Voti Fantacalcio

Voti Fantacalcio: la Top 11 della 14ª giornata di Serie A 2022/2023

La Top 11 della 14ª giornata di Serie A, raccolta in un'unica formazione con i migliori voti Fantacalcio, dati in base alle prestazioni reali dei calciatori grazie ai loro voti presi in pagella, a cui si aggiungono i bonus fantacalcio. Il miglior portiere, i migliori difensori, i migliori centrocampisti ed i migliori attaccanti, insieme per comporre il miglior undici con la valutazione piú alta settimana dopo settimana. Infine, il giocatore con il miglior voto ed il miglior fantavoto di giornata.

La Top 11 della 14ª giornata di Serie A secondo i voti fantacalcio

Carnesecchi – Cremonese

7,5

MVP della partita, autentico muro su tutte le conclusioni rossonere: Origi a tu per tu, Thiaw di testa, Messias con una bordata mancina e Leao con un cross velenoso. Stasera non si passa dalla sue parti. 7,5 il suo fantavoto, il migliore della 14a giornata di Serie A.

Dimarco – Inter

14

Un autentico stantuffo, lotta come un leone sulla sua corsia dove tra Posch e Orsolini c'è da fare. Eppure affronta ogni situazione con la faccia tosta di chi sa bene cosa vuole, scambia con i compagni e attacca la profondità per servire in area palloni invitanti. Poi quel tracciante nell'angolino che permette all'Inter di mettere il naso avanti e indirizzare la partita. E quel sinistro a giro che la chiude definitivamente. Domani per lui saranno 25 candeline, ma il regalo l'ha fatto ai tifosi. Il suo fantavoto é il piú alto di giornata, un 14 che conferma le ottime prestazione di Dimarco ed il ritorno in carreggiata dell'Inter verso la scalata al primo posto.

Baschirotto – Lecce

10

Una prestazione mostruosa che consacra l’uomo copertina del Lecce di inizio stagione. Il colpo di testa con cui sblocca il match fiore all’occhiello di una prestazione perfetta, fatta di interventi perfetti e con cui ha schiacciato ogni atalantino a suo tiro. Non ci poteva che essere lui a marchiare il primo trionfo del Via del Mare.

Reca – Spezia

9,5

Splendido aggancio e destro a giro all’incrocio per trovare il primo gol in maglia bianca portando in vantaggio lo Spezia. Sulla sinistra è un fattore decisivo e mette più volte in croce un giocatore esperto e forte come l’argentino Pereyra. Probabilmente il migliore in campo per lo Spezia costretto a uscire per un infortunio al flessore della coscia destra.

Calhanoglu – Inter

11,5

Inizio lento, fatica a trovare le misure contro il pressing felsineo e gli capita anche di perdere un pallone in una zona rischiosa. Non gli manca di certo la continuità tecnica, per fortuna dopo il pareggio la squadra si scrolla di dosso le paure e anche il turco alza i propri ritmi facendo girare con precisione il pallone. Glaciale dal dischetto. 11,5 il suo fantavoto, uno dei piú alti di giornata dopo il 14 di Dimarco preso in concomitanza con altri 3 giocatori.

Vlasic – Torino

11,5

Un lusso per il Torino. Gran classe, duttilità. Agisce da finto numero 9, duetta con i trequartisti, triangola con Radonjic portando il serbo al gol. E sa lavorare i palloni spalle alla porta, traducendoli in rete.

Zielinski – Napoli

10

Con Akpro è un duello di forze fresche ma più che le energie fisiche sembrano quelle mentali un po' sopite di questo tempo. Sbaglia passaggi semplici ma poi ogni volta si rialza con i suoi soliti scossoni. Ed è un suo inserimento che mette a riparo il Napoli dal batticuore nel finale: un tap-in che non sempre trasforma. Entra dalla panchina e riesce ad ottenere un 10 come fanavoto entrando di conseguenza nella Top 11 di giornata!

Bonaventura – Fiorentina

10

E’ tornato il jack di un tempo. Ha l’argento vivo addosso e il secondo gol consecutivo in campionato, in fotocopia a quello di domenica scorsa, è la dimostrazione che questa squadra non può fare a meno di lui. Peccato che adesso arrivi la sosta perché finalmente aveva ingranato la marcia giusta.

Dzeko – Inter

11,5

Oltre a essere magnifica, probabilmente di diritto nella top ten dei suoi gol di tutta la carriera, la volée con cui trafigge Skorupski non vale solo il pareggio per l'Inter. Stappa letteralmente la magnum delle paure nerazzurre, amplificate da un inizio di gara non semplice e dal gollonzo di Lykogiannis. Lecito poi chiedersi come abbia mandato sulla traversa un pallone che chiedeva solo di essere accompagnato in rete. Si riscatta guadagnandosi il rigore del 5-1 e propiziando la rete di Gosens, nell'ambito di una prestazione da applausi.

Lozano – Napoli

11,5

E' il suo ingresso a cambiare il volto della partita. Subito una sgasata sulla destra, poi trasforma il penalty che decide la partita e, pochi minuti dopo, provoca l'espulsione di Luperto che mette in ghiaccio la partita. Come se non bastasse, nel finale serve a Zielinski il pallone del definitivo 2-0.

Kean – Juventus

10

Per un'ora di partita fatica a mettersi in mostra, quasi a riuscire a toccare con regolarità il pallone. Massimizza però l'efficacia battendo Montipò con un mancino deviato. Poi esce. 10 il suo fantavoto!

Le migliori prestazioni della 14ª giornata di Serie A secondo i voti fantacalcio

Il miglior fantavoto – Dimarco – 14

Il miglior fantavoto della 14ª giornata di Serie A é il 14 preso da Dimarco, giocatore dell'Inter ed autore di una doppietta contro il Bologna nel match finito poi 6-1, dove il giocatore azzurro si é dimostrato di meritarsi quel ruolo come esterno sinistro del centrocampo a 5 di Inzaghi regalando ottime prestazioni ai suoi tifosi, arricchite molto spesso da gol. Di gol Dimarco ne ha messi a segno ben 2 contro il Bologna, ottenendo di base un voto in pagella pari a 8 ed un fantavoto, di conseguenza, pari a 14!

Il miglior voto – Dimarco – 8

Il miglior voto in pagella della 14ª giornata di Serie A é l'8 preso ovviamente da Dimarco. Oltre al voto del centrocampista Nerazzurro segnaliamo il 7,5 preso da Dzeko, Lozano, Vlasic e da un altro giocatore dell'Inter, ovvero Calhanoglu. Il centrocampista Turco spostato al momento come regista di un centrocampo a 5 di Inzaghi sta regalando ottime prestazioni, nonostante il suo ruolo sia stato arretrato da trequartista a regista. Ottimo il match disputato contro il Bologna dove é stato autore di un gol e di un assist, esattamente come gli altri 3 giocatori citati poc'anzi.


Il mondo del calcio è simile a quello dello spettacolo: il presidente della squadra è il produttore, l'allenatore è il regista, il direttore sportivo equivale al direttore di produzione, i calciatori sono ovviamente gli attori e la partita è il film.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Voti Fantacalcio