Seguici su

Calciomercato

Napoli, fatta per Ndombélé: chi è il nuovo acquisto e cosa cambia con lui al fantacalcio

Il Napoli batte un importante colpo di calciomercato per la propria linea mediana. Gli azzurri hanno infatti chiuso la trattativa col Tottenham per assicurarsi le prestazioni di Tanguy Ndombélé, da tempo escluso dal progetto di Antonio Conte. Il centrocampista, pertanto, francese si trasferisce alla corte di Luciano Spalletti in prestito oneroso di 1 milione di euro per un anno, con diritto di riscatto in favore dei partenopei fissato a circa 30 milioni. Rinforzo di rilevanza non marginale per il tecnico di Certaldo, pronto a schierarlo sin da subito nel proprio scacchiere di titolari. Ecco cosa c'è da sapere su Tanguy Ndombélé, di come cambierà il Napoli con lui in campo e le dirette implicazioni in chiave fantacalcio.

La carriera di Tanguy Ndombélé: da matricola all'Olympique Lione a meteora del Tottenham

Tanguy Ndombélé, come anticipato, nasce a Lonjumeau, comune della Francia settentrionale, e più precisamente della regione dell'Île-de-France, il 28 dicembre 1996, da genitori congolesi emigrati oltralpe. Sin da giovanissimo dimostra di avere non solo ottime doti fisiche ma anche una tecnica e una determinazione fuori dal comune, compiendo la trafila del settore giovanile prima al Guingamp e poi all'Amiens, club col quale arriva a debuttare tra i professionisti. La prima stagione in Ligue 2 è subito ricca di soddisfazioni, con la squadra che agguanta la promozione in massima serie anche grazie al suo contributo di 2 gol e 7 assist in 30 partite giocate. Numeri che convincono l'Olympique Lione, da sempre fucina di talenti, a scommettere su di lui pur non avendo mai giocato in Ligue 1, prelevandolo prima in prestito, nel 2017, e poi riscattandolo la stagione successiva. Agli ordini di Bruno Genesio la squadra ottiene il terzo posto due anni di fila, e il giocatore si ritaglia sempre uno spazio da titolare, trovando un solo gol in campionato ma accompagnato da ben 14 assist, ai quali si aggiungono anche le prime marcature della propria carriera in Europa League, contro il Villareal, e in Champions League, nella doppia sfida ai gironi contro l'Hoffenheim.

Numeri e prestazioni in costante miglioramento che prima gli valgono la chiamata della Nazionale francese fresca di vittoria ai Mondiali di Russia, con la quale gioca anche 7 partite, e poi attirano l'attenzione di diversi top club europei, tra i quali, alla fine, la spunta il Tottenham, che nell'estate del 2019 investe ben 62 milioni sul suo cartellino, facendone l'acquisto più costoso nella storia della società londinese. Tuttavia in due stagioni e mezzo al New White Hart Lane, pur totalizzando 10 gol e 9 assist tra le varie competizioni, Ndombélé non riesce a dare seguito a quanto di buono dimostrato in Francia, finendo sempre più ai margini dei titolari nonostante in panchina si alternino tecnici del calibro di José Mourinho e il succitato Antonio Conte dopo la parentesi Ryan Mason e Nuno Espirito Santo. Il tutto prima degli ultimi sei mesi trascorsi nuovamente a Lione, dove non riesce a guadagnarsi la riconferma e di conseguenza torna a Londra prima di accettare una nuova e importante sfida in un campionato competitivo come la Serie A.

Prima di proseguire, consulta la nostra GUIDA ALL'ASTA DEL FANTACALCIO 2022/2023!

Cosa cambia al fantacalcio e al Napoli con Tanguy Ndombélé

Come accennato, Tanguy Ndombélé rappresenta senza alcun dubbio un acquisto fondamentale per il Napoli di Luciano Spalletti, soprattutto alla luce dell'ormai annunciato addio di Fabian Ruiz, promesso sposo del PSG. Il centrocampista francese ha dimostrato, negli anni, di essere un centrocampista molto duttile, in quanto capace di ricoprire più posizioni in campo. Nelle sue esperienze più importanti, con Olympique Lione e Tottenham, il giocatore ha agito prevalentemente al centro della linea mediana, sia come mediano che come mezzala. Inoltre le ottime capacità di inserimento e rifinitura per i propri compagni, visto anche l'importante numero di assist realizzati, hanno fatto sì che alcuni allenatori lo impiegassero come trequartista dietro le punte.

Alla luce di ciò appare evidente come il tecnico azzurro stia per ricevere tra le proprie mani il sostituto ideale dello spagnolo, in quanto può agire sia al fianco di uno tra André Anguissa e Stanislav Lobotka, sia nella linea della trequarti circondato dal trio completato da Hirving Lozano e Khvicha Kvaratskhelia alle spalle di Victor Osimhen. Dando per scontato un suo impiego da titolare sin da subito, con i ringraziamenti da parte dei fantallenatori che punteranno senza indugi su di lui, è facile immaginare che ad essere sacrificato in panchina potrebbe essere uno dei succitati centrocampisti o il polacco Piotr Zielinski, apparso in grande spolvero con il gol nella prima uscita stagionale contro l'Hellas Verona. Pertanto sta a Luciano Spalletti trovare la quadra, in attesa che Ndombélé possa tornare a primeggiare come dimostrato in più occasioni.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato