Consigli Fantacalcio

Consigli fantacalcio, i ballottaggi della 13^ giornata: Di Maria sì ma in panchina, torna Arnautovic

Marko Arnautovic Bologna

A poche ore dal calcio di inizio della 13^ giornata di Serie A, facciamo luce sui dubbi che hanno accompagnato gli allenatori durante la settimana

Buongiorno a tutti e ben ritrovati amici fantallenatori. Questa sera prenderà il via la 13^ giornata di Serie A. Dopo aver letto i nostri consigli – che trovate a questo link – su chi schierare e chi evitare per questa giornata di fantacalcio, vi invitiamo a togliervi qualche dubbio dell'ultimo minuto attraverso un'analisi dei ballottaggi che hanno tenuto banco durante la settimana. Ci sono sorprese della vigilia? Il mio attaccante giocherà titolare? Ho qualche speranza che il mio ultimo difensore subentri ed eviti di farmi giocare con l'uomo in meno? Queste e tante altre domande troveranno risposta nelle righe seguenti.

Udinese-Lecce

Sono ormai due gare che mister Sottil preferisce Success in attacco al posto di Beto. Il brasiliano dovrebbe però rientrare nell'11 titolare contro il Lecce, sostenuto da Deulofeu. Out Lovric per infortunio, in mezzo al campo ci sarà Samardzic accanto a Walace e Makengo.

Pongracic non sta benissimo, per questo Baroni pensa alla coppia Umtiti-Baschirotto per blindare il fortino salentino. In attacco come ormai da inizio anno, Banda parte favorito per una maglia su Di Francesco.

Empoli-Sassuolo

Mister Zanetti vorrebbe mischiare un po' le carte per rinvigorire un ambiente sembrato annebbiato in questo inizio stagione. Lammers dovrebbe vincere il solito dualismo con Satriano e affiancare Destro nel reparto offensivo. Dietro di loro Bajrami è favorito su Baldanzi. Le vere sorprese però potrebbero arrivare in difesa dove sia Stojanovic che Parisi si giocano il posto con Cacace ed Ebuehi.

Oltre ai soliti problemi di infortuni in attacco, Dionisi deve fare i conti con la squalifica di Laurinté. Al suo posto dovrebbe giocare il giovane D'Andrea. Sull'altra ala pronto Traoré che però non è sembrato ancora avere la gamba giusta, attenzione quindi al possibile avanzamento di Kyriakopoulos, utilizzato come vero e proprio jolly in questo inizio di campionato.

Salernitana-Cremonese

Gli unici dubbi di mister Nicola sembrano riguardare la coppia d'attacco: Dia, Piatek e Bonazzoli si giocano le due maglie disponibili. Dall'inizio dovrebbero partire i primi due con l'italiano pronto a subentrare.

Sarà Ciofani a sostituire l'infortunato Dessers nello scacchiere di Alvini accanto ad Okereke. Dietro di loro, recuperato Zanimacchia che si candida a partire dal primo minuto. Ballottaggio Castagnetti-Ascacibar per una maglia a centrocampo, con il secondo favorito per la titolarità.

Atalanta-Napoli

Recuperato Toloi, Gasperini non ne farà più a meno. Sarà dunque l'italo brasiliano a completare il reparto con Djimsiti e Demiral. Soppy e Mahele si giocano la fascia destra mentre Hojlund contende la maglia da titolare al rientrante Zapata.

L'unico problema del Napoli è che – Rrahmani a parte – Spalletti ha tanti uomini in forma e potrebbe schierare chiunque. Problema che vorrebbero avere in tanti. Politano e Lozano si giocano come sempre la maglia sulla zona destra della trequarti, l'italiano è favorito. Ndombelé sta crescendo e potrebbe avere una chance con Anguissa che partirebbe dalla panchina. Out Kvaratskhelia per lombalgia, al suo posto pronto Raspadori.

Milan-Spezia

Non sarebbe corretto parlare di formazione tipo per il Milan di Pioli, poiché non considereremmo i diversi assenti su cui i rossoneri non possono contare. I campioni d'Italia però hanno le idee chiare su quali siano le gerarchie. Unica incertezza riguarda che agirà sulla trequarti tra De Ketelaere e Diaz che presumibilmente faranno staffetta.

