Seguici su

Serie A

Serie A, quanti infortuni alla prima sosta: da Calhanoglu a Politano, i giocatori ai box durante la pausa per le nazionali

Matteo Politano Napoli

La lista di tutti i giocatori infortunati che rimarranno in infermeria durante la sosta per la Nations League: problemi soprattutto per Milan e Roma

La stagione di Serie A è cominciata e, come al solito, non sono mancate le sorprese. Alcune squadre hanno deluso le aspettative e alla prima sosta per le nazionali si ritrovano in una situazione di classifica che non immaginavano; di contro, altre formazioni stanno stupendo in positivo per prestazioni e risultati.

Una situazione comune quasi per tutti invece sono i tanti infortunati. Le molte partite che le squadre sono obbligate a giocare in questo periodo, per via soprattutto del mondiale in Qatar, causano inevitabilmente problemi su problemi agli allenatori del campionato italiano. A maggior ragione per i club che giocano anche in Europa: sempre più giocatori si ritrovano infatti ai box.

Questa settimana il campionato si ferma, ma non la maggior parte dei giocatori. In tanti infatti sono stati convocati dalle rispettive nazionali per disputare partite amichevoli in preparazione al mondiale oppure per giocare i match ufficiali di Nations League – è il caso, ad esempio, dell’Italia del ct Roberto Mancini.

Molti atleti però non hanno potuto rispondere alla chiamata per problemi fisici. Gli infortuni hanno infatti tenuto diversi ragazzi fermi a casa in attesa di recuperare. Ecco quindi tutti quei giocatori che, durante la prima pausa per le nazionali, sono rimasti fermi ai box.

 

Problemi per Milan e Roma, in difficoltà anche Atalanta e Fiorentina

Tra le squadre di Serie A che se la passano peggio ci sono probabilmente Milan e Roma.

Per quanto riguarda il Diavolo, oltre al lungodegente Ibrahimovic, mister Pioli deve fare i conti anche con agli 4 giocatori infortunati. Da qualche giorno si conoscono le condizioni di Origi e Florenzi: l’attaccante ha un affaticamento alla coscia e potrebbe rientrare dopo la sosta, mentre invece il difensore ha rimediato una grave distrazione al bicipite femorale e ne avrà fino a febbraio. Ai problemi di schiena di Rebic, inoltre, si è aggiunto in queste ultime ore anche Sandro Tonali: il centrocampista rossonero non potrà dare una mano agli azzurri per via di un affaticamento muscolare, ma potrebbe già esser pronto per la gara contro l’Empoli.

Discorso simile per i giallorossi di Mourinho, che hanno altrettanti ragazzi ai box. La differenza però, è che a parte Dybala gli altri sono tutti grossi infortuni. In tribuna contro l’Atalanta, l’attaccante argentino è andato comunque in nazionale – dove verrà valutato costantemente nei prossimi giorni per via di un fastidio muscolare. Dopo la sosta potrebbero rivedersi Kumbulla ed El Shaarawy, mentre bisognerà aspettare fine ottobre per Karsdorp. Se ne riparla invece nel 2023 per Darboe e Wijnaldum, che devono recuperare rispettivamente dalla lesione del legamento crociato e dalla frattura della tibia.

Qualche infortunato di troppo anche per Atalanta e Fiorentina, che per giunta al rientro dalla sosta si ritroveranno di fronte.

Nella Dea, era già noto l’infortunio di Djimsiti al perone sinistro. Stesso discorso per Zapata, che verrà rivalutato dopo la sosta. A loro si sono aggiunti però Musso e Zappacosta. Il portiere ha rimediato una frattura al volto dopo uno scontro col compagno Demiral e ne avrà per un paio di mesi dopo l’operazione; il difensore invece ha avvertito un fastidio muscolare, ma potrebbe già esser a disposizione tra un paio di settimane.

Nella Viola, invece, è ko dalla fine della scorsa stagione Castrovilli: la lesione del legamento crociato gli impedirà di avvicinarsi ai campi fino a gennaio 2023. In infermeria anche Milenkovic: la lesione all’adduttore lo terrà ai box fino ad inizio ottobre. Piccolo problema al ginocchio per Gollini, ma soprattutto mister Italiano non potrà far affidamento per un po’ su Dodò: il terzino brasiliano ha rimediato un infortunio alla gamba e verrà rivalutato, ma i tempi di recupero si prospettano abbastanza lunghi.

Tra le piccole, non dormono sonni tranquilli neanche gli allenatori di Salernitana, Sassuolo e Spezia. Tra i granata sono fuori Lovato, Ribery, Bohinen e Radovanovic: per fortunati di mister Nicola, però, tutti dovrebbero rivedere il campo da dopo la sosta.

Un po’ più complicata invece la questione per i tecnici dei neroverdi e degli spezzini. Nel Sassuolo, oltre a Muldur ko da inizio stagione, è ancor assente Berardi; a lui si aggiungono Defrel e Traoré, e nessuno dei due sembra aver tempi così brevi. Lo Spezia invece dovrà fare a meno per un po’ di Verde e Amian, più vicini invece i rientri di Maldini e Ferrer.

