La Classifica

La classifica, i calciatori più giovani di sempre ad aver esordito con la Nazionale italiana

La classifica dei dieci calciatori più giovani di sempre ad aver esordito con la maglia della Nazionale italiana di calcio: Pafundi entra nel podio, in classifica anche Scalvini

Da quando è approdato sulla panchina della Nazionale italiana, oltre a portare una sorta di svolta rispetto al passato recente anche grazie alla vittoria degli europei del 2020 la scorsa estate, Roberto Mancini si è contraddistinto per una caratteristica propria di non molti allenatori: far giocare i giovani. In quattro anni e mezzo da commissario tecnico della Nazionale italiana, Mancini ha fatto esordire ben 54 nuovi calciatori, tra giovani e non giovani ma che non erano mai stati convocati nell'Italia dei grandi.

Una ulteriore svolta da questo punto di vista si è avuta nell'ultimo anno. A partire da gennaio del 2022 sono 22 i nuovi calciatori che hanno avuto la grande possibilità di indossare per la prima volta in carriera la maglia della Nazionale italiana. Molti di questi, come detto prima, sono dei giovani. Spesso i giovani convocati da Mancini sono addirittura calciatori che hanno ottenuto pochissime presenze nei rispettivi club di appartenenza.

Mancato, purtroppo, l'accesso ai gironi dei Mondiali di Qatar 2022, per la seconda volta di fila, l'Italia in questi giorni che precedono la Coppa del Mondo ha organizzato due incontri amichevoli contro altre nazionali che hanno mancato l'accesso. La prima è stata giocata contro l'Albania ed ha visto altri tre nuovi calciatori fare il proprio esordio con la Nazionale: si tratta di Nicolò Fagioli, reduce da un super momento con la Juventus, Andrea Pinamonti del Sassuolo e Simone Pafundi, giovanissimo trequartista di 16 anni che gioca nelle giovanili dell'Udinese.

Un esordio da record quello di Pafundi, che è diventato il terzo calciatore più giovane di sempre ad esordire con la maglia della Nazionale italiana. Prima di lui solo altri due 16enni avevano indossato la maglia dell'Italia, anche se stiamo parlando della preistoria, più di 100 anni fa entrambi. Nel corso del 2022 in top 1o è entrato anche un altro giovanissimo, Giorgio Scalvini dell'Atalanta, che ormai con la Dea è considerabile uno dei titolari. Allora scopriamo, grazi ai dati forniti da Transfermarkt, chi sono i dieci calciatori più giovani di sempre ad aver giocato una partita con la maglia della Nazionale italiana.

La classifica dei dieci calciatori più giovani di sempre ad aver esordito con la maglia della Nazionale italiana

10. Piero Campelli: 18 anni, sei mesi e nove giorni

Attivo nei primi anni del 1900, Piero Campelli è stato a lungo il portiere più giovane di sempre ad aver esordito in Nazionale. Il suo record è stato battuto solamente da Gianluigi Donnarumma nel 2016. Ad oggi si tratta ancora del portiere più giovane di sempre ad aver mai esordito con la maglia dell'Inter. Con la maglia dell'Italia fece il suo esordio nel lontano 1912, in particolare il 29 giugno nel match contro la Finlandia valido per i giochi Olimpici del 1912. Con la Nazionale ha disputato appena 12 partite, tra i giochi Olimpici del 1912 e quelli del 1920. Da alcuni è considerato anche come il primo portiere che si sia mai cimentato nella presa al posto della respinta.

9. Virginio Rosetta: 18 anni, sei mesi e sei giorni

Anche conosciuto come Virgilio Rosetta, anche lui come Campelli prima è stato attivo nei primi anni del 1900. Di ruolo difensore, ebbe una carriera abbastanza lunga e ad alti livelli. Con la Nazionale maggiore fece il suo esordio il 31 agosto del 1920 contro la Norvegia nei giochi Olimpici di Anversa. In totale ha indossato la maglia dell'Italia in 52 occasioni. Con l'Italia vinse anche il Mondiale del 1934.

8. Giorgio Scalvini: 18 anni, sei mesi e tre giorni

Decisamente molto più recente l'esordio di Giorgio Scalvini, il difensore dell'Atalanta ha esordito il 14 giungo del 2022 nel match contro l'Inghilterra valido per il gruppo A dei gironi di Nations League. Per lui solo due presenze per ora, la seconda è stata proprio nella partita contro l'Albania, prima da titolare.

7. Davide Santon: 18 anni, cinque mesi e quattro giorni

Ritiratosi proprio nel corso del 2022, al termine di una parentesi di quattro anni con la maglia della Roma, Davide Santon è il settimo più giovane di sempre ad aver esordito con la maglia della Nazionale italiana. Il suo esordio è arrivato il sei giugno del 2009 nella partita contro l'Irlanda del Nord. Poco fortunata però la sua esperienza con la Nazionale maggiore, durata appena otto partite, solo cinque da titolare.

6. Giuseppe Bergomi: 18 anni, tre mesi e 23 giorni

Vera e propria leggenda sia dell'Inter che della Nazionale, al sesto posto si piazza Beppe Bergomi. Per lui l'esordio è arrivato il 14 aprile del 1982, nella partita contro la Germania dell'Est, valida come amichevole. Il resto è storia. Con la Nazionale maggiore ha giocato ben 82 partite, piazzandosi al 12esimo posto tra i calciatori con più presenze di sempre. Anche per lui, come per Rosetta prima, un Mondiale portato a casa, quello del 1982.

5. Luigi Barbesino: 18 anni e due mesi

Al quinto posto troviamo un altro calciatore attivo nei primi anni del 1900, il suo esordio risale al 1 luglio del 1912, nella partita contro la Svezia valida per le Olimpiadi del 1912. In totale appena cinque le sue presenze con la Nazionale maggiore, condite però da un gol.

4. Gianluigi Donnarumma: 17 anni, sei mesi e quattro giorni

L'ultima posizione prima del podio è occupata da quello che, ad oggi, è il portiere titolare della Nazionale. Ormai protagonista in Europa con la maglia del Paris Saint-Germain, Donnarumma è stato decisivo anche la scorsa estate nella vittoria degli Europei. Primo, e fino ad ora anche unico, trofeo portato a casa con la maglia della Nazionale maggiore. Per lui esordio arrivato il 1 settembre del 2016 contro la Francia, in una gara amichevole. Ad oggi può vantare già 49 presenze, a soli 23 anni. Lui che è anche il più giovane esordiente nella storia della nazionale italiana Under-21 (17 anni e 28 giorni), il più giovane portiere ad aver esordito nella nazionale italiana (17 anni e 189 giorni) ed il più giovane portiere sceso in campo da titolare con la nazionale italiana (18 anni e 31 giorni).

3. Simone Pafundi: 16 anni, sei mesi e due giorni

La grande novità si piazza al terzo posto. Con l'esordio arrivato contro l'Albania in amichevole, alla prima convocazione di sempre tra i grandi, Simone Pafundi è diventato infatti il terzo calciatore più giovane di sempre ad esordire con la maglia della Nazionale italiana.

2. Renzo De Vecchi: 16 anni, tre mesi e 23 giorni

Al secondo posto in questa particolare classifica si piazza Renzo De Vecchi, che ha esordito il 27 maggio del 1910 contro l'Ungheria, in una gara amichevole. In totale ha indossato la maglia della Nazionale in 43 occasioni.

1. Rodolfo Gavinelli: 16 anni, tre mesi e otto giorni

Il calciatore più giovane di sempre ad esordire con la Nazionale italiana è stato Rodolfo Gavinelli. Per lui una sola presenza con l'Italia, il 9 aprile del 1911 contro la Francia in amichevole. Presenza però utile a scrivere la storia.


Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record, di qualsiasi genere e categoria!

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in La Classifica