Mondiali Qatar 2022

Consigli fantamondiale: chi schierare e chi evitare per la 3^ giornata

bale-galles-mondiali-qatar-2022

Con l'inizio di Qatar 2022 arrivano puntuali anche i nostri consigli fantamondiale: ultime notizie, considerazioni e statistiche al vostro servizio per schierare la vostra formazione al fantamondiale e battere i vostri avversari.

Mondiali di Qatar 2022, 3^ giornata: chi schierare al fantamondiale, chi evitare e possibili sorprese

Ecuador – Senegal (martedì 29 novembre ore 16:00)

Enner Valencia – 3 gol in 2 partite in questo Mondiale – non ha nessuna intenzione di fermarsi, schieratelo ancora; Estrada, a secco in nazionale da febbraio, si può evitare senza particolari rimorsi, da tenere fuori anche Preciado incide poco in zona bonus. Sull'altra fascia, invece, può stupire Estupinan.

Boulaye Dia è in un momento magico, da sfruttare schierandolo anche contro l'Ecuador; ci aspettiamo di più invece da Ismaila Sarr dopo l'ottimo avvio con il Watford, si può tenere fuori invece Diatta che non è esattamente un goleador (ha inoltre recuperato da poco dalla rottura del legamento crociato).

  • Consigliati: Valencia, Dia, Sarr
  • Sconsigliati: Estrada, Preciado, Diatta
  • Possibile sorpresa: Estupinan

Olanda – Qatar (martedì 29 novembre ore 16:00)

L'Olanda punta a chiudere il discorso qualificazione contro un Qatar già matematicamente eliminato: gli uomini di van Gaal sono tutti schierabili, in particolar modo Gakpo (inizio stagione formidabile da 17 gol e 18 assist) e la stella dell'Ajax Bergwijn. Dumfries non ha iniziato alla grande la sua stagione, può rifarsi in un match sulla carta semplice come questo.

Il Qatar non ha ormai più nulla da chiedere a questo Mondiale: trovare giocatori davvero schierabili nella formazione del ct Sanchez Bas è impresa ardua, anche il capitano Al-Haydos non è considerabile più di una scommessa.

  • Consigliati: De Jong, Gakpo, Bergwijn
  • Sconsigliati: Ahmed, Almoez Ali, Afif
  • Possibile sorpresa: Dumfries

Iran – Stati Uniti (martedì 29 novembre ore 20:00)

I due attaccanti dell'Iran Taremi e Azmoun hanno già dimostrato di saper rendersi pericolosi con poco, sono entrambi schierabili nel match decisivo contro gli Stati Uniti; da evitare a centrocampo il solo Ezatolahi, poco determinante al fantacalcio, mentre la linea difensiva offre davvero poche garanzie.

Gli USA si aggrappano al talento di Christian Pulisic (21 reti e 12 assist in 54 presenze in nazionale) per provare a centrare la qualificazione agli ottavi, senza dubbio il giocatore più schierabile della formazione statunitense. Timothy Weah (1 solo gol in stagione, 4 in 27 partite in nazionale) non ispira per questo match, da tenere fuori anche Dest che sembra appannato. Occhi su Zimmerman nel reparto arretrato, difensore centrale con il vizio del gol.

  • Consigliati: Azmoun, Taremi, Pulisic
  • Sconsigliati: Ezatolahi, Dest, Weah
  • Possibile sorpresa: Zimmerman

Galles – Inghilterra (martedì 29 novembre ore 20:00)

Al Galles servirà una vera e propria impresa per riuscire a qualificarsi agli ottavi di finale, dopo aver raccolto appena un punto nelle prime due partite: Gareth Bale in nazionale è un one man show, si può schierare anche contro l'Inghilterra anche se non è una prima scelta. Discorso opposto per Ampadu e gli uomini della linea difensiva, il rischio insufficienza è alto.

Harry Kane – 51 gol in 76 presenze in nazionale – vorrà lasciare il segno dopo due partite a secco in questo Mondiale, la sua schierabilità rimane alta così come gli altri giocatori di stampo offensivo del ct Southgate; l'unica eccezione rimane Mount, a segno una sola volta nelle ultime 19 in nazionale. La scommessa di giornata in casa Inghilterra è Shaw, che conta 3 gol e 9 assist in 24 partite con i Tre Leoni.

  • Consigliati: Bale, Bellingham, Kane
  • Sconsigliati: Ampadu, B. Davies, Mount
  • Possibile sorpresa: Shaw

Tunisia – Francia (mercoledì 30 novembre ore 16:00)

Anche se questo Mondiale ci ha abituato a risultati clamorosi, sono davvero pochissime le chance di fare risultato per la squadra del ct Kadri contro la Francia campione in carica: nessun giocatore della rosa tunisina è consigliato, compresi i più appetibili come Jebali e Msakni.

Sono diversi i nomi interessanti nella formazione della Francia da schierare in questa giornata: Theo Hernandez ha messo a referto 1 gol e 5 assist in appena 9 presenze con la Francia, è una prima scelta in difesa così come il compagno di squadra Giroud e il solito Mbappé in attacco; a centrocampo, invece, Rabiot è in formissima e va schierato. Coman non è un titolare ma può colpire anche in poco tempo, si può scommettere su di lui se cercate un ultimo nome a sorpresa.

  • Consigliati: T. Hernandez, Rabiot, Mbappé
  • Sconsigliati: Jebali, Dragger, Bronn
  • Possibile sorpresa: Coman

Australia – Danimarca (mercoledì 30 novembre ore 16:00)

Duke si può confermare dopo il gol decisivo contro la Tunisia, promossi anche Leckie e Goodwin sulle fasce mentre l'unico sconsigliato dal centrocampo in su è McGree. Non ispirano e sono da evitare, invece, i quattro difensori del ct Arnold.

I nomi migliori nella formazione della Danimarca arrivano dal centrocampo: Eriksen non tradisce e si può considerare una prima scelta a centrocampo, è una scommessa – ma ad alto rendimento – invece Hojbjerg che con Conte sembra aver trovato continuità anche in zona bonus. Kjaer da buon voto in difesa, in attacco invece sconsigliamo Dolberg (2 soli gol in stagione).

  • Consigliati: Duke, Eriksen, Kjaer
  • Sconsigliati: Rowles, Karacic, Dolberg
  • Possibile sorpresa: Hojbjerg

Polonia – Argentina (mercoledì 30 novembre ore 20:00)

Lewandowski si mette sempre e comunque, ci piacciono anche Zielinski e gli altri giocatori offensivi della Polonia in un match che si preannuncia ricco di occasioni da entrambi i lati; l'unico sconsigliato a centrocampo è il classe 2002 Kaminski, mentre in difesa Bereszynski agirà nella zona occupata stabilmente da Messi e Di Maria.

Leo Messi non si discute, in attacco è promosso anche Lautaro (1 gol ogni 2 partite in media con l'Argentina) mentre Di Maria è una minaccia costante e l'uomo di fiducia di Scaloni. De Paul, nonostante i soli due gol segnati con la maglia della nazionale, può fare la differenza con le sue qualità, da evitare invece Romero che sembra ancora patire i postumi dell'infortunio (e marcherà Lewandowski..).

  • Consigliati: Lewandowski, Di Maria, Messi
  • Sconsigliati: Bereszynski, Kaminski, Romero
  • Possibile sorpresa: De Paul

Arabia Saudita – Messico (mercoledì 30 novembre ore 20:00)

L'Arabia Saudita si affida al talento del suo numero 10 Al-Dawsari per guadagnare una storica qualificazione agli ottavi di finale, è l'uomo dei gol pesanti per l'Arabia Saudita. Non convince a pieno Al-Buraikan, a secco in nazionale da gennaio, mentre dal centrocampo in giù sono tutti da evitare: lo stile di gioco richiesto dal ct Renard può portare a malus fastidiosi.

Puntiamo tutto sull'estro di Hirving Lozano (16 reti e 11 assist in 61 presenze) e Alexis Vega (3 gol nelle ultime 5) nel Messico, mentre Raul Jimenez è ancora lontano dalla forma migliore e va considerato come una scommessa. Da evitare Chavez che difficilmente si rende pericoloso in avanti; promossa, invece, la linea difensiva.

  • Consigliati: Al-Dawsari, Lozano, Vega
  • Sconsigliati: Al-Breik, Al-Malki, Chavez
  • Possibile sorpresa: Jimenez

Croazia – Belgio (giovedì 1 dicembre ore 16:00)

Perisic nelle partite di cartello si esalta, potete affidarvi a lui ed al solito Luka Modric a centrocampo; non ispira Kramaric così come Kovacic, da evitare a priori invece Juranovic che sarà costantemente puntato da Ferreira Carrasco. L'esperienza di Lovren si farà sentire, può fare la differenza anche in zona bonus (5 gol con la Croazia, tutti in gare ufficiali).

Batshuayi (27 gol in 50 partite in nazionale) e De Bruyne sono le certezze in casa Belgio, da schierare anche Tielemans a centrocampo che ha iniziato bene la stagione. Dell'Eden Hazard di un tempo è rimasto solo il nome, in nazionale ha segnato inoltre un solo gol nelle ultime 19 presenze; da tenere fuori tra i fiamminghi anche Castagne, che avrà il compito di contenere la furia di Perisic.

  • Consigliati: Perisic, De Bruyne, Batshuayi
  • Sconsigliati: Juranovic, Hazard, Castagne
  • Possibile sorpresa: Lovren

Canada – Marocco (giovedì 1 dicembre ore 16:00)

Alphonso Davies è il vero e proprio trascinatore del Canada, da rigorista diventa ancora più un must al fantamondiale; Jonathan David (22 gol in 36 presenze) ci piace molto, non convince invece Buchanan. Eustaquio (5 gol e 5 assist in 18 partite in stagione col Porto) può essere la sorpresa di giornata a centrocampo.

Hakimi nel duello con Davies può esaltarsi, da schierare senza timori così come Ziyech e Boufal, leader tecnici della nazionale marocchina. Non lasciatevi ingolosire da En-Nesyri, in difficoltà sotto porta nelle ultime due stagioni, mentre il regista della Fiorentina Amrabat non è uomo da fantacalcio.

  • Consigliati: A. Davies, David, Hakimi
  • Sconsigliati: Buchanan, En-Nesyri, Amrabat
  • Possibile sorpresa: Eustaquio

Giappone – Spagna (giovedì 1 dicembre ore 20:00)

Il Giappone vuole ripetere l'impresa di pochi giorni fa contro la Germania: Kamada – 12 gol e 4 assist in stagione – è la certezza di questa nazionale e si può schierare anche in match difficili come questo, non vale lo stesso invece per Maeda (appena 4 gol stagionali, solo uno in nazionale in carriera) e Kubo (1 rete in 22 presenze con il Giappone). La sorpresa può essere Minamino, al Monaco sta trovando poco spazio ma in nazionale è spesso decisivo.

Nella Spagna in attacco c'è l'imbarazzo della scelta, il nome migliore per noi è però quello di Ferran Torres (15 reti in 32 presenze in nazionale, già 4 tra Europei e Mondiali); a centrocampo Pedri e Gavi crescono a dismisura, non ci fidiamo invece di Laporte che a volte va in difficoltà.

  • Consigliati: Kamada, Pedri, F. Torres
  • Sconsigliati: Itakura, Maeda, Laporte
  • Possibile sorpresa: Minamino

Costa Rica – Germania (giovedì 1 dicembre ore 20:00)

Per la Costa Rica si prospetta un'altra partita a senso unico, sperando di non ripetere lo stesso risultato ottenuto contro la Spagna: tra le fila de Los Ticos non ci sono consigliati, né in attacco (dove scardinare la difesa di Neuer e soci è dura) né in difesa, dove ad avere la peggior possono essere i due terzini Oviedo e Martinez.

Tutti dentro gli uomini, soprattutto offensivi, del ct Flick: i migliori da schierare per la Germania sono Muller, determinato ad aumentare il suo bottino al Mondiale, e Gnabry, che in nazionale conta 20 gol e 8 assist in 38 presenze. Promosso anche Gundogan per i rigori, mentre in difesa Raum può uscirne con un votone grazie agli assist (in doppia cifra in entrambe le ultime due stagioni con i club).

