Seguici su

La Classifica

La classifica, i dieci migliori marcatori nella storia della nazionale

Paolo Rossi nazionale Italia

È Gigi Riva il miglior marcatore nella storia della nazionale italiana: i dieci migliori di sempre

In questi giorni si sta parlando tanto della nazionale italiana. Dopo la vittoria degli europei i ragazzi di Mancini sembravano essere nuovamente sprofondati in un buco nero di pessimi risultati e pessime prestazioni, buco nero che oltre a portare alla seconda eliminazione consecutiva da un campionato del mondo ha portato anche alla sconfitta nella finalissima della coppa dei campioni CONMEBLO-UEFA contro l'Argentina (qui il report del match).

L'inizio della Nations League sembra però aver dato nuova linfa ai ragazzi di Mancini, che dopo due partite si trovano in testa al girone di ferro con Germania, Inghilterra ed Ungheria. Proprio grazie al gol trovato con l'Ungheria il centrocampista dell'Inter Nicolò Barella è salito a quota otto gol sotto la gestione Roberto Mancini, raggiungendo Ciro Immobile ed Andrea Belotti come miglior marcatore dell'era Mancini. L'interista, così come Belotti, è ancora però troppo lontano dai migliori marcatori nella storia della Nazionale. Il più vicino dei tre è Ciro Immobile, che è veramente molto vicino ad entrare tra i migliori dieci di sempre. Scopriamo allora la classifica dei dieci migliori marcatori nella storia della nazionale italiana.

La classifica dei dieci migliori marcatori nella storia della nazionale italiana

10. 19 gol: Alberto Gilardino e Roberto Bettega

La decima posizione è condivisa tra due attaccanti che hanno fatto la storia del calcio italiano. Il primo, Alberto Gilardino, i 19 gol li ha trovati in 57 presenze con la maglia azzurra. Il più importante di sempre, nonché uno dei più importanti della sua carriera, è probabilmente quello segnato contro gli Stati Uniti nei mondiali del 2006, unico di quel mondiale per lui e che è valso un pareggio importante. L'ultimo in ordine di tempo è invece quello segnato nelle qualificazioni dei mondiali del 2014, nel match contro la Bulgaria vinto per 1-0 proprio grazie al suo gol. Con la maglia della nazionale ha vinto un europeo Under 21, vincendo anche il titolo di capocannoniere dell'edizione e, appunto, il mondiale del 2006 con l'Italia di Lippi.

Insieme a Gilardino in decima posizione anche Roberto Bettega. Leggenda della Juventus, Bettega ha contribuito attivamente anche con la maglia della nazionale italiana. Per lui i 19 gol sono arrivati invece in 43 presenze in azzurro. I più importanti sono forse i due trovati nei mondiali del 1978, contro Ungheria ed Argentina, mondiale poi chiuso al quarto posto. Sfortunatamente non è invece mai riuscito a vincere un trofeo con la maglia della nazionale, né maggiore né con quelle minori.

9. 20 gol: Daniele De Rossi e Paolo Rossi

Anche in nona posizione abbiamo un duo di calciatori che hanno scritto pagine importanti. Il primo dei due a raggiugere i 20 gol con la maglia della nazionale è stato ovviamente Paolo Rossi, a cui sono servite 48 presenze. Scomparso da poco meno di due anni Paolo Rossi è stato il volto ed il trascinatore della nazionale nel 1982. Un mondiale che non doveva nemmeno giocare si è trasformato nel torneo che lo ha consacrato e lo ha reso celebre. Sei gol in sette partite, e che gol. Prima la tripletta contro il Brasile nell'ultima partita della fase a gironi, poi la doppietta contro la Polonia in semifinale ed infine il gol in finale contro la Germania. Il super mondiale, unico trofeo vinto con la maglia della nazionale, gli valse anche il pallone d'oro nello stesso anno.

Da un campione del mondo ad un altro, da un vincitore di un mondiale nel 1982 ad un vincitore del mondiale nel 2006. Fresco anche di vittoria degli europei con la nazionale di Mancini, ma dal lato dello staff tecnico, lo storico centrocampista della Roma ha vinto anche abbastanza da calciatore: oltre al già citato mondiale del 2006, per lui trionfo anche nell'under 21 con la vittoria degli europei. I 20 gol De Rossi li ha trovati in 116 presenze. Anche se nel mondiale vinto, a causa dell'espulsione, non è riuscito ad essere troppo presente, ha comunque contribuito giocando un'ora in finale contro la Francia.

8. 22 gol: Sandro Mazzola

Una carriera passata nell'Inter, dove nelle quasi 600 presenze ha segnato poco più di 150 gol; ed un apporto anche in nazionale per Sandro Mazzola. 70 le presenze per lui con la maglia della nazionale maggiore, con la quale ha segnato 22 gol. È stato uno dei protagonisti negli europei del 1968, primi europei vinti nella storia della nazionale italiana, dove però non è riuscito a segnare nemmeno un gol. Con la maglia della nazionale ha vinto solo quel trofeo.