Più che di uomini, nello Spezia c'è un dubbio di modulo. Gotti potrebbe considerare un assetto più offensivo impostando un 4-2-3-1 insolito. Se così fosse un difensore in meno in campo e dentro Verde. Se come pensiamo i liguri dovessero schierarsi con il solito 3-5-2, in campo ci sarà Caldara.

Bologna-Torino

Importantissimo il rientro di Arnautovic per i felsinei al centro dell'attacco. Orsolini è entrato e ha fatto gol nell'ultima gara e si candida per una maglia da titolare facendo scivolare Barrow in panchina. Schouten rientra dall'infortunio e potrebbe avere del minutaggio – anche dall'inizio – al posto di Aebischer.

Dopo un inizio che è sembrato troppo brutto per essere vero, Juric sembra aver lanciato definitivamente Singo che si è ripreso la fascia sinistra con Vojvoda che si accomoderà in panchina. In retroguardia ballottaggio aperto tra Rodriguez e Buongiorno con lo svizzero che resta favorito.

Monza-Hellas Verona

Dopo diverse partite in cui l'11 del Monza sembrava già scritto e intoccabile, mister Palladino sta portando pian piano alcuni accorgimenti. Rilanciato Birindelli che potrebbe far rifiatare l'ormai onnipresente Ciurria. Petagna è tornato e sembra essersi preso di forza la casella di centravanti. Attenzione a D'Alessandro che si è visto poco ma potrebbe insidiare Caldirola sulla fascia sinistra.

Verona decimato dalle squalifiche in difesa dove giocheranno Cabal, Gunter e Magnani per un terzetto inedito. Rientra Doig anche se possibile non abbia i 90′ nelle gambe, pronta dunque la staffetta con Depaoli. In attacco probabile l'utilizzo di Lasagna accanto ad Henry.

Sampdoria-Fiorentina

Le condizioni di Sabiri non convincono mister Stankovic che rilancia dunque Leris sulla trequarti. Recuperato Quagliarella che andrà solo in panchina. Ballottaggio Rincon-Vieira in mezzo al campo per affiancare Villar e completare la diga davanti alla difesa.

Il centravanti titolare per la Serie A di Italiano porta il nome di Jovic anche se Cabral continua a far bene ogni qual volta viene impiegato. Dualismo Ikonè-Saponara per completare il tridente. A centrocampo Amrabat e Mandragora si giocano il ruolo di volano mentre Igor potrebbe essere relegato in panchina da Martinez Quarta.

Roma-Lazio

Difficilmente Mourinho si giocherà il derby con il doppio centravanti. Dentro quindi Abraham, con Belotti in panchina. Dietro l'inglese ci saranno Zaniolo e Pellegrini ma il vero dubbio è su chi affiancherà Cristante tra Camara e Matic. Noi puntiamo sul serbo.

Le speranze di vedere Immobile in campo sono davvero al lumicino, per questo in attacco ci sarà Pedro con Felipe Anderson spostato nel ruolo di falso nove. A centrocampo l'assenza di Milinkovic-Savic lancia Luis Alberto e Vecino come mezze ali. Ultimo dubbio di Sarri sarà chi schierare in difesa tra Casale e Patric accanto a Romagnoli.

Juventus-Inter

Buone notizie per Massimiliano Allegri che dovrebbe ritrovare qualche pedina per l'importante sfida all'Inter. Ci sarà Bremer al centro della difesa e Vlahovic al centro dell'attacco. Il brasiliano prenderà il posto di Gatti sul centro destra della difesa bianconera. In mezzo al campo si giocano una maglia Fagioli e Miretti, con il primo in vantaggio visto il buon momento che sta attraversando. Recuperato anche Di Maria che sarà pronto a subentrare nella ripresa.

Inzaghi recupera Brozovic che però non verrà schierato dal 1′. Solito ballottaggio tra Mkhitaryan e Asslani – favorito il primo – con Cahlanoglu spostato in cabina di regia. In difesa Acerbi dovrebbe avere la meglio su De Vrij per comandare la retroguardia.


30 anni, nato e (soprav)vissuto a Bari, ingegnere civile ma solo per sbaglio. Appassionato di qualsiasi sport o forma di competizione esistente, calcio e fantacalcio in primis. Se c'è una palla che rotola c'è sempre un bimbo che le corre dietro.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Consigli Fantacalcio