scalato le gerarchie ed ora, a 90 minuti dalla fine del campionato, hanno il match point nelle loro mano per rimanere in Serie A contro tutti i pronostici.

Oltretutto, la Salernitana ospiterà domenica sera – in contemporanea al Cagliari – l’Udinese, squadra che non ha più nulla da chiedere alla propria stagione.

Classifica alla mano, la Salernitana potrà guardare con grande attenzione il risultato del Cagliari che, senza una vittoria, sarà matematicamente retrocesso. La squadra di Nicola, invece, con i 3 punti è certa di rimanere in Serie A.

 

In caso di arrivo a pari punti

Qua il discorso si complica, poiché entrano in gioco diversi fattori.

Se infatti il Cagliari dovesse vincere a Venezia e la Salernitana dovesse pareggiare in casa contro l’Udinese, le due squadre si ritroverebbero appaiate in classifica a quota 32 punti. Scenario tutt’altro che impossibile.

In questo caso, entra in gioco la classifica avulsa. Il primo aspetto da considerare sono gli scontri diretti tra le due formazioni, ma sia l’andata che il ritorno sono finiti con il punteggio di 1-1: ciò significa che Cagliari e Salernitana sono in parità non solo per quanto riguarda i punti negli scontri diretti, ma anche la differenza reti in queste due partite.

A questo punto, si deve considerare la differenza reti generale dell’intero campionato. Con questo parametro, ad essere in vantaggio è il Cagliari, che “vanta” attualmente una differenza reti di -34 (34 gol fatti e 68 subiti), contro quella della Salernitana che è di -41 (33 gol fatti e 74 subiti).

In definitiva, ciò significa che, se le due squadre dovessero arrivare a pari punti (vittoria Cagliari e pareggio Salernitana), a rimanere in Serie A sarebbe il Cagliari. Con un X in casa contro i friulani ed un successo dei sardi a Venezia, la Salernitana sarebbe retrocessa in Serie B.

 

Il Cagliari si salva se…

  • Batte il Venezia e la Salernitana perde contro l’Udinese;
  • Batte il Venezia e la Salernitana pareggia contro l’Udinese.

 

La Salernitana si salva se…

  • Batte l’Udinese;
  • Pareggia o perde contro l’Udinese e il Cagliari pareggia o perde contro il Venezia.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A