Nazionali

Nations League, quando gioca l’Italia: il calendario delle prossime giornate

Nations League, quando gioca l’Italia: il calendario delle prossime giornate

Tutto sulla nazionale di Roberto Mancini in Nations League: risultati, classifica e calendario delle ultime due giornate del girone

Ieri sera si è conclusa la prima mano della Nations League per l’Italia di Roberto Mancini. Poteva sicuramente andare meglio, specie vista la situazione di qualche giorno fa che ci vedeva ancora al primo posto del girone, ma poteva andare anche peggio considerate le squadre presenti.

Con il brutto ko a Monchengladbach per mano della Germania, la nostra nazionale ha perso la prima posizione in classifica ed è scivolata ora al terzo posto. Dopo 4 partite, l’Italia ha quindi 5 punti: davanti ci sono Ungheria a 7 e Germania a 6, mentre ultima è l’Inghilterra con appena 2 punti conquistati.

Ora rimangono quindi solo 2 partite, che andranno in scena a fine settembre tra il 22 ed il 27. Quelle due gare determineranno il futuro in Nations League dell’Italia. Solo la squadra vincitrice del girone accederà alle Final Four, mentre invece l’ultima classificata sarà retrocessa nella Lega B. Nulla di fatto per la seconda e la terza.

Ecco quindi i risultati, la classifica e il calendario delle ultime due giornate dell’Italia.

Come funziona la Nations League 2022

Nations League, il girone dell’Italia: il punto della situazione

L’Italia ha cominciato bene la propria avventura nella terza edizione della Nations League, dopo aver ottenuto un ottimo terzo posto nell’annata precedente. Tanti gli esordienti giovanissimi buttati dentro da Mancini: tra loro, più d’uno non aveva neanche mai giocato un minuto in Serie A.

Alla prima partita in casa a Bologna, infatti, la nazionale azzurra ha fermato la Germania per 1-1: al gol di Pellegrini ha risposto Kimmich. In questo caso, sulla rete del momentaneo vantaggio, decisivo è stato l’ingresso dell’esordiente Gnonto, che ha saltato l’uomo e messo in mezzo un assist al bacio per il capitano della Roma.

Alla seconda giornata, a Cesena, la selezione Campione d’Europa in carica ha avuto la meglio sull’ostica Ungheria del ct italiano Rossi: i magiari sono una squadra molto scomoda, come ha potuto notare l’Inghilterra sia all’andata che al ritorno. Con il successo per 2-1 grazie alle reti di Barella e poi ancora di Pellegrini, l’Italia ha quindi conquistato la testa del girone.

Vetta mantenuta anche alla terza giornata, grazie al buon pareggio conquistato per 0-0 in trasferta a Wolverhampton contro l’Inghilterra. Una formazione a dir poco sperimentale è infatti uscita a reti inviolate dal confronto con la nazionale dei Tre Leoni. Con 5 punti ottenuti, davanti di una lunghezza sull’Ungheria e di 2 sulla Germania, l’Italia arriva alla quarta giornata ancora davanti a tutti.

Ieri sera però, a Monchengladbah, un tracollo. Notte fonda per gli azzurri di Mancini, che hanno perso addirittura 5-2 contro la Germania padrone di casa. Le uniche note positive, oltre ai tanti esordi, sono stati i gol di Gnonto e di Bastoni, entrambi alla prima gioia personale con la nazionale maggiore. Troppi errori e troppa superficialità però per l’Italia, che con il duro ko di ieri ha perso la testa della classifica e non solo.

Ora siamo al terzo posto dietro ad Ungheria (7) e Germania (6). Tutto è ancora in gioco, ma occhio al prossimo match con l’Inghilterra – ultima a 2 punti: una sconfitta ci porterebbe, in virtù degli scontri diretti, ad essere il fanalino di coda del girone e a rischiare quindi fortemente la retrocessione nella Lega B. Discorso del tutto diverso invece nel caso dovesse arrivare una bella vittoria. Con un po' di fortuna, gli azzurri si ritroverebbero a ridosso della prima posizione ad una giornata dal termina, quando dovranno andare a giocare in Ungheria.

L'obiettivo è ovviamente ripetere quantomeno quello che è stato fatto la scorsa edizione, quando gli azzurri hanno vinto il proprio girone davanti ad Olanda, Polonia e Bosnia Erzegovina, per poi conquistare il terzo posto sul Belgio nella finalina – dopo il ko in semifinale con la Spagna.

Quando riprende la Nations League: risultati, classifiche e calendario

Nations League, i risultati del girone dell’Italia

Prima giornata – Sabato 4 giugno
Ungheria – Inghilterra 1-0
Italia – Germania 1-1

Seconda giornata – Martedì 7 giugno
Germania – Inghilterra 1-1
Italia – Ungheria 2-1

Terza giornata – Sabato 11 giugno
Inghilterra – Italia 0-0
Ungheria – Germania 1-1

Quarta giornata – Martedì 14 giugno
Inghilterra – Ungheria 0-4
Germania – Italia 5-2

 

Nations League, la classifica del girone dell’Italia

Lega A – Gruppo 3

Ungheria 7

Germania 6

Italia 5

Inghilterra 2

 

Nations League, il calendario delle ultime due giornate del girone dell’Italia

Venerdì 23 settembre
Germania – Ungheria
Italia – Inghilterra

Lunedì 26 settembre
Inghilterra – Germania
Ungheria – Italia


Matteo Zinani

Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

33 27 5 1 61 86
2 AC Milan

AC Milan

33 21 6 6 25 69
3 Juventus

Juventus

33 18 10 5 21 64
4 Bologna

Bologna

33 17 11 5 22 62
5 Roma

Roma

32 16 7 9 19 55
6 Atalanta

Atalanta

32 16 6 10 22 54
7 Lazio

Lazio

33 16 4 13 7 52
8 Napoli

Napoli

33 13 10 10 9 49
9 Fiorentina

Fiorentina

32 13 8 11 9 47
10 Torino

Torino

33 11 13 9 2 46
11 Monza

Monza

33 11 10 12 -8 43
12 Genoa

Genoa

33 9 12 12 -5 39
13 Lecce

Lecce

33 8 11 14 -18 35
14 Cagliari

Cagliari

33 7 11 15 -20 32
15 Verona

Verona

33 7 10 16 -13 31
16 Empoli

Empoli

33 8 7 18 -22 31
17 Udinese

Udinese

32 4 16 12 -18 28
18 Frosinone

Frosinone

33 6 10 17 -23 28
19 Sassuolo

Sassuolo

33 6 8 19 -26 26
20 Salernitana

Salernitana

33 2 9 22 -44 15

Rubriche

Di più in Nazionali