 

Meno infortunati per Juventus, Inter e Napoli

La Juventus ha avuto tantissimi problemi fisici ad inizio stagione. Ora però l’allarme infermeria sta rientrando – vedi i recuperi imminenti di Locatelli ed Alex Sandro – e mister Allegri si ritrova a dover fare i conti “solo” con le assenze di inizio campionato. Si tratta quindi in primis di Chiesa e Pogba: l’esterno dovrebbe riunirsi al gruppo tra un mese circa, mentre invece il centrocampista francese sarà nuovamente a disposizione a fine autunno. A loro, si aggiunge anche il giovane Kaio Jorge dopo la rottura del ginocchio.

Situazione simile per l’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri stanno faticando a trovare continuità in queste ultime settimane, e molto potrebbe dipendere dall’assenza di Lukaku. L’attaccante belga, che non ha potuto rispondere alla convocazione della sua nazionale, è fermo ai box per via di un problema muscolare: dovrebbe rientrare dopo la sosta. Stessa cosa Calhanoglu, che è rimasto a Milano per curarsi: il centrocampista turco non sarà a disposizione prima di inizio ottobre. Inoltre, brutto infortunio al ginocchio per Cordaz: il terzo portiere nerazzurro ne avrà almeno per due mesi.

Sta meglio il Napoli, che però ultimamente ha avuto due notizie negative piuttosto pesanti. Alla lesione muscolare di Osimhen, che potrebbe averne per un altro mese, si è aggiunto il serio problema di Politano – uno degli uomini più in forma di Spalletti ed il protagonista della vittoria sul Milan a San Siro. L’esterno è dovuto tornare a casa da Coverciano per un problema al perone che dovrebbe tenerlo ai box almeno per un mese.

Può stare decisamente più tranquillo invece Maurizio Sarri. Al momento non ci sono infatti infortunati nella Lazio tranne Manuel Lazzari. Il terzino destro italiano sta facendo i conti con una lesione muscolare e verrà rivalutato dopo la sosta: la data del suo rientro è ad oggi incerta.

La squadra che sta meglio di tutte, infine, è l’Hellas Verona. Mister Cioffi infatti non deve far i conti con nessun tipo di infortunio: salvo imprevisti durante la pausa per le nazionali, il tecnico avrà tutti i giocatori a disposizione all’8^ giornata di campionato.

 

Serie A, tutti gli infortunati delle squadre durante la sosta per le nazionali

ATALANTA

  • Juan Musso: frattura scomposta al comparto orbitario-mascellare. Operato, probabili 2 mesi di stop;
  • Duvan Zapata: lesione parziale moderata al muscolo semimembranoso della coscia sinistra. Possibile rientro dopo la sosta;
  • Berat Djimsiti: frattura composta del terzo medio del perone sinistro. Rientro previsto tra fine ottobre/inizio novembre;
  • Davide Zappacosta: problema muscolare al retto femorale. Rientro previsto per la prima metà di ottobre.

 

BOLOGNA

  • Adam Soumaoro: lesione di primo grado al bicipite femorale sinistro, con tempi di recupero di circa 3-4 settimane. Rientro a inizio o metà ottobre.

 

CREMONESE

  • Vlad Chiriches: problema muscolare al flessore della coscia destra. Da valutare;
  • Michele Castagnetti: problema muscolare. Probabile rientro dopo la sosta;
  • Marco Carnesecchi: operazione alla spalla a giugno. Rientro previsto a inizio o metà ottobre.

 

EMPOLI

  • Lorenzo Tonelli: lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro a inizio aprile 2022. Può rientrare a metà ottobre;
  • Tommaso Baldanzi: lesione da trauma diretto del muscolo del vasto intermedio della coscia sinistra. Potrebbe rientrare già a inizio ottobre, dopo la sosta;
  • Mattia Destro: lesione di basso grado al retto femorale sinistro, potrebbe rientrare dopo la sosta.

 

FIORENTINA

  • Pierluigi Gollini: trauma contusivo al ginocchio. Verrà valutato durante la sosta. Possibile rientro subito dopo;
  • Gaetano Castrovilli: lesione del legamento crociato anteriore, del legamento collaterale mediale e del menisco esterno del ginocchio sinistro (aprile 2022). Rientro previsto a gennaio 2023;
  • Nikola Milenkovic: lesione di basso grado all’adduttore breve della coscia destra, rientro possibile a inizio ottobre;
  • Dodò: lesione di grado moderato al gemello mediale della gamba destra: rivalutato a fine settembre.

 

INTER

  • Alex Cordaz:distrazione al legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro. Tempi di recupero da valutare, dovrebbe stare fuori almeno fino a fine novembre;
  • Romelu Lukaku: distrazione ai flessori della coscia sinistra, sta ultimando la fase di recupero. Rientro previsto dopo la sosta;
  • Hakan Calhanoglu: distrazione muscolare al flessore della coscia sinistra, verrà rivalutato dopo la sosta. Possibile rientro a inizio ottobre.

