Seguici su

La Classifica

La classifica, le 10 cessioni più remunerative nella storia del Napoli

Kalidou Koulibaly Napoli

Le dieci cessioni più remunerative nella storia del Napoli: Koulibaly solo quarto, Higuain saldo al comando

È ormai tutto fatto per il passaggio di Kalidou Koulibaly dal Napoli al Chelsea. Con un anno solo di contratto rimanente, il difensore senegalese ha preferito dire addio alla società campana. Dopo il corteggiamento della Juventus che, tramite il suo agente Fali Ramadani, aveva recapitato una prima offerta ufficiale sia al Napoli che al calciatore stesso. Poi nella trattativa si è inserito di prepotenza il Chelsea, viste le difficoltà riscontate nella trattativa proprio con la Juventus per Matthijs De Ligt (che adesso è corteggiato dal Bayern Monaco), che in poco tempo ha accelerato trovando l'accordo sia con il Napoli che con il calciatore.

Si tratta di un trasferimento a titolo definitivo per una cifra – bonus compresi – di 40 milioni di euro. I partenopei sono anche riusciti a fare una plusvalenza, dopo averlo preso per 7,75 milioni dal Genk otto stagioni fa. Per il calciatore è invece pronto un contratto quadriennale da 10 milioni netti a stagione. Un deciso incremento rispetto allo stipendio che percepiva al Napoli, sei milioni netti, e rispetto alle offerte sia della Juventus che di rinnovo da parte del club di Aurelio De Laurentiis, sempre ferme sui sei milioni netti a stagione.

Come detto il suo addio porterà 40 milioni nelle casse del club campano. Guardando però alle cessioni più remunerative di sempre nella storia del Napoli il difensore senegalese si piazza al quarto posto, appena fuori dal podio. Grazie ai dati forniti da Transfermarkt, vediamo quali sono state le dieci cessioni più remunerative della storia per il Napoli.

Leggi anche: Sta per uscire la nostra guida all'asta del fantacalcio. Vuoi sapere quando e conoscere tutte le novità? Clicca qui

La classifica delle dieci cessioni più remunerative nella storia del Napoli

10. Marek Hamsik: 20 milioni (DL Yifang, 2019)

C'è un pezzo di storia del Napoli, un gran bel pezzo di storia del Napoli, al decimo posto di questa particolare classifica. Dopo aver giocato praticamente in tutte le categorie con la società campana ed aver contribuito attivamente a riportarla in Serie A ed alla vittoria di qualche trofeo, nell'estate del 2019 Marek Hamsik ha deciso che era arrivato il momento di dire addio. Dopo 12 anni dall'approdo al Napoli, è stato ceduto al club cinese DL Yifang per 20 milioni di euro.

9. Amadou Diawara: 21 milioni (Roma, 2019)

Un po' meno importante la cessione che si trova invece al nono posto, quella di Amadou Diawara. Dopo tre anni all'ombra del Vesuvio, si è trasferito alla Roma in cambio di 21 milioni di euro. La sua cessione ha generato una plusvalenza di 6,5 milioni nelle casse del club campano.

8. Roberto Inglese: 21,80 milioni (Parma, 2020)

Sorprendente, forse la più sorprendente di tutta la classifica, invece la cessione che si trova all'ottavo posto: quella di Roberto Inglese. Dopo essere esploso con la maglia del Chievo Verona, è stato acquistato dal Napoli per 12 milioni. Con i partenopei non è mai riuscito a giocare, ma ha fruttato comunque una bella plusvalenza, essendo passato nel 2020 al Parma in cambio di 21,80 milioni di euro.

7. Simone Verdi: 22 milioni (Torino, 2020)

Reduce da un finale di campionato a dir poco esaltante con la maglia della Salernitana, non si può dire lo stesso dell'avventura napoletana per Simone Verdi. Approdato al Napoli in cambio di 24,50 milioni dopo una grande stagione con il Bologna, con i partenopei non è riuscito ad imporsi, finendo sempre più spesso in panchina. Fino alla cessione, in prestito con diritto di riscatto, al Torino, che per portarlo in Piemonte ha sborsato 22 milioni di euro.

