Mondiali Qatar 2022

Mondiali di Qatar 2022, Marocco-Croazia: probabili formazioni, consigli fantamondiale e orario

Mercoledì 23 novembre andrà in scena Marocco-Croazia, per la 1^ giornata del girone F dei Mondiali di Qatar 2022. Ecco tutto ciò che devi sapere sul match dell'Al-Bayt Stadium di Al Khor.

Marocco-Croazia

La selezione nordafricana inaugura il proprio Mondiale affrontando subito un impegno ostico, contro la finalista della scorsa edizione. Proprio a Russia 2018 i maghrebini non vissero un torneo particolarmente esaltante: già le prime due partite, con altrettante sconfitte per 0-1 contro Iran e Portogallo, decretarono l'eliminazione, con l'unico sussulto decretato dal 2-2 contro la Spagna e con il rimpianto di aver sfiorato addirittura la vittoria. La squadra guidata da Hoalid Regragui anche a Qatar 2022 non parte assolutamente con i favori del pronostico, vista la presenza nel girone dei prossimi avversari e di un'altra corazzata come il Belgio, ma allo stesso tempo ha tutti i mezzi per non recitare il ruolo di comparsa, partendo psicologicamente anche dal succitato risultato ottenuto contro gli iberici. Il tutto puntando, nell'undici titolare, sui pezzi da novanta come l'ex Inter e attualmente al PSG Achraf Hakimi in difesa e il tridente d'attacco composto da Hakim Ziyech del Chelsea, Youssef En Nesyri del Siviglia e la stella del Bari Walid Cheddira.

La formazione balcanica, come accennato, si getta a capofitto in un nuovo Mondiale avendo ancora addosso lo scotto della finale persa 4-2 contro la Francia a Russia 2018. Un cammino sicuramente esaltante quello degli uomini di Zlatko Dalic, capaci di finire a punteggio pieno il proprio girone, sconfiggendo  3-0 anche un altro colosso come l'Argentina, arrivare in semifinale dopo un doppio successo ai rigori con la Danimarca prima e la Russia padrona di casa poi, e avere infine la meglio sull'Inghilterra per 2-1 in rimonta, ai tempi supplementari. Ripetere un'impresa del genere, almeno sulla carta, appare quantomeno proibitivo, ma la selezione esteuropea ha tutte le carte in regola, e soprattutto gli uomini giusti e di comprovata esperienza internazionale, per poter dare nuovamente l'assalto alla Coppa del Mondo. Il primo passo per perseguire l'obiettivo è quello di iniziare nel migliore dei modi sconfiggendo un insidioso Marocco, puntando tutto sul tridente composto da Nikola Vlasic del Torino, Andrej Kramaric dell'Hoffenheim e Ivan Perisic, l'ex Inter passato in estate al Tottenham.

Consulta anche:

Marocco-Croazia: orario e dove vederla in TV o in streaming

La partita Marocco-Croazia si giocherà mercoledì 23 novembre 2022 alle ore 11:00 all'Al-Bayt Stadium di Al Khor. Tutti i Mondiali di Qatar 2022 saranno trasmessi in diretta e in esclusiva sulle reti Rai, e più precisamente la partita in questione sarà visibile su Rai 2. Di conseguenza la gara sarà visibile anche in diretta streaming, attraverso l'APP Rai Play: gli utenti potranno accedere direttamente al sito tramite pc, oppure scaricando l’APP.

Marocco-Croazia: formazioni e convocati

Probabili formazioni Marocco-Croazia

Probabile formazione Marocco (4-3-3): Bounou; Mazraoui, Saiss, Dari, Hakimi; Harit, Amrabat, Chair; Ziyech, En Nesyri, Cheddira. All.: Hoalid Regragui

Probabile formazione Croazia (4-3-3): Livakovic; Stanisic, Lovren, Gvardiol, Barisic; Kovacic, Brozovic, Modric; Vlasic, Kramaric, Perisic. All.: Zlatko Dalic

Marocco-Croazia: consigli fantacalcio

Per tutti i fantallenatori che si apprestano a fare la formazione vediamo quali sono i giocatori da schierare nelle file di Marocco e Croazia, con alcuni suggerimenti per questa partita.

Youssef En Nesyri

In questo inizio di stagione col Siviglia l'attaccante marocchino è rimasto a secco in campionato ma ha firmato 2 reti in Champions League, uno dei quali contro il Copenaghen, fondamentale per il raggiungimento della qualificazione in Europa League. Una statistica che conferma come En Nesyri possa essere decisivo in ambito internazionale e soprattutto in partite senza appello come quelle di un Mondiale. Contando anche le poche chance della Nazionale maghrebina di andare oltre il girone, è bene puntare su di lui sin da subito.

Ivan Perisic

L'esterno d'attacco ha raggiunto da almeno due stagioni la sua piena maturità professionale, riuscendo a risultare ancora decisivo in ottica bonus sia con i club, Inter prima e Tottenham poi, sia con la Nazionale. In particolare lo scorso anno ha inciso la propria firma su 10 gol e 8 assist tra le varie competizioni, mentre quest'anno è già a quota 7 con i passaggi decisivi ma è ancora a secco di reti. Pertanto, conoscendo il suo grande livello di agonismo, c'è da scommettere a occhi chiusi sul fatto che voglia essere subito protagonista del Mondiale, diventando uno dei primi marcatori della propria squadra.

Marocco-Croazia: precedenti, statistiche e curiosità

Le due compagini non hanno mai incrociato i rispettivi cammini in competizioni ufficiali prima del match odierno, ma nel 1996 si sono fronteggiate in una partita amichevole, semifinale del torneo intitolato ad Hassan II, sovrano del Marocco fino alla sua dipartita, nel 1999. In quella circostanza le ostilità si chiusero sul 2-2 durante i tempi regolamentari, in seguito alla doppietta di Vlaovic rimontata da Bassir e Bahja, con l’errore decisivo di El Brazi per i nordafricani che regalò la finale ai balcanici, poi vincitori anche della finale contro la Repubblica Ceca. Magra consolazione per il Marocco la vittoria per 2-0 nella “finalina” per il terzo e quarto posto contro la Nigeria. Sulla carta, quindi, anche la storia sembrerebbe confermare i pronostici iniziali favorevoli alla Croazia, ma di certo i maghrebini faranno di tutto per ribaltare ogni tipo di previsione.


Laureato in Giurisprudenza presso l'Università della Calabria - UNICAL. Appassionato di calcio, cinema e tecnologia. Datemi una notizia e ve la approfondirò, con oggettività e in fede (calcistica e non solo).

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Mondiali Qatar 2022