Mondiali Qatar 2022

Guida al fantamondiale, la scheda del Marocco: giocatori consigliati, sconsigliati e la possibile sorpresa

L'ambizioso obiettivo è quello di fare meglio rispetto al 1986, anno in cui furono raggiunti gli ottavi di finale. Tutto sul Marocco: la rosa, la formazione tipo e i consigli per il fantamondiale

Il Marocco, e di conseguenza i calciatori che ne fanno parte, potrebbe annoverare occasioni importanti in ottica fantamondiale. La selezione nordafricana, infatti, pur non partendo tra le favorite per andare oltre il girone, annovera tra le proprie fila diversi calciatori affermatisi a livello internazionale, indossando le maglie dei club più importanti. Più precisamente i magrebini vantano 18 partecipazioni alla Coppa d'Africa, vinta tuttavia in una sola occasione, nel 1976, alle quali si aggiungono sei partecipazioni ai Mondiali, col miglior piazzamento risalente al 1986. In quella circostanza, dopo aver vinto il girone contro colossi come Inghilterra, Polonia e Portogallo, il percorso si concluse prematuramente agli ottavi di finale, con la sconfitta per 0-1, firmata Lothar Matthaus, contro la Germania Ovest. Cammino decisamente meno esaltante quattro anni fa, nell'ultima partecipazione, quando il Marocco terminò all'ultimo posto il girone vinto da Portogallo e Spagna. La squadra allenata da Hoalid Regragui è giunta a Qatar 2022 dopo aver stravinto il proprio girone della seconda fase con ben 6 vittorie su 6 partite disputate ed eliminando, poi, la Repubblica Democratica del Congo agli spareggi, vincendo 4-1 dopo il pareggio per 1-1 nel match d'andata. Un cammino sicuramente esaltante ed importante per una Nazionale non abituata al raggiungimento di grandi traguardi in questa competizione ma che di certo farà di tutto per onorarla al meglio delle proprie possibilità. Pur conoscendo il valore delle dirette avversarie del Gruppo F, ovvero Belgio, Canada e Croazia, anche il Marocco sogna e ambisce di accedere agli ottavi di finale.

Di seguito la scheda del Marocco per i mondiali di Qatar 2022: la rosa dei convocati, la formazione tipo, il calendario della prima fase e i consigli per il fantamondiale.

La rosa del Marocco

La rosa dei convocati del Marocco che prenderanno parte alla spedizione mondiale è stata ufficializzata da Hoalid Regragui, il quale, alla pari di tutti i suoi colleghi, ha puntato su 26 giocatori. Come accennato precedentemente, tra gli uomini scelti dal commissario tecnico spiccano diversi top player dei principali campionati europei, quali Achraf Hakimi del PSG, Hakim Ziyech del Chelsea e Youssef En-Nesyri del Siviglia, nonché alcuni volti noti del nostro campionato come Sofyan Amrabat della Fiorentina e Abdelhamid Sabiri della Sampdoria, oltre a Walid Cheddira, protagonista col Bari in Serie B. Ultimo, ma non per importanza, il capitano Romain Saiss, in forza al Besiktas e pronto a guidare la truppa magrebina alla conquista del Qatar.

Portieri: Bounou (Siviglia), El Kajoui (Hatayspor), Tagnaouti (Wydad Casablanca);

Difensori: Aguerd (West Ham), Attiatallah (Raja Casablanca), Benoun (Qatar SC), Dari (Brest), Hakimi (PSG), Mazraoui (Bayern Monaco), Saiss (Besiktas), Yamid (Real Valladolid);

Centrocampisti: Amallah (Standard Liegi), Amrabat (Fiorentina), Chair (QPR), El Khannouss (Genk), Jabrane (Wydad Casablanca), Ounahi (Angers), Sabiri (Sampdoria);

Attaccanti: Aboukhlal (Tolosa), Boufal (Angers), Cheddira (Bari), En-Nesyri (Siviglia), Ezzalzouli (Osasuna), Hamdallah (Al-Ittihad), Zaroury (Burnley), Ziyech (Chelsea).

La formazione tipo del Marocco: un 4-3-3 all'attacco sulle ali

Il modulo utilizzato nella stragrande maggioranza dei match giocati con Hoalid Regragui in panchina è il 4-3-3. La retroguardia baserà tutto sull'esperienza del succitato difensore del Besiktas, Romain Saiss, affiancato da Achraf Dari e sostenuti, sulle fasce, dalla spinta e dalla copertura di Noussair Mazraoui, mentre a centrocampo Sofyan Amrabat sarà il fulcro del gioco del Marocco, pronto a fare da filtro per l'imprevedibilità di Hakim Ziyech e Walid Cheddira e per la classe sotto porta di Youssef En-Nesyri.

Marocco (4-3-3): Bounou; Mazraoui, Saiss, Dari, Hakimi; Harit, Amrabat, Chair; Ziyech, En Nesyri, Cheddira. All.: Hoalid Regragui

Consulta anche:

Il calendario del Marocco

Il Marocco è inserito nel Gruppo F, come accennato, insieme a Belgio, Canada e Croazia. Centroeuropei e balcanici, indubbiamente, sembrano partire favoriti per il passaggio del turno, ma gli nordafricani, così come i nordamericani, faranno di tutto per capovolgere ogni pronostico. Come sempre, infatti, spetterà al campo il verdetto finale in tal senso.

L'esordio è previsto per il 23 novembre alle 11:00 contro l'insidiosissima Croazia, mentre il 27 alle ore 14:00 ci sarà la sfida contro la corazzata Belgio. Il girone del Marocco si chiuderà poi il 1° dicembre, stavolta alle ore 16, nel match contro il Canada, che sulla carta non dovrebbe valere il passaggio del turno, ma che nella realtà dei fatti potrebbe poi non essere così.

23 novembre ore 11:00 Marocco-Croazia (Rai)
27 novembre ore 14:00 Belgio-Marocco (Rai)
1° dicembre ore 16:00 Canada-Marocco (Rai)

I giocatori consigliati per il fantamondiale

  • Achraf Hakimi: con ogni probabilità, salvo clamorose sorprese, la permanenza del Marocco ai Mondiali, e di conseguenza al fantamondiale, si limiterà a tre partite. Tuttavia, nell'incertezza, è bene puntare sulle certezze della selezione magrebina, e su tutte spicca quella del terzino ex Inter, autore di 8 reti in 53 presenze e vero uomo a tutto campo del proprio allenatore, capace di coprire, spingere e all'occorrenza improvvisarsi tiratore di punizioni e rigori. Senza svenarsi, prenderlo sarebbe un vero colpaccio.
  • Noussair Mazraoui: un anno più grande di Hakimi e impiegato sulla fascia opposta, il terzino del Bayern Monaco potrebbe rappresentare un ottimo profilo low cost. Il fatto che sia scuola Ajax non può che essere già il migliore dei biglietti da visita, e a questo si aggiungono le statistiche, che lo vedono decisivo in ottica bonus 22 volte in carriera, 10 in fase di finalizzazione e 12 in rifinitura. L'upgrade in Bundesliga non può essere casuale, e sicuramente il giocatore potrà dire la sua in Qatar e al fantamondiale.
  • Hakim Ziyech: dopo aver brillato, tre anni fa, tra campionato e Champions League con la maglia dell'Ajax, il trequartista del Marocco è passato al Chelsea, dove ha vinto il massimo trofeo continentale, la Supercoppa Europea e il Mondiale per Club. Le prestazioni con la maglia dei blues non sono mai state continue, ma la classe del giocatore non è mai stata messa in discussione. I 17 gol in 42 partite col Marocco non possono che farne uno dei profili maggiormente consigliati per completare il proprio parco attaccanti al fantamondiale.

I giocatori sconsigliati per il fantamondiale

  • Yassine Bounou: con la maglia del Siviglia l'estremo difensore trentunenne è una certezza, avendo collezionato diversi clean sheets e interventi decisivi per aiutare la propria squadra anche a vincere un trofeo importante come l'Europa League del 2020, nella finale contro l'Inter. Tuttavia, alla luce di quanto detto per i calciatori consigliati, il fatto che il Marocco sia una seria candidata a salutare la competizione e il fantamondiale già nella fase a gironi di certo non depone a favore di un investimento su di lui tra i pali. Sicuramente potrà dire la sua anche davanti ai fuoriclasse di Belgio e Croazia, ma allo stesso tempo è bene evitare i malus laddove si può.
  • Romain Saiss: pur essendo il capitano, nel caso del difensore del Besiktas, oltre a tutte le considerazioni fatte per i propri compagni di squadra, si aggiunge non solo il fatto di essere poco prolifico in ottica bonus, ma anche di incappare spesso in malus. Troppi cartellini, gialli e rossi, sia con i turchi che con la Nazionale, e allo stesso tempo, non avendo grandi chances di affermarsi in un periodo più lungo, è meglio che la retroguardia della rosa per il fantamondiale annoveri elementi più efficaci alla causa.
  • Sofyan Amrabat: calciatore ben noto in Italia, in quanto protagonista sia con l'Hellas Verona che con la Fiorentina, il centrocampista ventiseienne è uno degli elementi da evitare per motivi molto simili al suo compagno di squadra. Sterile in ottica bonus ed eccessivamente disattento nell'evitare i malus, Amrabat difficilmente potrebbe rivelarsi un elemento utile alla vittoria del fantamondiale. Anche per la linea mediana è bene guardare altrove.

La possibile sorpresa per il fantamondiale

  • Walid Cheddira: il fantasista ventiquattrenne è stata una delle maggiori sorprese del campionato di Serie B. Dopo aver dato un buon contributo alla promozione in cadetteria con 6 reti e 3 assist, quest'anno è esploso in tutto il suo talento, realizzando già 9 gol e 5 passaggi decisivi per i compagni. Numeri che inevitabilmente hanno attirato l'attenzione di alcuni club europei e soprattutto del selezionatore della propria Nazionale, che ha deciso di dargli la grande chance di partecipare a un Mondiale. Chissà che non sia proprio lui il trascinatore del Marocco verso un'impresa storica, che certificherebbe il salto di qualità definitivo nel calcio che conta.

CONSULTA TUTTE LE FANTASCHEDE DELLE NAZIONALI


Laureato in Giurisprudenza presso l'Università della Calabria - UNICAL. Appassionato di calcio, cinema e tecnologia. Datemi una notizia e ve la approfondirò, con oggettività e in fede (calcistica e non solo).

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Mondiali Qatar 2022