Seguici su

Serie A

I giocatori più pagati della Serie A: da Lukaku ad Alex Sandro, la top 10 degli ingaggi più alti

Lukaku Vidal Inter

Solo quattro squadre rappresentate in top 10, comanda la Juve: sei i bianconeri in classifica, ma al primo posto c'è un interista

Nel panorama sportivo e, in particolare in Italia, calcistico, negli ultimi anni abbiamo assistito a una crescita esponenziale in termini numerici, sia per quanto riguarda il prezzo dei cartellini dei calciatori che per quanto riguarda lo stipendio percepito. L'ingresso sempre più frequente di grandi potenze economiche nel mondo dello sport, insieme ad altri fattori egualmente rilevanti, sta accelerando vertiginosamente un fenomeno che sembra ormai irrefrenabile.

Dopo aver visto i dieci giocatori più costosi della Serie A, torniamo a parlare di numeri e cifre illustrando la top 10 dei giocatori più pagati – in termini di stipendio – del nostro campionato. Le cifre prese in considerazione per formare questa speciale classifica faranno riferimento all'ingaggio netto annuo percepito dal giocatore, mentre in fondo alla pagina sarà presente anche la graduatoria basata sugli ingaggi lordi.

Serie A, i giocatori più pagati: la classifica

10. Kalidou Koulibaly (Napoli), Alex Sandro (Juventus): 6 milioni di euro all'anno

In fondo alla classifica dei più pagati in Serie A troviamo un ex aequo formato dal centrale senegalese del Napoli, unico rappresentante degli azzurri in questa graduatoria, e il terzino brasiliano dei bianconeri. In comune, oltre ad uno stipendio netto di sei milioni di euro annui (11,1 milioni di euro lordi), i due condividono anche la data di scadenza del proprio contratto – giugno 2023; per motivi diversi, per entrambi la prospettiva di non firmare il rinnovo e lasciare il proprio club in questa sessione di mercato non è poi così lontana: l'avventura del brasiliano, prelevato dal Porto nell'estate del 2015, alla Juventus sembra ormai arrivata al capolinea, ed i bianconeri starebbero già sondando il terreno per individuare il suo erede (Udogie e Kostic su tutti); il rendimento di K2, al contrario, non è mai stato in discussione, ma all'età di 31 anni i cinque milioni di euro richiesti per porre la propria firma su un nuovo contratto non incontrano le volontà della dirigenza azzurra, disposta ad arrivare a quattro con i bonus: il rinnovo tra Koulibaly e il Napoli è lontano, e le richieste per il numero 26 non mancano – su tutti Juventus e Barcellona.

9. Arturo Vidal (Inter): 6,5 milioni di euro all'anno

Altro giocatore che potrebbe presto abbandonare la classifica è l'ex centrocampista di Juventus, Bayern Monaco e Barcellona, approdato alla corte nerazzurra due estati fa ma mai veramente determinante come i tifosi della beneamata si sarebbero aspettati; nei due anni all'Inter, infatti, il cileno ha collezionato poco più di 3000 minuti tra campionato e coppe, mettendo il proprio timbro sul tabellino in appena quattro occasioni (la metà dei gol segnati soltanto nell'ultimo campionato al Barcellona). Il numero 22 è ormai ufficiosamente fuori dal progetto nerazzurro, che ha già rimpolpato il centrocampo con gli acquisti di Henrikh Mkhitaryan a parametro zero e Kristjan Asslani dall'Empoli, e King Arturo dovrà trovarsi al più presto una sistemazione: su di lui, comunque, ci sono gli occhi di Inter Miami (MLS), Boca Juniors (Argentina), Flamengo (Brasile) e Galatasaray (Turchia).

8. Leonardo Bonucci (Juventus): 6,5 milioni di euro all'anno

Alle porte della dodicesima stagione con la maglia della Juventus – la quinta consecutiva dopo la parentesi di un anno al Milan – ed a 35 anni compiuti lo scorso primo maggio, il nuovo capitano bianconero non ha nessuna intenzione di farsi da parte. Abbandonato anche dall'ultimo membro della storica BBBC Leonardo rimane ora l'ultimo baluardo di quella Juventus capace di vincere nove scudetti in fila come nessun altro nella storia del nostro campionato, e nella prossima stagione attenterà al traguardo del decimo scudetto della sua carriera. Nell'ultima stagione, inoltre, ha aggiornato il suo record di reti in un singolo campionato: cinque gol in 24 presenze, risultando il terzo difensore più prolifico della scorsa Serie A.

