Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Juventus, rebus centrocampo: Pogba e McKennie ko, chi arriva e chi parte

Mckennie Insigne Napoli-Juventus

Il punto sul centrocampo della Juventus, tra infortuni, esuberi e nuovi arrivi. Paredes è l'obiettivo numero uno a centrocampo dopo gli infortuni di Pogba e McKennie, ma occhio ai giovani Fagioli, Rovella e Miretti. Non è del tutto svanito il sogno Milinkovic Savic, ma è mission impossibile anche vendendo Arthur e Rabiot. Difficile imbastire una trattativa del genere a 15 giorni dalla chiusura del calciomercato estivo

La situazione infortuni in casa Juve

Nuova tegola per la Juventus, Weston McKennie ha ha rimediato una lussazione alla spalla nell’ultimo allenamento prima dell’amichevole con i Blancos. Secondo i primi accertamenti l’entità dell’infortunio non è molto grave, il centrocampista texano dovrà comunque stare fuori per almeno un mese, in attesa di ulteriori approfondimenti al suo rientro a Torino. Non può certo sorridere Massimiliano Allegri che rischia di rivedere Paul Pogba in campo nel 2023. Il centrocampista francese sarà oggi 1 agosto a Lione per una visita medica con il dottor Sonnery Cottet-Bertrand, specialista in legamenti e infortuni al menisco, che in passato ha operato anche Zlatan Ibrahimovic. Il rientro del classe 1993 di Lagny-sur-Marne dipenderà se verrà operato o meno. Se verrà asportato il pezzettino di menisco rotto lo rivedremo in campo in 1-2 mesi. In caso di ricucitura allora Pogba dovrà saltare anche i Mondiali in Qatar e tornerà a disposizione di Allegri verso gennaio 2023. A due settimane dall'esordio in campionato contro il Sassuolo, oltre a Pogba e McKennie, non ci saranno gli squalificati Rabiot e Kean. Inoltre saranno assenti gli infortunati di lunga data, Federico Chiesa (rientro previsto a metà settembre) e Kaio Jorge (ritornerà verso i primi di novembre). Vista l’emergenza a centrocampo, la dirigenza bianconera sta pensando di tornare sul mercato per chiudere qualche colpo.

Centrocampo Juventus: poche certezze, tanti esuberi e i giovani

Il centrocampo bianconero è pieno di incognite, l’unica certezza attualmente sembra essere Manuel Locatelli. Il primo a partire è stato Aaron Ramsey, è la Vecchia Signora si è liberata di un bel peso. “Ufficiale la rescissione del contratto che legava Aaron Ramsey alla Juventus. In bocca al lupo, @aaronramsey”. Poche parole nel comunicato, il centrocampista gallese non è mai stato incisivo, complici gli infortuni e la scarsa condizione fisica. Ramsey riceverà un indennizzo di 3 milioni di euro dopo 70 partite in maglia bianconera con 6 gol tra tutte le competizioni. Sono due i giocatori che oltre al gallese non hanno mai convinto in pieno, si tratta di Adrien Rabiot e del brasiliano Arthur Melo. Per il centrocampista francese ex PSG ci sono stati i primi contatti con il Monaco che potrebbe imbastire una trattativa concreta dopo i preliminari di Champions League. La Juve lo lascerebbe partire per 15-20 milioni di euro. Il mediano brasiliano piace invece al Valencia di Gennaro Gattuso. Il club spagnolo ha proposto un prestito con ingaggio diviso a metà tra le due società. La Juventus preferirebbe una cessione a titolo definitivo per monetizzare nell’immediato. Questa settimana la trattativa potrebbe decollare e il centrocampista di Goiânia potrebbe tornare a giocare in Liga, dopo l’esperienza al Barcellona dal 2018 al 2020. Non sono in “lista cedibili”, ma anche McKennie e Zakaria potrebbero partire se dovesse arrivare l’offerta giusta. A completare il centrocampo di Massimiliano Allegri ci sono poi i tre giovani: Nicolò Fagioli, Nicolò Rovella e Fabio Miretti. Di questi, probabilmente soltanto uno resterà nella rosa bianconera, con gli altri due probabilmente destinati al prestito. Fagioli ha stregato l’allenatore toscano nella tournée estiva e potrebbe essere lui il principale candidato a restare, di sicuro per lui è pronto il rinnovo fino al 2026. Rovella ha già dimostrato il suo valore in Serie A con il Genoa, anche se non ha potuto evitare la retrocessione dei rossoblù, ha disputato una buona stagione nonostante un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per quasi due mesi. Per lui si sono fatte avanti Monza e Salernitana, pronte ad accoglierlo in prestito. Non ci sono rumors riguardo Miretti, che vista la situazione infortuni, ha più chance di restare a Torino.

LA GUIDA ALL'ASTA DEL FANTACALCIO 2022/23 DI CALCIODANGOLO È STATA AGGIORNATA! CLICCA QUI PER SCARICARE L'ULTIMA VERSIONE!

Con il mercato in fermento, la guida all'asta del fantacalcio è stata già aggiornata e lo sarà per tutta l'estate. Assicurati di avere sempre a tua disposizione la versione più aggiornata visitando la pagina dedicata ogni volta che puoi!

Obiettivo Paredes: il prezzo fissato dal PSG

La soluzione “meno indolore” e rapida per mettere una pezza alle assenze di Pogba e McKennie è Leandro Paredes del Paris Saint-Germain. Secondo le ultime indiscrezioni l’accordo tra le due parti è vicino e potrebbe arrivare ben presto la fumata bianca. Il regista argentino andrebbe a colmare le lacune in cabina di regia della Vecchia Signora. Il PSG ha pagato Paredes 45 milioni di euro nel 2019 per acquistarlo dalla Roma ed ora vuole dettare le condizioni – prestito con obbligo di riscatto fissato a 20 milioni di euro. La Juventus non è convinta ma visto il recente infortunio del centrocampista texano potrebbe decidere di accelerare e chiudere la trattativa. Cherubini aveva provato a proporre uno scambio secco Kean-Paredes, offerta rifiutata dal club francese. Intanto il centrocampista albiceleste è fuori dal progetto di Galtier e non vede l’ora di approdare alla Continassa, dove ritroverebbe anche il suo amico Angel Di Maria. Stando ai rumors di calciomercato, Arrivabene sta valutando anche altri nomi. Tra questi c’è anche quello di Miralem Pjanic, rientrato al Barcellona dopo il prestito al Besiktas. Il pianista è da sempre uno dei pupilli di Allegri e tornerebbe volentieri alla Juventus.

Infortunio Pogba, la Juve ci prova per Milinkovic-Savic

Vista l’emergenza a centrocampo, soprattutto l’infortunio di Pogba, la dirigenza bianconera potrebbe tentare l’ultimo assalto a Milinkovic-Savic. A quanto pare ci sono stati dei contatti telefonici tra l’entourage bianconero e il procuratore del centrocampista serbo, Mateja Kežman. Lotito vuole 60 milioni di euro – senza contropartite tecniche – tutto in cash. Una cifra quasi impossibile da pagare per le casse bianconere. Difficile pensare che 15 giorni prima della scadenza del calciomercato estivo, anche riuscendo a vendere i vari esuberi (Arthur, Rabiot etc), la Juve possa intavolare una trattativa con la Lazio per la cessione di Milinkovic-Savic.

Calciomercato estivo Serie A: il tabellone acquisti e cessioni 2022

Acquisti, cessioni e come giocherebbero i venti Club del campionato italiano. Ecco il tabellone del calciomercato estivo, segui tutte le trattative dal 1 luglio al 1 settembre 2022 delle squadre di Serie A 

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato