Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Juventus, l’infortunio Pogba cambia i piani: la strategia per avere Paredes subito

La Juventus, dopo l'infortunio di Pogba ha in mente nuove strategie per questa finestra di calciomercato. Per non rimanere scoperta a centrocampo sta cercando di chiudere al più presto per Leandro Paredes del Paris Saint-Germain. La trattativa con il club francese è avviata già da diverse settimane e c’è già il sì del giocatore.

Federico Cherubini ha individuato in Leandro Paredes il profilo giusto per completare il centrocampo bianconero. Reparto che prima del termine di questa sessione di calciomercato potrebbe essere completamente rivoluzionato. L’infortunio di Paul Pogba ha cambiato completamente lo scenario in casa Juve. L’entità dell’infortunio è più seria del previsto. Dalle visite mediche effettuate è stata riscontrata una lesione al menisco laterale del ginocchio destro che potrebbe tenere il Polpo ai box per due mesi. Ora la dirigenza bianconera sta accelerando i tempi per convincere il PSG a cedere il centrocampista argentino che ha già dato l’ok al trasferimento in maglia bianconera.

Scambio o prestito con diritto di riscatto, tutti i retroscena per arrivare a Paredes

L’infortunio che potrebbe tenere Pogba lontano dai campi di gioco ha cambiato le carte in tavola per la Juventus che deve sfoltire il centrocampo e cedere almeno due giocatori in esubero in questa finestra di calciomercato. La dirigenza bianconera ha offerto 10 milioni di euro per Paredes, il PSG chiede il doppio, 20 milioni di euro. Cifra troppo elevata per le casse bianconere. Cherubini sta lavorando per un prestito oppure uno scambio+cash. In quest’ottica la Vecchia Signora potrebbe inserire nella trattativa Adrien Rabiot, anche lui in lista cedibili. Il centrocampista francese ha dato il suo benestare ad un eventuale ritorno al Paris Saint-Germain, squadra dove ha giocato per sei stagioni dal 2012-13. Anche il club francese sembra interessato all’ipotesi scambio Rabiot-Paredes in alternativa al prestito con obbligo di riscatto fissato a 20 milioni di euro. In tempi brevi dovrebbe arrivare la fumata bianca, resta da stabilire la formula che verrà accettata tra queste due opzioni. Il play argentino ha giocato 22 partite tra Ligue 1, Champions League e Coppa di Francia con 1 gol e 2 assist. Il classe 1994 di San Justo conosce molto bene il campionato italiano, viste le sue esperienze con Roma ed Empoli dalla stagione 2014-15 a quella 2016-17. Nelle ultime ore il regista brasiliano Arthur è stato accostato al Valencia di Gennaro Gattuso. Si lavora per un prestito con diritto di riscatto per il club spagnolo, cifra da definire. Per quanto riguarda Aaron Ramsey si va verso la rescissione del contratto intorno ai 3 milioni di euro. Così la Juventus che non dovrà più sobbarcarsi l’oneroso ingaggio del centrocampista gallese che al tempo stesso potrà trovarsi una nuova squadra sperando di ritrovare lo smalto perso, dopo l’anno in prestito ai Rangers Glasgow alquanto deludente.

LA GUIDA ALL’ASTA DEL FANTACALCIO 2022/23 TARGATA CALCIODANGOLO È STATA AGGIORNATA! CLICCA QUI PER SCARICARE SUBITO L’ULTIMA VERSIONE!

Il Tottenham su McKennie

Intanto nel mirino degli Spurs di Antonio Conte c’è Weston McKennie. Il centrocampista statunitense può partire, la Juventus lo valuta intorno ai 40 milioni di euro. Con l’infortunio di Pogba la dirigenza bianconera è un po’ meno propensa a cedere il versatile classe 1993 del Texas. Fabio Paratici segue McKennie da più di un anno, con l’obiettivo di rinforzare il centrocampo. Il direttore generale del Tottenham aveva portato il calciatore di Washington dallo Schalke 04 alla Juventus nel 2021, prestito con diritto di riscatto esercitato dal club bianconero per 20 milioni di euro. Da quando si è trasferito agli Spurs, Paratici ha esplorato più volte le possibilità di portare il suo Pupillo a North London. Il 23enne americano è un giocatore importante per Massimiliano Allegri e uno dei centrocampisti più affidabili. Il valore di McKennie si è quasi raddoppiato e l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene autorizzerebbe una sua cessione soltanto per un’offerta consona. Il tandem Paratici-Conte ha già concluso gli affari con la Juventus per il centrocampista uruguaiano Rodrigo Bentancur e l’ala Dejan Kulusevski, entrambi si sono rivelati dei successi. La dirigenza londinese spera di ripetersi con McKennie che è in cima alla lista del taccuino del tecnico salentino. L’ex giocatore del FC Dallas è apprezzato da Antonio Conte per la sua fisicità, dinamismo e versatilità. Adatto a giocare in un centrocampo a tre, quattro o cinque, anche di ricoprire il ruolo di terzino destro e potenzialmente anche di difensore centrale in una difesa a tre. Come abbiamo detto la Juventus è un po’ titubante a cedere il centrocampista box-to-box. Al tempo stesso una cessione potrebbe aprire le porte all’acquisto di Nicolò Zaniolo dalla Roma o del sogno a centrocampo Sergej Milinkovic-Savic dalla Lazio.

Calciomercato estivo Serie A: il tabellone acquisti e cessioni 2022

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato