Mondiali Qatar 2022

Guida al fantamondiale, la scheda dell’Australia: giocatori consigliati, sconsigliati e la possibile sorpresa

Il sogno è superare la fase a gironi ed approdare in quella ad eliminazione diretta. Tutto sull'Australia: la rosa, la formazione tipo e i consigli per il fantamondiale

Il Mondiale di Qatar 2022 ed il fantamondiale sono ormai alle porte, mancano meno di 10 giorni al via ufficiale della competizione calcistica più importante al mondo. Tra le 32 nazionali che hanno strappato un posto per i gironi della prestigiosa competizione figura anche l'Australia, terra di canguri e di football, più che di calcio.

Per i Socceroos si tratta del sesto Mondiale della storia, quinto di fila. Volete sapere quale è stato il primo dei cinque? Ebbene si, proprio quello del 2006. Tutti ricorderanno l'impresa (e non perché agli ottavi fu sorteggiata contro l'Italia) dell'Australia, che grazie all'incredibile pareggio maturato contro la Croazia nell'ultima partita dei gironi passò alla fase ad eliminazione diretta per la prima – e fino ad oggi anche ultima – volta nella sua storia. Il cammino, come ben sappiamo, fu interrotto dalla Nazionale di Marcello Lippi che agli ottavi, non senza fatica, riuscì ad avere la meglio per 1-0 al termine di una partita tiratissima, decisa solamente al 95′ con un calcio di rigore di Francesco Totti e chiusa anche in 10 uomini per l'espulsione di Marco Materazzi al 50′ minuto.

Purtroppo per noi però quella è un'altra storia, ed oggi la storia dice che l'Australia ha conquistato – meritatamente – la fase a gironi della Coppa del Mondo. I ragazzi di Arnold hanno letteralmente dominato senza nessun tipo di problema, nel secondo turno di qualificazione nel quale hanno iniziato il loro cammino, il girone all'interno del circuito di qualificazione asiatico (AFC, Asian Football Confederation), nel quale erano stati sorteggiati con Kuwait, Giordania, Nepal e Taipei. Otto vittorie su otto partite ed un vantaggio di 10 punti sul Kuwait secondo. Ventotto i gol fatti, solo due quelli subiti. Una vera e propria corazzata, che ha conquistato così l'accesso al terzo turno.

Terzo turno che è stato decisamente più tosto da superare, gli australiani sono infatti stati sorteggiati nel girone con Arabia Saudita, Giappone, Oman, Cina e Vietnam. Questa volta i ragazzi di Arnold hanno chiuso al terzo posto il raggruppamento, dietro ad Arabia Saudita prima e Giappone secondo, conquistando (grazie al punto di vantaggio sull'Oman), l'accesso alla quarta ed ultima fase: i playoff. Dopo aver battuto per 2-1 gli Emirati Arabi Uniti (terzi nell'altro girone del terzo turno) nella finale dei playoff della confederazione asiatica, i Socceroos hanno ottenuto l'accesso all'ultimo step per la qualificazione, la finale dei playoff internazionali. Finale nella quale l'Australia ha affrontato il Perù e, dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari e dei tempi supplementari, ha avuto la meglio per 5-4 solamente dopo i calci di rigore.

Detto sinceramente, difficilmente chi fa il fantamondiale potrà attingere dalla rosa australiana per la propria fantarosa. Fatta qualche eccezione, si tratta infatti di calciatori che giocano per squadre impegnate in leghe non proprio competitive a livello mondiale. Mai dire mai però, gli australiani potrebbero infatti tramutarsi in delle risorse in caso di qualificazione alla fase ad eliminazione diretta. In fase di costruzione della rosa, è bene però considerare che i calciatori dell'Australia molto probabilmente giocheranno solo tre partite nel Mondiale.

Di seguito la scheda dell'Australia per i mondiali di Qatar 2022: la rosa dei convocati, la formazione tipo, il calendario della prima fase e i consigli per il fantamondiale.

CONSULTA TUTTE LE FANTASCHEDE DELLE NAZIONALI

La rosa dell'Australia

Tra i 26 calciatori selezionati da Graham Arnold non figurano nomi altisonanti. Il più famoso – quantomeno in Italia – è il centrocampista dell'Hellas Verona Ajdin Hrustic. Dall'Italia presente anche Fran Karacic, difensore del Brescia.

Portieri: Redmayne (Sidney FC), Ryan (Copenaghen), Vukovic (C. C. Mariners);

Difensori: Atkinson (Hearts), Behich (Dundee United), Degenek (Columbus Crew), Deng (Albirex Niigata), Karacic (Brescia), King (Odense), Rowles (Hearts), Souttar (Stoke City), Wright (Sunderland);

Centrocampisti: Baccus (St. Mirren), Devlin (Hearts), Hrustic (Hellas Verona), Irvine (St. Pauli), Leckie (Melbourne City), McGree (Middlesbrough), Mooy (Celtic Glasgow);

Attaccanti: Boyle (Hibernian), Cummings (C. C. Mariners), Duke (Fagiano Okayama), Goodwin (Adelaide United), Kuol (C. C. Mariners), Mabil (Cadice), Maclaren (Melbourne City);

La formazione tipo dell'Australia: 4-2-3-1 spregiudicato

È il 4-2-3-1 il modulo più utilizzato dal commissario tecnico australiano Graham Arnold. Tra i pali l'estremo difensore del Copenaghen Ryan. I terzini sono Atkinson dell'Hearts (recente avversaria della Fiorentina nei gironi di Conference League) sulla destra e Behic, anche lui militante nel massimo campionato scozzese, sulla sinistra. In mezzo Wright del Southampton farà coppia con Souttar dello Stoke City. Le chiavi del centrocampo sono affidate ad Irvine, militante nella Serie B tedesca, e Mooy del Celtic. Sulla trequarti agirà Hrustic del Verona, affiancato da Boyle e Leckie. I tre faranno da supporto all'unica punta Maclaren.

Australia (4-2-3-1): Ryan; Atkinson, Wright, Souttar, Behich; Irvine, Mooy; Boyle, Hrustic, Leckie; Maclaren. All. Graham Arnold

Il calendario dell'Australia

L'Australia è stata sorteggiata nel girone D insieme a Francia, Danimarca e Tunisia. La favorita per vincere il raggruppamento è ovviamente la Francia, ma l'Australia potrebbe giocarsi il secondo posto con Danimarca e Tunisia, anche se la prima delle due ha una marcia in più, almeno sulla carta.

L'Australia farà il suo esordio al Mondiale il 22 novembre alle 20:00. Nella gara di esordio per gli australiani ci sarà la Francia, sulla carta la padrona del girone nonché campione del mondo in carica. Il 26 novembre alle 11:00 sarà poi il turno della Tunisia. La terza ed ultima partita del girone sarà quella contro la Danimarca, in programma per il 30 novembre alle 16:00.

  • Francia – Australia: 22 novembre ore 20.00
  • Tunisia – Australia: 26 novembre ore 11:00
  • Australia – Danimarca: 30 novembre ore 16:00

I giocatori consigliati per il fantamondiale

  • Jamie Maclaren: per parlare di Jamie Maclaren possiamo fare una sorta di parallelismo (non li stiamo paragonando, sia chiaro) con Ciro Immobile. Proprio come l'attaccante della Lazio, anche il bomber australiano riesce a segnare a raffica con la squadra di club ed un po' meno quando chiamato in causa dalla Nazionale. Sono 82 i gol in 99 presenze con il Melbourne City, sua attuale squadra, contro gli otto in 26 presenze con l'Australia. Protagonista assoluto delle qualificazioni, con sette gol, questa volta Maclaren è pronto ad invertire la rotta al suo esordio in un Mondiale. Nel 2018 era stato infatti lasciato in panchina in tutte le tre gare dei gironi.
  • Ajdin Hrustic: quando vesti la maglia numero 10 di una squadra dei top cinque campionati europei vuol dire che hai un qualcosa in più degli altri. E la maglia numero 10 del Verona, oltre che quella della Nazionale, è vestita proprio da Ajdin Hrustic. Con l'Hellas, complici alcuni problemi fisici, abbiamo potuto vederlo solamente cinque volte (tre da titolare) e mai per 90′ minuti. Ma, prima di poterlo finalmente apprezzare in Serie A, avremo l'opportunità di vederlo in azione al Mondiale. Con l'Australia per lui 20 presenze, tre gol e quattro assist.
  • Martin Boyle: di ruolo fa l'ala destra, ma a livello di bonus si può parlare di lui come di un attaccante. In questa stagione ha già messo a referto cinque realizzazioni in 12 presenze nel campionato scozzese. In generale sono più di 100 i gol segnati in carriera. Quando chiamato in causa dalla Nazionale ha risposto sempre bene, e la conferma arriva anche dai numeri: cinque gol e sei assist in 18 presenze. Potrebbe essere l'uomo in più in questo Mondiale.

I giocatori sconsigliati per il fantamondiale

  • Mathew Ryan: saremo anche scontati, ma tra i calciatori sconsigliati di una squadra così fragile (sulla carta) non può che non andare il portiere. Per quanto bravo possa essere, Ryan – specialmente nella partita contro la Francia – subirà una quantità di tiri e di gol abbastanza elevata. Meglio evitarlo.
  • Bailey Wright: la sua stagione con il Southampton è partita tutt'altro che bene. I Saints si trovano al momento in terzultima posizione in classifica e nessuno dei calciatori sta giocando bene, Wright compreso. Con 24 gol subiti quella del Southampton è la terza peggior difesa di tutta la Premier League. Non crediamo che con l'Australia la situazione possa migliorare.
  • Jackson Irvine: stagione abbastanza complicata anche per Irvine con il suo St. Pauli. Anche se dal punto di vista delle prestazioni ha fatto qualche partita discreta, sono troppi i cartellini ricevuti. Ed un giocatore così falloso non è l'ideale per nessuna fantasquadra.

La possibile sorpresa per il fantamondiale

  • Garang Kuol: diciottenne originario del Sudan ma naturalizzato australiano, ha iniziato abbastanza bene la sua prima vera stagione tra i professionisti. Tra la fine dello scorso campionato e l'inizio di questo ha trovato sei gol e tre assist in 12 presenze con il Mariners, da mezzala sinistra. Con la Nazionale per ora una sola presenza fatta di 17′ minuti. Entrando a gara in corso potrebbe spaccare la partita.

Consulta anche:

Mondiali di Qatar 2022, i convocati dell'Australia

Mondiali di Qatar 2022, la maglia dell'Australia


Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record, di qualsiasi genere e categoria!

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Mondiali Qatar 2022