Seguici su

Ultime notizie

Juventus, infortuni di Pogba e McKennie: la situazione e l’esito degli esami

Weston McKennie Juventus

Ansia alla Continassa per capire le condizioni dei due centrocampisti: ecco cosa hanno detto gli esami

Non ha portato granché bene alla Juventus di Massimiliano Allegri, la tournée americana appena conclusa. I bianconeri sono rientrati a Torino nella giornata di ieri con qualche pezzo in meno rispetto alla partenza del 21 luglio. Alla lesione al menisco laterale riportata da Pogba poco prima della sfida al Barcellona, si è aggiunto l'infortunio alla spalla di Mckennie. Una brutta botta per la Juventus, in vista dell'esordio in campionato previsto a ferragosto. Per l'americano sono già stati eseguiti gli accertamenti del caso, mentre per Pogba, che si è preso un po' più di tempo per decidere il da farsi, anche in vista del mondiale, il controllo specialistico che darà i responsi definitivi verrà eseguito nella giornata di domani.

Le condizioni di Mckennie

La Juventus ha diramato un comunicato ufficiale sulle condizioni di Weston Mckennie in seguito al suo infortunio alla spalla:

Weston McKennie questa mattina è stato sottoposto ad accertamenti radiologici presso il J|Medical che hanno evidenziato una lesione capsulare della spalla sinistra. Il calciatore inizierà l’iter riabilitativo e saranno necessarie tre settimane di lavoro differenziato.

Non meno di un mese dunque per Mckennie, che dopo il lavoro differenziato dovrà riprendere il lavoro in gruppo. Verosimilmente non sarà a disposizione prima della quarta giornata di Serie A. Nella seconda parte del comunicato accenno anche alle condizioni di Aké:

Anche Marley Aké è stato sottoposto questa mattina ad accertamenti radiologici presso il J|Medical che hanno evidenziato la frattura composta del terzo distale del perone di destra e saranno necessari circa due mesi prima del suo completo recupero.

Le condizioni di Pogba

Il consulto specialistico per Paul Pogba è stato fatto nella giornata di oggi a Lione. Il calciatore, in accordo con la società ha deciso per la terapia conservativa senza dover operarsi immediatamente. Sono cinque le settimane previste di stop, in cui potrà recuperare con calma, effettuare una parte della stagione con la Juve e presentarsi tirato a lucido per il Mondiale in Qatar. Al rientro, poi si valuterà se operarsi e quindi perdere il finale di stagione con i bianconeri, oppure aspettare ancora e rimandare il tutto alla prossima estate. Si attende, nelle prossime ore il comunicato della Juventus.

Leggi anche: Calciomercato Juventus, rebus centrocampo: Pogba e McKennie ko, chi arriva e chi parte


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Ultime notizie