7. Wojciech Szczesny (Juventus): 6,5 milioni di euro all'anno

Al pari del cileno dell'Inter e del suo compagno di squadra e capitano in bianconero troviamo l'estremo difensore della Juventus, la cui ultima stagione ha più che mai giustificato le cifre percepite dal contratto. Dimostratosi uno dei portieri più forti ed affidabili nel corso degli ultimi anni, in cui il polacco ha difeso la porta della Juventus e conquistato 7 trofei in cinque stagioni, nella passata stagione Szczesny ha alzato ancora una volta l'asticella delle prestazioni, chiudendo la stagione con 29 reti incassate e 12 reti inviolate in 33 presenze in Serie A e neutralizzando ben tre dei sei rigori fronteggiati in campionato. Nelle ultime due stagioni sono addirittura sette i rigori parati dal polacco contro le tredici reti subite dagli undici metri, per una percentuale pari al 35% dei tiri dal dischetto calciati con l'ex portiere di Roma e Arsenal a difesa dei pali.

6. Adrien Rabiot: 7 milioni di euro all'anno

Quando nell'estate del 2019 l'ex centrocampista del PSG firmava il contratto che l'avrebbe legato ai bianconeri per le successive quattro stagioni a sette milioni di euro l'anno in pochi avevano storto il naso, convinti dell'effettivo talento del francese e di una cifra che, considerando che Rabiot sarebbe arrivato a parametro zero, poteva ritenersi più che giustificata per un giocatore del suo calibro. Nei suoi tre anni alla Juventus, invece, il numero 25 non è mai riuscito a convincere a pieno i propri tifosi, e il suo valore di mercato – arrivato a toccare i 50 milioni nell'estate precedente al suo passaggio in bianconero secondo i dati Transfermarkt – è caduto in picchiata fino ai 17 milioni attuali. Dopo appena sei reti in 129 presenze ed un'ultima stagione a secco, il francese potrebbe lasciare l'Italia già in questa sessione di mercato: su di lui, oltre al possibile ritorno in terra parigina, ci sarebbero diverse squadre dalla Premier.

5. Alexis Sanchez (Inter): 7 milioni di euro all'anno

Il ritorno in Italia dopo quasi un decennio del Niño Maravilla, condito da 20 reti segnate e 22 assist a referto e tre trofei sollevati in tre stagioni, non può sicuramente definirsi negativo, ma la sensazione è che Alexis Sanchez all'Inter avrebbe potuto fare molto di più. Un ritorno ai livelli del Sanchez visto all'Arsenal, ai cui tempi poteva essere considerato come uno dei giocatori più forti del pianeta, non era auspicabile, ma i diversi infortuni – sette in tre anni – subiti dal giocatore nel corso della sua esperienza in nerazzurro hanno accelerato il declino del 33enne attaccante cileno, anch'egli destinato a lasciare l'Inter prima della fine della sessione estiva del calciomercato. Le squadre interessate al numero 7, in scadenza nel 2023, non mancano, ma se Alexis dovesse rifiutare tutte le destinazioni la dirigenza potrebbe optare per una risoluzione del contratto con buonuscita.

4. Zlatan Ibrahimovic (Milan): 7 milioni di euro all'anno

Un altro giocatore probabilmente destinato ad uscire da questa particolare classifica è Zlatan Ibrahimovic, fresco vincitore del titolo di campione d'Italia con il Milan di Stefano Pioli ed unico rappresentante dei rossoneri in top 10. Il motivo, a differenza dei già citati partenti della lista, è da ricercare non nella volontà da parte di una o di entrambe le parti di separarsi, quanto nella decisione dello svedese di rinnovare il proprio contratto con i rossoneri a cifre decisamente minori vista l'impossibilità di Ibra di aiutare la squadra almeno fino a gennaio 2023 – prima data possibile per rivedere in campo il classe '81 dopo l'operazione al ginocchio. Anche nell'ultima stagione, in ogni caso, a 40 anni suonati lo svedese è riuscito ad incidere: 8 gol in 23 presenze in A, di cui appena 11 da titolare.

3. Paulo Dybala (Juventus*): 7,3 milioni di euro all'anno

Alla vista dell'asterisco accanto al nome Juventus molti tifosi bianconeri avranno avuto un contraccolpo psicologico, e ci scusiamo. Ma, a tutti gli effetti, fino al 30 giugno la Joya è ancora un giocatore di proprietà della Juventus, con la cui maglia è sceso in campo 293 volte, segnando 115 reti e fornendo 48 assist e indossando più di una volta la fascia da capitano. A partire dai giorni a venire, invece, per l'argentino si aprono due strade: la prima – la più probabile ed auspicata dall'ormai ex numero 10 bianconero – è quella che porta a Milano, direzione Inter,  con il quale l'argentino ha già un accordo verbale da tempo mentre manca l'intesa sul contratto; la seconda, invece, potrebbe portare Dybala a flirtare con questa classifica (Milan e Roma potrebbero offrire un contratto in caso di rottura con i nerazzurri, ma a cifre inferiori) o fuori dalla graduatoria, in caso di firma con una squadra estera.

2. Matthijs de Ligt (Juventus): 8 milioni di euro all'anno

In prima posizione solitaria fino a pochissimi giorni fa, Matthijs de Ligt deve accontentarsi (e per 8 milioni di euro all'anno lo faremmo anche noi, questo è certo) del secondo posto di questa speciale classifica; il centrale olandese, prelevato dall'Ajax nell'estate del 2019 per una cifra intorno agli 85 milioni di euro, all'età di 22 anni è già considerato uno dei migliori difensori del panorama mondiale, protagonista di una crescita prevedibile ma allo stesso tempo impressionante nelle ultime tre stagioni all'ombra della Mole. Con il contratto in scadenza nel 2024 e la prospettiva di dover cedere il giocatore a prezzo di saldo la prossima estate la Juventus è fortemente decisa a rinnovare l'olandese, che però sembrerebbe temporeggiare in attesa di capire i possibili sviluppi sul suo futuro (diverse squadre dalla Premier interessate, su tutti Chelsea e le due di Manchester).

1. Romelu Lukaku (Inter): 8,5 milioni di euro all'anno

Esattamente come farebbe, e come i tifosi nerazzurri sperano possa fare nel corso della prossima stagione, nel bel mezzo di una difesa avversaria, con il suo ritorno all'Inter il gigante belga si inserisce di prepotenza al primo posto di questa top 10: lo stipendio di Big Rom nel suo Inter-bis sarà pari a 8,5 milioni di euro all'anno, la stessa cifra che Lukaku avrebbe percepito al suo terzo anno all'Inter se non avesse firmato per il Chelsea in base all'accordo sottoscritto nell'estate 2019. A neanche un anno dall'addio Romelu ha scelto di tornare nella squadra che più di tutti aveva creduto in lui; dopo aver tradito, a detta di molti dei tifosi, i cuori dei suoi sostenitori Lukaku è pronto a farsi perdonare: la speranza, per il club, è che il peso dei suoi gol sia almeno pari a quello che le casse nerazzurre dovranno sopportare per godere delle sue prestazioni.

Serie A, la top 10 degli ingaggi lordi più alti

Dopo aver conosciuto la classifica dei dieci giocatori più pagati in Italia in base allo stipendio netto, andiamo a scoprire, di seguito, la top 10 degli ingaggi lordi più alti in Serie A.

  1. Paulo Dybala (Juventus) – 13,5 milioni di euro lordi all'anno
  2. Wojciech Szczesny (Juventus) – 12 milioni di euro lordi all'anno
  3. Leonardo Bonucci (Juventus) – 12 milioni di euro lordi all'anno
  4. Kalidou Koulibaly (Napoli) – 11,1 milioni di euro lordi all'anno
  5. Alex Sandro (Juventus) – 11,1 milioni di euro lordi all'anno
  6. Romelu Lukaku (Inter) – 11 milioni di euro lordi all'anno
  7. Matthijs de Ligt (Juventus) – 10,5 milioni di euro lordi all'anno
  8. Zlatan Ibrahimovic (Milan) – 9,2 milioni di euro lordi all'anno
  9. Alexis Sanchez (Inter) – 9,2 milioni di euro lordi all'anno
  10. Adrien Rabiot (Juventus) – 9,2 milioni di euro lordi all'anno

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A