Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Juventus, caccia al vice Vlahovic: da Muriel a Simeone, i nomi caldi per l’attacco

Atalanta Muriel

La Juventus sta cercando un vice Vlahovic per affrontare la prossima stagione in campionato e in Champions League. Vediamo quali sono i nomi in auge sulla lista di Cherubini per la prossima sessione di calciomercato.

Calciomercato Juventus, idea Muriel come riserva di lusso

La Juventus pensa a Luis Muriel come vice Vlahovic, la società bianconera aveva provato a prendere l’attaccante colombiano anche nella finestra di calciomercato invernale ma alla fine la trattativa non andò in porto. Muriel è un attaccante di esperienza, che conosce molto bene il campionato italiano, in grado di stravolgere l’esito di una gara in corso subentrando dalla panchina. Il classe 1991 di Santo Tómas potrebbe aggiungere quella fantasia che manca al reparto offensivo guidato da Massimiliano Allegri. Attualmente l’unico centravanti centrale della Juve è Dusan Vlahovic, con Morata e Kean come alternative – nessuno dei due è una vera e propria prima punta e inoltre quasi sicuramente diranno addio in estate. L’attaccante spagnolo vorrebbe restare alla Juventus, ma non dipende da lui. Appare sempre più improbabile che la dirigenza bianconera lo riscatterà e i Colchoneros sono poco collaborativi e inclini a fare sconti. Kean quest’anno è stato il ‘bomber di scorta’ ma ha segnato soltanto 6 gol, il più delle volte ha realizzato reti quando è partito titolare.

Muriel alla Juventus, cosa può dare l’attaccante colombiano al reparto offensivo bianconero

Con Muriel, il tecnico bianconero avrebbe una nuova freccia nel suo arco, con caratteristiche diverse dall’attaccante serbo e in grado di ‘spaccare’ la partita nel secondo tempo. Anche in ottica Champions League, l’ex attaccante di Lecce e Udinese ha un ottimo bagaglio di esperienza. Inoltre sarebbe disposto ad accettare il ruolo di ‘riserva di lusso’, in realtà già ricoperto nella sua ultima stagione all’Atalanta. Quest’anno il centravanti colombiano ha patito alcuni infortuni ma comunque ha giocato 39 partite con 14 gol e 10 assist partendo da titolare nel 45% delle partite. Insomma sarà un ‘arma in più’ per Allegri da utilizzare a match in corso ma potrà anche partire dal primo minuto, sia in campionato che in UCL. Una delle skills del tecnico toscano in passato, era proprio l’abilità di effettuare sostituzioni vincenti. Questa componente quest’anno è mancata, vuoi anche per l’assenza di alternative nella rosa della Vecchia Signora. Muriel è l’attaccante che ha segnato di più in Serie A subentrando dalla panchina, infatti sono stati ben 25 i centri del bomber colombiano. Non è da escludere a priori che possa giocare dall’inizio anche in coppia con Vlahovic, come seconda punta. 

Quanto costa Luis Muriel?

Il presidente della Dea, Antonio Percassi chiede intorno ai 15-20 milioni di euro per il cartellino di Luis Muriel. Il contratto del 31enne ex Sampdoria scadrà il 30 giugno 2023. La dirigenza bianconera è disposta a spendere fino a 15 milioni di euro, quindi cifra non troppo distante dalle richieste dell’Atalanta. Muriel guadagna 2 milioni di euro a stagione con la società bergamasca, ingaggio alla portata della Vecchia Signora. Il centravanti colombiano è tentato di iniziare una nuova sfida con la maglia della Juventus, soprattutto avrebbe la possibilità di giocare la Champions League. La dirigenza dell’Atalanta è disposta a venderlo quest’anno per non rischiare di perderlo nella prossima estate a parametro zero.

Calciomercato Juventus: piace Simeone come vice-Vlahovic

Secondo le ultime indiscrezioni Giovanni Simeone potrebbe approdare alla Juventus come vice-Vlahovic. il Cholito quest’anno ha realizzato 17 gol in 37 partite, risultando tra i bomber più prolifici in Serie A. Se l’Atletico Madrid non farà sconti per il riscatto di Morata, la dirigenza bianconera dovrà trovare assolutamente un sostituto e Simeone potrebbe essere il profilo giusto sia dal punto di vista del cartellino che dell’ingaggio. L’attaccante argentino è di proprietà del Cagliari e l’Hellas ha meno di un mese per decidere se pagare o meno i 12 milioni di euro per riscattare il giocatore.

Quanto costa Simeone?

La Juventus è disposta ad offrire fino a 15 milioni di euro per Giovanni Simeone, la stessa cifra che verrebbe offerta per Muriel. A livello di ingaggio il Cholito guadagna 1,5 milioni di euro netti a stagione e la dirigenza bianconera potrebbe proporre qualcosina in più anche con qualche bonus vincolato alle prestazioni dell’attaccante argentino. La strategia di Cherubini è chiudere per Pogba e Di Maria per poi tentare l’affondo per il vice-Vlahovic. La situazione sul futuro di Simeone è tutt’altro che delineata, bisogna capire innanzitutto se l’Hellas Verona lo riscatterà o tornerà al Cagliari. In tal caso, se la Vecchia Signora dovesse trattare con il club isolano retrocesso in B potrebbe pagarlo di meno, visto anche che il giocatore non vorrá scendere a giocare nel campionato cadetto.

Simeone e Muriel a confronto, cosa può dare il Cholito alla Juventus

Giovanni Simeone è un attaccante in grado di galvanizzarsi in determinate partite,come dimostrano i 4 gol rifilati nella singola partita contro la Lazio ed altre numerose triplette durante la stagione. Anche lui come Muriel sarebbe una ‘riserva di lusso’ e, come il colombiano, anche il Cholito è piuttosto discontinuo. Rispetto al bomber dell’Atalanta (31 anni) è un profilo più giovane (26 anni per Simeone). Sicuramente una soluzione low-cost per la Juventus che potrebbe chiudere intorno a 15 milioni di euro e la cifra dello stipendio è accettabile, inferiore a quello percepito dal classe 1991 della Dea che si aggirerà sui 3 milioni di euro all’anno. Simeone ha meno esperienza rispetto all’attaccante colombiano in campo europeo. 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato