Seguici su

Calciomercato

Calciomercato, le principali trattative e le ufficialità di oggi 3 agosto 2022

Georginio Wijnaldum

Serie A, tutte le trattative e le ufficialità di oggi 3 agosto 2022: Wijnaldum a un passo dalla Roma, sfuma Sanches al Milan

Le finestre di calciomercato sono la frenetica valvola di sfogo di un lavoro che dura per tutto l'anno e che impegna dirigenti e procuratori a studiare le strategie migliori per rinforzare le proprie squadre o valorizzare al meglio il talento dei propri assistiti. Poi, tutto insieme, i contratti scadono, i dettagli bloccano le trattative, dall'estero si inseriscono competitor piene di soldi e cambiano i progetti tecnici, rimischiando tutte le carte. Scopriamo insieme tutte le trattative e le ufficialità di oggi, lunedì 1 agosto 2022, in Serie A.

PRIMA DI CONTINUARE CON LE TRATTATIVE, DAI UN'OCCHIATA ALLA GUIDA ALL'ASTA DEL FANTACALCIO 2022/23! CLICCA QUI PER SCARICARE L'ULTIMA VERSIONE AGGIORNATA!

Calciomercato: le trattative di oggi

Wijnaldum verso Roma, niente Milano per Sanches

Importanti passi in avanti nella trattativa che può portare Wijnaldum alla Roma. Il club giallorosso, che ha già da diverso tempo l'okay del centrocampista olandese, avrebbe infatti trovato la quadra anche con il PSG sulla base di un prestito con diritto di riscatto. La Roma pagherebbe 5 dei 7,2 milioni di ingaggio percepiti in Francia dal calciatore, che contestualmente si priverebbe di circa 1 milione lordo di bonus stabiliti con la società transalpina pur di favorire il trasferimento.

In definizione anche l'uscita di Carles Perez, destinato a volare al Celta Vigo in prestito con diritto di riscatto, che diventerebbe poi obbligo in base a determinati obiettivi raggiunti. I capitolini continuano a trattare anche la cessione al Bologna di Shomurodov, in prestito con obbligo di riscatto legato ai gol e agli assist che l'uzbeko sarà in grado di realizzare nella stagione 2022/23. Il presidente dell'Olympique Marsiglia Longoria ha invece definito Veretout un calciatore di altissimo livello – oltre a elogiare Sanchez, il cui procuratore oggi ha incontrato l'Inter per trovare l'accordo sulla rescissione – confermando indirettamente le voci di un interessamento del club per l'ex Fiorentina, sul quale di sarebbero anche il Nizza e soprattutto il Monaco, che avrebbe offerto un prestito con diritto di riscatto a 12 milioni, mentre la Roma vorrebbe inserire l'obbligo a 15.

La cessione di Veretout potrebbe forse riaprire il discorso legato a Frattesi, anche se ora al classe '99 viene accostato anche il Milan, che – dopo aver accolto De Ketelaere – oggi ha visto Renato Sanches atterrare a Parigi per chiudere con il PSG. Le piste ancora vive porterebbero dunque al giocatore del Sassuolo oppure a Pape Matar Sarr, senegalese classe 2002 rientrato al Tottenham dopo un anno al Metz, visto che anche Chukwuemeka è sfumato dopo aver chiuso con il Chelsea.

A proposito: i Blues oggi hanno anche ufficializzato l'arrivo del portiere Slonina dai Chicago Fire, rendendo sempre più credibile una cessione di Kepa al Napoli. Previsto un incontro a Roma tra le parti per definire i dettagli dell'operazione, che dovrebbe svilupparsi sulla base di un prestito. Sempre in ottica Napoli, Raspadori avrebbe chiesto a Dionisi e al Sassuolo il via libera alla propria cessione per circa 30 milioni di euro. I neroverdi incontreranno prima la Juventus per conoscere le sue intenzioni, poi sceglieranno il da farsi.

Lookman a Bergamo, assenteismo Lazio e due ufficialità

Dopo aver giocato lo scorso anno al Leicester – e aver affrontato la Roma in semifinale di Conference League – Lookman è rientrato solo per un attimo al RB Salisburgo ed è subito ripartito, stavolta direzione Bergamo. Oggi l'ala classe '97 ha infatti disputato le visite mediche con l'Atalanta, dove si trasferirà per 15 milioni di euro. Tra i suoi compagni di reparto, Cissé sarà ceduto in prestito al Pisa, mentre Miranchuk, alla fine, resterà. Lo ha annunciato l'amministratore delegato Luca Percassi, rivelando come sia stato Gasperini a chiedere di bloccare la cessione del russo al Torino.

Nella giornata in cui Romagnoli e Vecino si sono presentati in conferenza ai propri nuovi tifosi, dichiarando tra l'altro di voler centrare la qualificazione alla prossima Champions League, in casa Lazio a turbare l'atmosfera sono state soprattutto le assenze di Luis Alberto e Hysaj dall'allenamento svolto ieri agli ordini di Sarri. L'albanese andrà via, lo spagnolo sta ripetendo il caso venutosi a creare già la scorsa estate pur di convincere Lotito ad abbassare le pretese nella trattativa per un suo ritorno al Siviglia.

Oggi, intanto, Allegri ha incontrato la dirigenza della Juventus per definire le strategie di mercato da portare avanti nel prossimo mese. Si è parlato di un'ala e di come rimediare all'assenza di Pogba, che comunque non si opererà al menisco infortunato e starà quindi fuori per circa 5 settimane. In uscita, Arthur ha avuto un primo contatto positivo con Gattuso, che vuole portarlo al Valencia, mentre Rugani deve rispondere alla proposta del Galatasaray, che sta cercando di battere la concorrenza di Empoli, Sampdoria e Hellas Verona. Se il classe '94 lasciasse Torino, potrebbe arrivare l'affondo per Milenkovic della Fiorentina.

Raffica finale. L'Hellas Verona ha ufficializzato l'acquisto di Perilli (svincolato dopo l'esperienza al Brescia) come secondo portiere e per la difesa valuta Ozkacar del Lione e Lucumi del Genk, sul quale c'è il Bologna in vantaggio. In uscita invece Cetin e Retsos, che possono tornare ai rispettivi campionati nazionali. Il Sassuolo affianca il Torino nella corsa a Orsolini, la Cremonese stringe per Dessers del Genk (capocannoniere della scorsa Conference) e l'agente di Deulofeu non esclude un'altra stagione all'Udinese, che ha visto bussare il Tottenham per Udogie (offerta da 25 milioni e un anno ancora in bianconero). Entro 48 ore Marì – che invece è già un ex Udinese, ora tornato all'Arsenal – può arrivare al Monza, l'ingaggio di Nastasic frena il suo passaggio dalla Fiorentina al Lecce. L'Empoli, che si avvicina a Lammers dell'Atalanta, cede invece ufficialmente Viti al Nizza (che prende anche l'ex juventino Ramsey) per 15 milioni.

Calciomercato: le ufficialità di oggi

  • Mattia Viti si trasferisce a titolo definitivo al Nizza per 15 milioni di euro;
  • Simone Perilli, svincolato dopo una stagione non esattamente da protagonista al Brescia, passa all'Hellas Verona per prendere il posto di Pandur come secondo portiere.

Calciomercato estivo Serie A: il tabellone acquisti e cessioni 2022


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato