Seguici su

Serie A

Serie A: quando e dove vedere in tv il sorteggio per il calendario e i criteri di compilazione per la stagione 2022/23

Pallone Serie A

Tutto quello che c'è da sapere sul sorteggio del calendario della prossima stagione di Serie A: criteri di compilazione e dove vederlo in tv

Chiuso il quadro delle 20 squadre che prenderanno parte al prossimo campionato di Serie A, è ormai tempo di prepararci per il sorteggio del calendario della prossima stagione, che è in programma per il 24 giugno 2022. Questa sarà una stagione anomala, e non solo per il campionato italiano, a causa del mondiale di Qatar 2022, primo della storia che si svolgerà in inverno. La Serie A, così come gli altri campionati europei, sarà infatti costretta a fermarsi a cavallo tra la fine di novembre e la prima metà di dicembre. Si parte nel weekend prima di ferragosto con la prima giornata, ed in particolare il 12 ed il 13 agosto, l'ultima giornata è invece in programma per il 3 ed il 4 giugno 2023.

Serie A: quando e dove vedere in tv il sorteggio del calendario

Il sorteggio del calendario della Serie A 2022/23 è in programma per venerdì 24 giugno alle ore 12:00.

Il sorteggio sarà trasmesso in diretta su DAZN. Gli abbonati alla piattaforma potranno assistere alla partita scaricando l'app su smart tv, oppure collegando il proprio televisore ad un TIMVISION BOX o ad una console: Playstation (PS4 e PS5) o Xbox (One, One S, One X, Series S e Series X). Sarà possibile vederla sul proprio televisore collegando anche dei dispositivi come Amazon Fire Stick o Google Chromecast. I clienti DAZN potranno inoltre assistere al match in diretta streaming accedendo direttamente al portale tramite pc, oppure scaricando l'app su smartphone o tablet.

Per chi non possiede un abbonamento DAZN (qui i prezzi per la prossima stagione) sarà inoltre possibile seguirlo gratis sul canale YouTube ufficiale della Lega Serie A.

Serie A: i criteri di compilazione del calendario della prossima stagione

Come detto prima la nuova stagione di Serie A prenderà il via nel weekend tra il 12 ed il 13 di agosto con la prima giornata. Poi lo stop il 13 novembre per l'inizio dei mondiali di Qatar di 2022 e la ripresa il 4 di gennaio con il girone di ritorno. L'ultima giornata è invece prevista per il 3 e 4 di giugno 2023. Le 380 partite della prossima stagione avranno solamente quattro turni infrasettimanali: il 31 agosto, il 9 novembre, il 4 gennaio 2023 ed il 3 maggio 2023. Oltre alla pausa dei mondiali, saranno poi due le pause per le nazionali: la prima dal 19 al 27 settembre e la seconda dal 20 al 28 marzo; pause nelle quali le nazionali saranno impegnate sia in gare amichevoli che nelle ultime due giornate dei gironi di Nations League. Scopriamo quindi i criteri di compilazione del calendario:

  • Considerando che il calendario sarà nuovamente asimmetrico, una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri.
  • Non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone.
  • Nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta.
  • Nei quattro turni infrasettimanali feriali non potranno essere disputati i derby di Milano, Torino, Roma, quello toscano e campano, oltre alle gare tra Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma.
  • Alla prima e all'ultima giornata non potranno essere programmati i derby. Questi dovranno comunque svolgersi in giornate differenti.
  • Non può essere ripetuto alcun incontro (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al calendario della scorsa stagione.
  • Nella prima giornata non possono incontrarsi, indipendentemente dall’ordine casa o trasferta, società che si sono già incontrate nella prima giornata dei due campionati precedenti.
  • Nell’ultima giornata non possono incontrarsi, indipendentemente dall’ordine casa o trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei due campionati precedenti.
  • Le società partecipanti alla Champions League (Milan, Inter, Juventus, Napoli) non possono essere sorteggiate con società partecipanti all’Europa League (Lazio e Roma) e alla Conference League (Fiorentina) nelle giornate successive ad un turno di Europa League o Conference League, che ricordiamo andranno in scena di giovedì, a differenza della Champions League che è invece giocata di martedì e mercoledì.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A