7. 23 gol: Francesco Graziani e Christian Vieri

Scaliamo un'altra posizione e troviamo un altro duetto. Partiamo parlando di Ciccio Graziani, che i 23 gol in nazionale li ha trovati in 64 presenze. Anche lui è stato uno dei protagonisti del mondiale del 1982, dove però ha segnato un solo gol, nell'ultima partita del primo girone contro il Camerun. Quel mondiale è anche stato l'unico titolo portato a casa con la nazionale.

Nemmeno Christian Vieri, come del resto tutto i componenti di questa particolare classifica, ha bisogno di presentazioni. Per lui 23 gol in 49 presenze con la nazionale maggiore. Anche se ha vinto solo un europeo Under 21 ha segnato qualche gol importante nella sua carriera in nazionale, come i cinque gol trovati nella coppa del mondo del 1998, o i quattro in quella del 2002.

6. 24 gol: Adolfo Baloncieri

In sesta posizione si piazza invece Adolfo Baloncieri. Ritiratosi nel lontano 1932, è stato uno dei primi bomber nella storia della nazionale italiana, con la quale ha trovato 24 gol in 45 presenze.

5. 25 gol: Alessandro Altobelli e Filippo Inzaghi

Anche in questo caso a condividersi la quinta posizione ci sono due calciatori. Iniziamo da Altobelli, che ha segnato 25 gol in 61 presenze. Con la nazionale ha vinto la coppa del mondo nel 1982, anche se in quell'edizione ha giocato poco, ha comunque trovato un assist in finale contro la Germania. È stato uno dei protagonisti nei mondiali del 1986, nei quali ha trovato quattro gol.

In quinta posizione anche un altro dei protagonisti del mondiale del 2006, super Pippo Inzaghi. Per lui 25 centri in 57 presenze con la nazionale maggiore. Oltre al mondiale del 2006 con l'Italia ha vinto anche un europeo Under 21. Nei mondiali del 2006 ha giocato una sola partita, la terza dei gironi contro la Repubblica Ceca, nella quale ha però trovato uno dei due gol validi per la vittoria.

4. 27 gol: Alessandro Del Piero e Roberto Baggio

Ci avviciniamo al podio e troviamo un altro duo di leggende, ultima coppia per quanto riguarda questa classifica. Roberto Baggio è stato uno dei calciatori italiani più forti di sempre, è infatti uno dei pochi italiani ad aver vinto un pallone d'oro. Con l'Italia ha segnato 27 gol in 56 presenze, ma purtroppo non è mai riuscito a vincere un trofeo. Dopo i cinque gol segnati tra ottavi di finale e semifinale nei mondiali del 1994, un suo errore dal dischetto condannò la nazionale al secondo posto contro il Brasile, è quello probabilmente il rimpianto più grande della sua vita e della sua carriera.

Con lui in quarta posizione un'altra leggenda della Juventus e del calcio italiano in generale, lo storico capitano e numero dieci dei bianconeri Alessandro Del Piero. Pinturicchio con la nazionale è riuscito a vincere più di qualcosa, un mondiale e ben due europei under 21. Per lui 27 gol in 91 presenze. Il gol più iconico è sicuramente quello segnato nella semifinale dei mondiali del 2006 contro la Germania, commentato con la celebre frase di Fabio Caressa “Andiamo a Berlino Beppe, andiamo a prenderci la coppa”.

3. 30 gol: Silvio Piola

Oltre ad essere il miglior marcatore nella storia della Serie A con 280 gol, Silvio Piola è anche il terzo miglior marcatore di sempre con la maglia della nazionale italiana. Per lui 30 gol in appena 35 presenze, con cinque gol in quattro partite dei mondiali. Protagonista indiscusso dei mondiali del 1938, dove appunto segnò i cinque gol, due dei quali in finale contro l'Ungheria.

2. 33 gol: Giuseppe Meazza

In seconda posizione un'altra leggenda del calcio italiano, Giuseppe Meazza, al quale è anche dedicato lo stadio di Milano. Per lui 33 gol in 54 presenze con la maglia della nazionale maggiore. È stato uno dei pochi calciatori nella storia capaci di vincere ben due campionati del mondo, vinse infatti sia quelli del 1934 che quelli del 1938, segnando due gol nel primo ed uno nel secondo.

1. 35 gol: Luigi Riva

Il calciatore che ha segnato più gol nella storia della nazionale italiana è invece Gigi Riva. Leggenda del Cagliari Riva ha segnato i 35 gol in appena 42 presenze con la nazionale. Con la nazionale ha anche vinto gli europei del 1968, nei quali ha giocato solo la finale segnando uno dei due gol.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in La Classifica