  • Consigliati: Gundogan, Gnabry, Muller
  • Sconsigliati: Martinez, Oviedo, Campbell
  • Possibile sorpresa: Raum

Corea del Sud – Portogallo (venerdì 2 dicembre ore 16:00)

Son è la stella della nazionale sudcoreana e non si discute, serve invece prudenza con Kim Min-jae contro Ronaldo e soci mentre il suo compagno di reparto Kim Young-gwon è da evitare a priori. Da tenere fuori anche Na Sang-ho, che ha segnato soltanto 2 gol in 25 presenze con la Corea del Sud, e Ui-jo Hwang in attacco.

Ronaldo è ovviamente tra i top di giornata in attacco, se si vuole risparmiare si può invece puntare su Joao Felix e Rafa Leao, a prescindere dalla titolarità. Ruben Dias offre garanzie in difesa e possibilità di andare a bonus da calcio piazzato, da evitare invece Ruben Neves che conta 1 solo assist in 33 presenze in nazionale. La possibile sorpresa è Otavio, già a quota 2 reti in 10 partite col Portogallo.

  • Consigliati: Son, R. Dias, Ronaldo
  • Sconsigliati: Kim Young-gwon, Sang-ho, R. Neves
  • Possibile sorpresa: Otavio

Ghana – Uruguay (venerdì 2 dicembre ore 16:00)

Mohammed Kudus è il tuttofare del Ghana, se siete in cerca di bonus potete puntare su di lui; promossi anche André Ayew e Partey, l'unico da evitare a centrocampo è Abdul Samed (2 soli gol in carriera). In difesa, invece, Salisu può pagare contro gli esperti attaccanti uruguagi.

Per l'ultima partita del girone scegliamo di affidarci all'esperienza di Luis Suarez e Diego Godin, entrambi ben oltre le tripla cifra di presenze in nazionale; Bentancur in nazionale ha compiti diversi da quelli al Tottenham (1 solo gol in 52 partite con La Celeste), la sorpresa nelle fila dell'Uruguay può essere Pellistri (3 assist in appena 9 presenze).

  • Consigliati: Kudus, Suarez, Godin
  • Sconsigliati: Abdul Samed, Salisu, Bentancur
  • Possibile sorpresa: Pellistri

Serbia  – Svizzera (venerdì 2 dicembre ore 20:00)

Mitrovic, uomo da 50 gol in nazionale in appena 77 presenze, è da schierare in partite del genere, idem per Sergej Milinkovic-Savic che ha già siglato 5 gol e 7 assist in questa stagione. In difesa, invece, l'unico affidabile è Nikola Milenkovic (attenzione ai suoi colpi di testa, 19 gol nelle ultime 5 stagioni).

Shaqiri è l'uomo della provvidenza in casa Svizzera, ai Mondiali conta ben 4 gol e 2 assist in 11 partite (segnò proprio alla Serbia nel 2018); dall'altro lato del campo Ruben Vargas – 1 solo gol in stagione – non convince, da evitare anche Widmer che può soffrire le sgasate di Kostic.

  • Consigliati: S. Milinkovic-Savic, Mitrovic, Shaqiri
  • Sconsigliati: Pavlovic, Vargas, Widmer
  • Possibile sorpresa: Milenkovic

Camerun – Brasile (venerdì 2 dicembre ore 20:00)

Il Camerun è alla prova più difficile del proprio girone: potete affidarvi ad Anguissa se cercate una certezza a centrocampo, in attacco invece Choupo-Moting non può essere considerato più di una scommessa data la solidità dei centrali verdeoro. Da evitare Mbuemo, poco centrale nella propria nazionale, e tutta la linea difensiva del ct Song.

Con Neymar in dubbio può toccare a Vinicius Jr il ruolo di trascinatore del Brasile, può brillare in attacco così come Richarlison e Rodrygo. A centrocampo intriga Paquetà, l'unico da evitare tra i pentacampioni è Alex Sandro.

  • Consigliati: Anguissa, Vinicius Jr, T. Silva
  • Sconsigliati: Fai, Mbuemo, A. Sandro
  • Possibile sorpresa: Choupo-Moting

Sud pontiniano, 23 anni, malato di calcio, fantacalcio e pallacanestro. Amo scrivere, raccontare, informare.. e il rumore dei tasti premuti freneticamente che scheggia il flusso di parole nella mia testa.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Mondiali Qatar 2022