Seguici su

La Classifica

La classifica, le dieci cessioni di difensori più remunerative nella storia della Serie A

Matthijs De Ligt Juventus

Le dieci cessioni di difensori più onerose nella storia della Serie A: De Ligt prende il comando, Bremer entra in classifica

Sono stati giorni frenetici in casa della Juventus. Nel giro di 48 ore i bianconeri hanno effettuato una doppia operazione fino a qualche settimana fa nemmeno ipotizzabile. In uscita ha salutato Matthijs De Ligt, passato al Bayern Monaco, per sostituirlo è arrivato Gleison Bremer dal Torino, dopo che sembrava essere ormai prossimo ad unirsi all'Inter. Se l'acquisto di Bremer è stato uno dei più costosi di sempre nella storia della Serie A (qui la classifica completa), la cessione di De Ligt è diventata la più onerosa nella storia del massimo campionato italiano.

Come si legge sul comunicato ufficiale apparso sul sito della Juventus, i bianconeri hanno ceduto De Ligt al Bayern Monaco in cambio di 67 milioni di euro, pagabili in quattro esercizi, più un massimo di altri 10 milioni di euro di bonus. Nonostante la Juve lo abbia prelevato dall'Ajax ormai tre stagioni fa per 85,50 milioni di euro complessivi, come si legge sempre sul comunicato tale cessione genera un effetto economico positivo di 30,7 milioni di euro nelle casse dei bianconeri.

Non solo, come si evince dai dati e dalle cifre fornite da Transfermarkt, quella di De Ligt è diventata la cessione di un difensore più remunerativa nella storia della Serie A. Superata, anche se di poco, quella da parte dell'Inter di Achraf Hakimi avvenuta la scorsa estate. Juventus che si conferma inoltre grande protagonista della speciale classifica.

SCARICA LA GUIDA ALL'ASTA DEL FANTACALCIO

La classifica delle dieci cessioni di difensori più remunerative nella storia della Serie A

10. Kostantinos Manolas: dalla Roma al Napoli (36 milioni, 2019)

Al decimo posto troviamo un trasferimento interno alla Serie A stessa, primo dei cinque presenti in graduatoria. Dopo cinque anni di Roma, con il momento più alto forse rappresentato dal gol in Champions League contro il Barcellona, la decisione di lasciare i giallorossi da parte del difensore greco. Quindi l'approdo al Napoli in cambio di 36 milioni di euro.

9. Lilian Thuram: dal Parma alla Juventus (36,15 milioni, 2001)

Come successo per la classifica degli acquisti più onerosi di sempre in difesa che abbiamo linkato nell'introduzione di questo pezzo, Lilian Thuram è l'unico calciatore ad essersi trasferimento prima del 2012 presente in classifica. Dopo delle ottime annate con la maglia del Parma, il francese passò alla Juventus per 36,15 milioni di euro. Cifra che, se rapportata anche al periodo storico del trasferimento, non è per niente bassa, anzi.

8. Mattia Caldara: dalla Juventus al Milan (36,87 milioni, 2018)

Il trasferimento di Mattia Caldara avvenuto nell'estate del 2018 fece storcere il naso a più di qualche tifoso della Juventus. Dopo averlo acquistato, nel gennaio del 2017, dall'Atalanta per 19 milioni di euro, i bianconeri lo lasciarono in prestito per un altro anno e mezzo ai bergamaschi. Al ritorno (in realtà alla prima esperienza) a Torino, Caldara venne però subito ceduto al Milan per 36,87 milioni di euro, generando anche una discreta plusvalenza alla Vecchia Signora senza averne mai indossato la maglia.

7. Kalidou Koulibaly: dal Napoli al Chelsea (38 milioni, 2022)

Recentissimo il trasferimento che si trova invece al settimo posto, ovvero quello di Kalidou Koulibaly dal Napoli al Chelsea. Dopo otto anni di Napoli e di Serie A, il difensore senegalese ha deciso che era arrivato il momento di provare una nuova esperienza. Se in un primo momento era stata la Juventus ad interessarsi, poi è subentrato il Chelsea che – viste le difficoltà riscontrate per arrivare proprio a Matthijs De Ligt – ha virato su Koulibaly chiudendo in breve tempo la trattativa. Per il suo passaggio a Londra il Chelsea ha sborsato 38 milioni di euro.

6. Gleison Bremer: dal Torino alla Juventus (41 milioni, 2022)

Ed è recente anche il trasferimento che precede Koulibaly in classifica, ufficializzato proprio ieri dalla Juventus e dal Torino, quello di Gleison Bremer. A lungo corteggiato dall'Inter, club con il quale sembrava essere ormai questione di tempo prima del matrimonio, in poco meno di 48 ore il difensore brasiliano ha invece firmato con la Juventus. Al Torino 41 milioni più bonus, abbiamo considerato 41 i milioni per il suo trasferimento e non 50 in quanto i restanti 9 sono legati a dei bonus, che potrebbero come non potrebbero essere raggiunti e quindi pagati. Possiamo anche aggiungere che Gleison Bremer è stato eletto miglior difensore dello scorso campionato e che è stato anche inserito nella top 11 stagionale della Serie A.

5. Thiago Silva: dal Milan al Paris Saint-Germain (42 milioni, 2012)

Arrivato in punta di piedi nel gennaio del 2012 in Italia, all'età di 25 anni e con esperienze non troppo importanti nel suo passato, in pochissimo tempo il brasiliano esplose con la maglia del Milan, diventando uno dei punti di riferimento dei rossoneri ed uno dei difensori più forti di tutta la Serie A. Dopo tre anni e mezzo di Milan quindi la dolorosa decisione di cederlo a causa dei problemi finanziari e legati appunto al fair play finanziario. Per lui il Paris Saint-Germain versò nelle casse dei milanesi 42 milioni di euro.

4. Leonardo Bonucci: dalla Juventus al Milan (42 milioni, 2017)

Al quarto posto troviamo uno dei trasferimenti più iconici nella storia di tutta la Serie A. Più iconici per il semplice fatto che Bonucci passò al Milan dopo sette anni di Juventus, ma anche perché fino a qualche giorno prima nessuno pensava potesse essere possibile. Viste le grandi annate passate in bianconero, dove fece ritorno la stagione dopo, il Milan sborsò 42 milioni di euro per portarlo a Milano, affidandogli anche la fascia da capitano.

3. Joao Cancelo: dalla Juventus al Manchester City (65 milioni, 2019)

Due anni da incorniciare quelli italiani per Joao Cancelo. Dopo aver stupito tutti nell'esperienza in prestito all'Inter, l'anno dopo venne acquistato dalla Juventus, con la quale confermò di essere uno dei terzini destri migliori in circolazione. Attirando l'attenzione dei top club europei. Dopo una sola stagione in bianconero passò quindi al Manchester City per 65 milioni.

2. Achraf Hakimi: dall'Inter al Paris Saint-Germain (66,50 milioni, 2021)

Anche per lui esperienza lampo in Serie A, durata appena una stagione. Al termine di un grande campionato, terminato con la vittoria dello scudetto con l'Inter, anche in questo caso per problemi legati al fair play finanziario venne ceduto forzatamente. Ad assicurarselo fu il Paris Saint-Germain, che sborsò 66,50 milioni per portarlo a Parigi. Facendolo diventare, prima della cessione di De Ligt da parte della Juventus, la cessione più onerosa per un difensore da parte di una squadra di Serie A.

1. Matthijs De Ligt: dalla Juventus al Bayern Monaco (67 milioni, 2022)

Arriviamo quindi al primo posto. La cessione più onerosa di sempre di un difensore da parte di una squadra di Serie A è della Juventus, con il passaggio di Matthijs De Ligt al Bayern Monaco in cambio di 67 milioni di euro, che potrebbero diventare 77 con i bonus. Il giovane difensore olandese lascia i bianconeri dopo tre anni.

Leggi anche: Il tabellone di acquisti e cessioni della sessione estiva di calciomercato del 2022


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in La Classifica