6. Allan: 23,60 milioni (Everton, 2020)

Nei cinque anni passati al Napoli il centrocampista brasiliano ha pian piano conquistato un ruolo sempre più importante all'interno del centrocampo. Nell'estate del 2020 però la decisione di andare via per provare una nuova esperienza all'estero, direzione Premier League, meta Everton. Con il club di Liverpool che ha consegnato al Napoli 23,60 milioni per il brasiliano.

5. Ezequiel Lavezzi: 30 milioni (Paris Saint-Germain, 2012)

Al quinto posto un altro che ha lasciato un ricordo indelebile nel cuore di tutti i tifosi del Napoli, ed anche di qualche tifoso italiano in generale: Ezequiel “El Pocho” Lavezzi. Arrivato come giovane promessa dagli argentini del San Lorenzo, dopo aver fatto un piccolo passaggio italiano in prestito al Genoa, con la maglia del Napoli Lavezzi è esploso definitivamente. Tanto che su di lui sono finiti gli occhi di tante big, italiane e non solo, ed alla fine è stato il Paris Saint-Germain ad aggiudicarselo per 30 milioni di euro.

4. Kalidou Koulibaly: 40 milioni (Chelsea, 2022)

Si piazza, come detto anche nell'introduzione, “solo” al quarto posto Kalidou Koulibaly. Anche nel suo caso si tratta di un gran bel pezzo di storia per il Napoli, sia per gli otto anni trascorsi in Serie A, sia per l'importanza che rivestiva nella difesa del club campano. Di lui abbiamo praticamente detto tutto prima, oltre a lasciare un bel ricordo ai tifosi, lascia anche una bella plusvalenza nelle casse della società.

3. Jorginho: 57 milioni (Chelsea, 2018)

Saliamo sul gradino più basso del podio e lo facciamo con Jorginho. Centrocampista brasiliano ma naturalizzato italiano, tra i protagonisti nella vittoria degli europei della scorsa estate da parte della nazionale italiana di Roberto Mancini. Dopo aver mostrato grandi potenzialità con la maglia del Verona, nel 2014 il passaggio al Napoli e la definitiva maturazione per lui. Diventato uno dei migliori centrocampisti della Serie A, nel 2018 ha deciso di cedere alle avance del Chelsea, che per strapparlo al Napoli ha sborsato ben 57 milioni di euro.

2. Edinson Cavani: 64,50 milioni (Paris Saint-Germain, 2013)

Al secondo posto un altro che a Napoli ha lasciato un ricordo bellissimo di se, Edinson Cavani, El Matador. Arrivato dopo delle belle stagioni in Sicilia con il Palermo, l'uruguaiano si è trasformato in una vera e propria macchina da gol. Nei tre anni trascorsi a Napoli ha segnato una valanga di gol, 104 in 137 presenze per la precisione, molti dei quali sia di pregevole fattura che di grande importanza. Nel 2013 quindi l'addio per provare a vincere la Champions League da protagonista e l'approdo – anche nel suo caso – in Ligue 1 al Paris Saint-Germain per 64,50 milioni di euro.

1. Gonzalo Higuain: 90 milioni (Juventus, 2016)

Da uno dei più amati nella storia del club campano ad un altro che è passato dall'essere uno dei più amati ad uno dei più odiati da parte della tifoseria napoletana. Cambio di umori avvenuto nell'estate del 2016, con il passaggio ai rivali della Juventus, che hanno pagato la clausola rescissoria di 90 milioni di euro. Con i partenopei, nell'ultima stagione prima dell'addio (lui che era arrivato a Napoli per sostituire proprio Cavani), ha anche stabilito il record di gol in una singola stagione di Serie A, 36. Record poi eguagliato da Immobile con la Lazio.

Leggi anche: Il tabellone di acquisti e cessioni della sessione estiva di calciomercato del 2022


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in La Classifica