Mondiali Qatar 2022

Guida al fantamondiale, la scheda del Giappone: giocatori consigliati, sconsigliati e la possibile sorpresa

Tutto sulla nazionale nipponica: i 26 convocati, la formazione tipo del ct Moriyasu, il calendario e i consigli per il fantamondiale

Non mentite. Sappiamo perfettamente che leggendo nel nostro titolo “la scheda del Giappone” avete sognato di trovare Oliver Hutton o Benjamin Price nell'elenco dei convocati. Smaltita la delusione però, è tempo di gettarsi a capofitto per conoscere a fondo quali sono i punti di forza della selezione nipponica per approcciarsi al fantamondiale. Ebbene sì, perché se il nostro amato fantacalcio si è stoppato per due lunghissimi mesi così come la Serie A, il fantamondiale ci dà la possibilità di non dover attendere gli infiniti 51 giorni prima della ripresa del campionato.

Non illudiamoci, non vinceremo il fantamondiale con i calciatori del Giappone. Improbabile, per non dire impossibile che gli asiatici passino il girone di qualificazione dovendo affrontare Spagna e Germania. Trovare Nagatomo e compagni nel tabellone degli ottavi di finale sarebbe qualcosa in più di una sorpresa. Premesso questo, qualche spunto interessante nei “Samurai” lo troveremo di certo.

I nipponici si presentano alla competizione più importante nel mondo del calcio dopo essersi qualificati attraverso il girone asiatico. Nella prima fase percorso netto per la Nazionale guidata da mister Moriyasu che ha regolato le altre 4 pretendenti senza troppe difficoltà. Le cose si sono un po' complicate nel secondo dei gironi di qualificazione, dove il Giappone ha dovuto accontentarsi del secondo posto alle spalle dell'Arabia Saudita. Un piazzamento che comunque ha spalancato le porte di Qatar 2022 ai giapponesi.

Nella sua storia il Giappone si è qualificato per sette volte alla fase finale dei Mondiali. Sono le ultime 7 edizioni da Francia 1998 in poi, a dimostrazione della crescita del movimento asiatico dagli anni '90 in poi. La soddisfazione più grande è arrivata nel Mondiale 2002 in cui, da paese ospitante, il Giappone superò il girone vincendo due delle tre gare – e pareggiando la terza – ma dovette arrendersi alla Turchia negli ottavi di finale.

Di seguito la scheda del Giappone per i mondiali di Qatar 2022: la rosa dei convocati, la formazione tipo, il calendario della prima fase e i consigli per il fantamondiale.

I convocati del Giappone

Fa abbastanza specie trovare tra i selezionati per la squadra giapponese ben venti elementi sui 26 totali che non militano nel campionato nazionale. Solo fino a qualche anno fa era praticamente impossibile che si verificasse una situazione del genere, un po' per la reticenza dei nipponici a cambiare continente, ma soprattutto perché il livello del calcio asiatico era mediamente molto più basso di quello europeo.

I “Samurai” – così sono soprannominati i calciatori del Giapppone – sono una Nazionale relativamente giovane in pieno cambio generazionale: sono solamente 6 i reduci di Russia 2018 che sono stati convocati anche per la kermesse qatariota. Presenti anche tre vecchie conoscenze del calcio italiano come Yuto Nagatomo, ex Inter ed ora militante nel FC Tokyo, Tomiyasu e Yoshida che stanno facendo molto bene rispettivamente nell'Arsenal primo in Premier League e in uno Shalke 04 ultimo in Bundes.

Nella lista spiccano ovviamente i nomi di Kamada e Minamino, i giocatori di maggior talento che dovrebbero far sognare i tifosi nipponici. Ma sono davvero tanti i nomi ormai conosciuti a chi piace spaziare guardando ogni tipo di campionato del vecchio continente. Convocati anche Asano e Itakura nonostante siano attualmente infortunati: in questi casi è praticamente certo che siano in grado di recuperarli sino ad inizio Mondiale.

Portieri: Gonda (Shimizu S-Pulse), Kawashima (Strasburgo), Schmidt (Sint-Truiden);

Difensori: Endo (Stoccarda), Itakura (Borussia Monchengladbach), Nagatomo (FC Tokyo), Nakayama (Huddersfield Town), Sakai (Urawa Reds), Taniguchi (Kawasaki Frontale), Tomiyasu (Arsenal), Yamane (Kawasaki Frontale), Yoshida (Schalke 04);

Centrocampisti: Doan (Friburgo), Hiroki Ito (Stoccarda), Kamada (Eintracht Francoforte), Morita (Sporting Lisbona), Minamino (Monaco), Mitoma (Brighton), Shibasaki (Leganes), Soma (Nagoya Grampus), Tanaka (Fortuna Düsseldorf);

Attaccanti: Asano (Bochum), Junya Ito (Stade Reims), Kubo (Real Sociedad), Maeda (Celtic Glasgow), Ueda (Cercle Bruges);

La formazione tipo del Giappone: 4-2-3-1

Mister Moriyasu proietta il suo Giappone in campo con un 4-2-3-1 per sfruttare al meglio la qualità dei suoi trequartisti. Un sistema di gioco che all'occorrenza può trasformarsi in un ancora più offensivo 4-1-4-1 tenendo Endo come unico baluardo davanti alla difesa e avanzando il raggio d'azione di Morita. La difesa è ben collaudata e possiamo considerare titolarissimi tre quarti della retroguardia, mentre Nagatomo si giocherà un posto sulla fascia con Nakayama. I dubbi più grandi sono in attacco dove manca un vero e proprio terminale offensivo in grado di sfruttare le assistenze di Kamada e soci. Probabile che venga adattato Maeda come centravanti, o che alla fine il posto se lo prenda Machino. 

Probabile formazione Giappone (4-2-3-1): Gonda; Sakai, Tomyasu, Yoshida, Nagatomo; Endo, Morita; Ito, Kamada, Minamino; Maeda.

Il calendario del Giappone

Il Giappone è inserito nel gruppo E assieme a Spagna, Germania e Costa Rica. I favori del pronostico per il passaggio agli ottavi di finale è sicuramente appannaggio delle due super potenze europee. I giapponesi dovranno esser pronti a minare le certezze di queste super squadre e a saper approfittare di un eventuale passo falso di una delle due. L'obiettivo reale resta quello di ben figurare e concludere il girone mettendosi alle spalle il Costa Rica.

L'esordio della nazionale nipponica è previsto per il 23 novembre contro la Germania alle 14:00, seconda gara in programma il 27 alle 11.00 contro la Cost Rica, per poi concludere le fatiche del girone contro la Spagna nella serata del 1 dicembre alle ore 20.00.

23 novembre ore 14:00 Germania – Giappone (Rai)
27 novembre ore 11:00 Giappone – Costa Rica (Rai)
1 dicembre ore 20:00 Giappone – Spagna (Rai)

I giocatori consigliati per il fantamondiale

  • Daichi Kamada: è per distacco il calciatore più in forma dell'intera spedizione giapponese. In questo inizio di stagione Kamada è letteralmente esploso. I suoi gol con l'Eintracht Francoforte sono già 7 in undici apparizioni in Bundes Liga, più uno segnato in quattro gare di Champions League. Un ruolino di marcia che ha attirato su di lui anche le grandi del calcio europeo. Questo Mondiale potrebbe essere la vetrina definitiva.
  • Takumi Minamino: diciamoci la verità, quando Minamino dal Salisburgo passò al Liverpool ci aspettavamo grandi cose. Se non altro per quanto fatto vedere nei suoi anni in Austria. L'avventura in Premier però, non è mai decollata per il talento giapponese. Ciò non toglie che resta una delle stelle di questa selezione: se i “Samurai” hanno qualche speranza di superare la prima fase quella è senz'altro nei suoi piedi.
  • Takehiro Tomyasu: senza paura di esser smentiti, siamo difronte a quello che è, a tutti gli effetti, un baluardo della difesa dell'Arsenal attualmente primo nel campionato più competitivo del Mondo. Basterebbe questo ad assicurarcelo nella nostra fantarosa per il fantamondiale. Certo le difficoltà ci saranno, vista la presenza di formazioni molto più quotate nel girone E. Ma anche in Premier ci sono formazioni ben più quotate dell'Arsenal…

I giocatori sconsigliati per il fantamondiale

  • Yuto Nagatomo: in queste competizioni, quando si ha a che fare con un listone infinito di giocatori spesso il nostro occhio viene ingannato da ciò che già conosce. È quello che potrebbe succedere incontrando nella lista dei difensori Yuto Nagatomo. Catturati da questo ricordo verremo portati a prenderlo senza però tener conto delle conseguenze. Nagatomo non è più il giocatore di spinta di una volta – che qualche bonus lo ha anche regalato – e soprattutto dovrà guardarsi dalla concorrenza interna di Nakayama.
  • Wataru Endo: pur essendo uno dei perni di questa Nazionale, calciatore affidabile, schierabile anche in difesa all'occorrenza, Endo finisce nella lista degli sconsigliati. Il suo problema come avrete capito, non è di certo nel rettangolo di gioco. Ma se in 42 presenze con la maglia del Giappone le reti messe a segno sono 2, capite che per un fantacalcio il mediano dello Stoccarda risulta essere superfluo.
  • Suichi Gonda: affidarsi ad un portiere che in pochi giorni sarà costretto ad affrontare gli attacchi di Spagna e Germania sarebbe una mossa ai limiti del masochismo. Seppur la difesa del Giappone è storicamente ben attrezzata e appare piuttosto solida anche oggi, i nipponici difficilmente reggeranno l'urto di queste due sfide. Per di Più Gonda potrebbe addirittura giocarsi la titolarità con gli altri due estremi difensori presenti in rosa, con  Schmidt che si è ben disimpegnato nelle ultime due amichevoli giocate.

La possibile sorpresa per il fantamondiale

  • Shuto Machino: il più grande difetto della nazionale Giapponese, è quello di non avere un terminale offensivo di livello assoluto. Mister Moryasu infatti, spesso preferisce adattare Asano o Maeda – entrambi sono ali più che punte centrali – piuttosto che affidarsi ad un centravanti. In questa incertezza, ha fatto capolino Shuto Machino, ventitreenne in forza allo Shonan Bellmare, squadra militante nella Serie A giapponese. Nelle sue prime 4 apparizioni in Nazionale, ha messo a segno 3 reti. Le avversarie non saranno state Spagna e Germania ma segnare con la maglia del tuo paese non è mai facile. Se dovessimo mettere una fiche su un nome a sorpresa, la metteremmo su di lui.

Consulta anche:

Mondiali Qatar 2022, la maglia del Giappone

Mondiali Qatar 2022, i convocati del Giappone

Tutte le fantaschede delle Nazionali presenti al Mondiale in Qatar


30 anni, nato e (soprav)vissuto a Bari, ingegnere civile ma solo per sbaglio. Appassionato di qualsiasi sport o forma di competizione esistente, calcio e fantacalcio in primis. Se c'è una palla che rotola c'è sempre un bimbo che le corre dietro.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Mondiali Qatar 2022