Champions League

La classifica, le triplette più veloci nella storia della Champions League

Quella segnata dall'ala del Liverpool Mohamed Salah contro il Rangers è diventata la tripletta più veloce nella storia della Champions League

Quando si dice che la Champions League è la competizione per club più importante e bella del mondo non lo si dice per scherzo, ed ogni anno ed ogni partita ne sono la dimostrazione, nel bene e nel male. Quest'anno la Champions ha già regalato diverse sorprese, tra le difficoltà della Juventus e l'incredibile avvio del Napoli. Ma anche a livello dei singoli niente male. Settimana scorsa vi abbiamo parlato di Angel Di Maria, che è diventato il secondo calciatore con più assist nella storia della competizione (la classifica completa).

Questa volta vi parliamo invece di Mohamed Salah. L'egiziano ex Roma non aveva iniziato benissimo questa stagione, né in Champions né tantomeno in Premier League. Nella partita di ritorno contro il Rangers però qualcosa è scattato in lui, entrato in campo a poco più di 20 minuti dal termine, ce ne ha messi poco più di cinque per segnare tre gol. Si tratta della tripletta più veloce nella storia della Champions. Scopriamo quindi la classifica delle triplette più veloci nella storia della competizione, grazie ai dati forniti dal sito ufficiale della UEFA.

La classifica delle triplette più veloci nella storia della Champions League

8. Luiz Adriano: 12 minuti (BATE Borisov – Shakhtar Donetsk 0-7, 21/10/2014)

Come da consuetudine per questo genere di pezzi partiamo dall'ultima posizione in classifica. In questo caso sono solamente otto le posizioni. L'ottava è ricoperta dal brasiliano Luiz Adriano, che oggi gioca con l'Antalyaspor ma che in passato ha avuto varie esperienze con club europei importanti, come ad esempio il Milan dal 2015 al 2017. Sono 21 i gol messi a segno da Luiz Adriano nelle 47 presenze trovate nella massima competizione per club. Quando vestiva ancora la maglia degli ucraini dello Shakhtar Donetsk per lui tripletta in 12 minuti. Tutte le posizioni sono approssimate per difetto, in quanto i dati forniti dalla UEFA sono approssimati per difetto.

7. Robert Lewandowski: 12 minuti (Stella Rossa 0-6 Bayern Monaco, 26/11/2019)

Fresco di doppietta contro l'Inter, che lo ha fatto diventare il terzo calciatore nella storia a segnare almeno 90 gol in Champions League, Lewandowski è anche l'unico calciatore presente per ben due volte in questa speciale classifica. Nel 2019 con il Bayern Monaco fu in grado di segnare una tripletta in 12 minuti, contro lo Stella Rossa. Per lui in totale sono 91 in 110 i gol nella competizione.

6. Robert Lewandowski: 11 minuti (Bayern Monaco – Salisburgo 7-1, 08/03/22)

Ed ecco subito l'altra posizione ricoperta dal polacco, questa decisamente più recente e leggermente migliore rispetto a quella precedente. Nel marzo di quest'anno, quando era ancora un calciatore del Bayern Monaco, Lewandowski mise infatti a segno tre gol in 11 minuti contro il Salisburgo.

5. Cristiano Ronaldo: 11 minuti (Real Madrid – Malmö 8-0, 08/12/2015)

Si trova solamente in quinta posizione il detentore della maggior parte dei record legati alla Champions League, Cristiano Ronaldo. Lui che veramente detiene qualsiasi tipo di record, dal numero totale di gol al numero di presenze, passando per numero di gol in finale e numero di triplette realizzate. Ed a proposito di triplette, la più veloce delle otto trovate in Champions League la mise a segno con il Real Madrid, nella partita contro il Malmö valida per i gironi. Per CR7 tre gol in 11 minuti. In totale lui di marcature in Champions ne ha trovate 140 in 183 presenze.

4. Raheem Sterling: 11 minuti (Manchester City 5-1 Atalanta, 22/10/2019)

Recentemente passato al Chelsea, club con il quale ha anche già trovato un gol nelle quattro presenze di Champions League, si piazza appena fuori dal podio Raheem Sterling. Nel suo record è coinvolta anche, in maniera negativa, una squadra italiana: l'Atalanta. La sua tripletta più veloce in Champions Sterling la mise infatti a segno proprio contro i bergamaschi, nella fase a gironi della Champions League 2019/20. Tre gol in 11 minuti. Lui che in totale di gol in Champions ne ha segnati 25 in 77 presenze.

3. Mike Newell: 9 minuti (Blackburn Rovers – Rosenborg 4-1, 06/12/1995)

Ed arriviamo al tanto atteso podio. In terza posizione si piazza un calciatore sconosciuto ai più, l'inglese Mike Newell. E se non lo conoscete siete più che giustificati. Non è stata per niente risonante la carriera dell'inglese, che ha militato con diverse squadre di media classifica inglesi, trovando in totale in carriera 53 gol in 237 presenze, appena quattro in Champions League. Quattro gol in sei presenze nell'unica fase a gironi giocata in carriera. Tre dei quali in una sola partita, quella del Blackburn Rovers contro il Rosenborg del 6 dicembre 1995. Tre gol in appena nove minuti, in quella che probabilmente è la sua migliore partita della carriera. Ma a far scalpore non è solo la tripletta, ma anche il fatto che si tratti di una tripletta perfetta, ovvero segnata con un gol di destro, uno di sinistro ed uno di testa. Prima ed unica vittoria del Blackburn Rovers in quella fase a gironi.

2. Bafetimbi Gomis: 8 minuti (Dinamo Zagabria – Lione 1-7, 07/12/2011)

Decisamente più recente ma occupata da un calciatore a sua volta non molto conosciuto la seconda posizione. Tutt'oggi ancora in attività con la maglia del Galatasaray nonostante i 37 anni, per 11 anni Bafetimbi Gomis è stato il detentore di questo particolare record. Era stato il protagonista assoluto del tennistico sette a uno rifilato dal Lione alla Dinamo Zagabria nella fase a gironi della Champions League 2011/12. Per lui tre gol in appena otto minuti di gioco. In totale sono appena nove i suoi gol nella competizione, trovati in 23 presenze.

1. Mohamed Salah: 7 minuti (Rangers – Liverpool 1-7, 12/10/22)

Ed arriviamo quindi al podio, alla prima posizione. La tripletta più veloce nella storia della Champions League è stata segnata da Mohamed Salah, nella partita tra Rangers e Liverpool del 12 ottobre 2022. Del suo avvio di stagione vi abbiamo già parlato nell'introduzione di questo pezzo, ma è bastato uno spezzone di partita all'egiziano per scrivere una pagina importante nella storia della competizione. Come detto per Luiz Adriano tutte le posizioni sono approssimate per eccesso, in realtà i tre gol di Salah sono arrivati in sei minuti e 12 secondi. Per lui sono 41 i gol nelle 75 presenze di Champions League.


Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record, di qualsiasi genere e categoria!

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League