 

JUVENTUS

  • Paul Pogba: lesione del menisco laterale a luglio. Dopo la scelta della terapia conservativa, si è optato per l'operazione. Rientro previsto per inizio novembre, più probabile dopo i Mondiali;
  • Federico Chiesa: rottura del legamento crociato a gennaio. Potrebbe rientrare in gruppo a fine ottobre;
  • Kaio Jorge: rottura del tendine rotuleo del ginocchio a febbraio, rientro previsto a fine ottobre.

 

LAZIO

  • Manuel Lazzari: lesione di primo grado a carico del bicipite della coscia destra. Rientro da valutare.

 

LECCE

  • Joel Voelkerling Persson: trauma distorsivo alla caviglia sinistra, sta proseguendo la fase di recupero. Possibile rientro dopo la sosta.

 

MILAN

  • Sandro Tonali: Dovrebbe essere a disposizione contro l'Empoli;
  • Divock Origi: affaticamento alla coscia sinistra. Da valutare il rientro dopo la sosta;
  • Alessandro Florenzi: grave infortunio al tendine prossimale del bicipite femorale della coscia sinistra. Operazione riuscita, ipotesi recupero per metà febbraio;
  • Zlatan Ibrahimovic: operazione al ginocchio sinistro per ricostruire il legamento crociato anteriore. Recuperabile per gennaio;
  • Ante Rebic: problema alla schiena. Da valutare il rientro dopo la sosta.

 

MONZA

  • Andrea Petagna: risentimento muscolare alla gamba, da valutare durante la sosta. Possibile rientro a inizio ottobre.

 

NAPOLI

  • Matteo Politano: distrazione del legamento peroneo astragalico anteriore destro. Dovrebbe rientrare a metà ottobre;
  • Victor Osimhen: lesione di secondo grado del bicipite femorale destro. Rientro previsto nella seconda metà di ottobre.

 

ROMA

  • Marash Kumbulla: lesione al bicipite femorale sinistro. Possibile rientro dopo la sosta;
  • Rick Karsdorp: infortunio al menisco interno ginocchio sinistro. Possibile rientro a fine ottobre;
  • Ebrima Darboe: lesione del legamento crociato del ginocchio destro a metà luglio. Possibile rientro gennaio 2023;
  • Stephan El Shaarawy: lesione alla coscia sinistra. Possibile rientro dopo la sosta;
  • Paulo Dybala: problema muscolare al flessore, è in ritiro con l'Argentina e venerdì 23 settembre svolgerà nuovi controlli;
  • Georgino Wijnaldum: frattura alla tibia destra. Rientro per fine gennaio 2023.

 

SALERNITANA

  • Matteo Lovato: infortunio alla caviglia a metà luglio. Da valutare il possibile rientro dopo la sosta;
  • Franck Ribery: problema per un'infiammazione al ginocchio, condizioni da valutare. Possibile rientro dopo la sosta;
  • Emil Bohinen: lesione parziale del legamento collaterale ad agosto, sta ultimando la fase di recupero. Da valutare il possibile rientro dopo la sosta;
  • Ivan Radovanovic: lesione al polpaccio, da valutare il possibile rientro dopo la sosta.

 

SAMPDORIA

  • Manuel De Luca: rottura meniscale esterna del ginocchio sinistro, recuperabile per novembre;
  • Harry Winks: problema al ginocchio. Da valutare il possibile rientro dopo la sosta.

 

SASSUOLO

  • Domenico Berardi: lesione muscolare del bicipite femorale sinistro. Possibile rientro dopo la sosta;
  • Gregoire Defrel: frattura del metatarso. Operato, rientro ipotizzabile per metà novembre;
  • Hamed Junior Traoré: operato al piede sinistro per la riduzione della frattura al quinto metatarso a metà luglio. Rientro a fine ottobre;
  • Mert Muldur: operato il 18 agosto per la frattura del malleolo mediale della caviglia destra. Rientro non prima di metà novembre.

 

SPEZIA

  • Kelvin Amian: lesione della parete addominale, intervento chirurgico il 20 luglio. Rientro previsto per fine ottobre;
  • Salva Ferrer: operato all'anca. Rientro previsto per metà ottobre;
  • Daniele Verde: problema muscolare alla regione retto-adduttoria. Scelta al momento la terapia conservativa, verrà rivalutato per stabilire se necessario intervento chirurgico;
  • Daniel Maldini: infiammazione al tendine, da valutare il rientro dopo la sosta.

 

TORINO

  • Mergim Vojvoda: lesione di modesta entità del bicipite femorale destro, resta monitorato. Difficile che possa recuperare per la gara dopo la sosta.

 

UDINESE

  • Adam Masina: rottura del crociato del ginocchio destro. Operato, rientrerà probabilmente a marzo 2023;
  • Leonardo Buta: operato a metà luglio per la riduzione di una frattura alla tibia destra. Rientro per fine ottobre.

 

VERONA

Nessun infortunato.

 

Serie A, le partite dopo la sosta: l’8^ giornata di campionato

Napoli – Torino

Inter – Roma

Empoli – Milan

Lazio – Spezia

Sassuolo – Salernitana

Lecce – Cremonese

Sampdoria – Monza

Atalanta – Fiorentina

Juventus – Bologna

Verona – Udinese


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A