Mondiali Qatar 2022

Mondiali Qatar 2022, Croazia-Brasile 1-1 (5-3 d.c.r.): decisivo l’errore di Marquinhos

croazia-brasile-mondiali-qatar-2022

Il primo quarto di finale dei Mondiali di Qatar premia la Croazia, che dopo tanti sforzi riesce a superare ed eliminare il Brasile solo ai calci di rigore dopo l'1-1 dei tempi supplementari. Croati in semifinale, eliminati a sorpresa i verdeoro.

Croazia-Brasile: 1-1 (5-3 d.c.r.)

La partita inizia con grande entusiasmo e tensione: da una parte il Brasile favoritissimo che ambisce a tornare campione del mondo dopo 20 anni di astinenza, dall’altra invece la temibile Croazia vice-campione del mondo in carica dopo Russia 2018. Il primo tiro verso lo specchio della porta è da parte dei verdeoro: tiro a giro preciso ma debole da parte di Vinicius al 4’, blocca facile Livakovic. La Croazia risponde al 13’ con Perisic: bella combinazione sulla destra tra Juranovic e Pasalic, il quale mette in mezzo di prima per l’esterno sinistro che taglia l’area di rigore in anticipo ma non impatta alla perfezione il pallone. I verdeoro girano palla, ma i croati si difendono in maniera aggressiva e ripartono bene in contropiede. Al 20’ prova di accendersi Neymar: invenzione e dribbling al limite dell’area, ma il suo tiro a giro col destro è debole.

I sudamericani faticano a costruire con qualità davanti alla pressione dei biancorossi, i quali invece sono sempre pericolosi quando ripartono con la velocità di Juranovic sulla corsia di destra. Col passare dei minuti cresce la Croazia, che con coraggio e personalità alza il baricentro ed inizia a mettere sotto il Brasile. Messi in campo benissimo dal punto di vista tattico i croati, che rendono la vita difficile ai sudamericani – che faticano davvero tanto a giocare in velocità e palla a terra. Senza grandi occasioni termina quindi 0-0 il primo tempo del primo quarto di finale in programma per questi Mondiali in Qatar.

La seconda frazione ricomincia con il Brasile che cerca di premere in maniera più intensa e continua. Occasione per Neymar in area dopo pochi minuti, ma Gvardiol sventa. La Croazia si difende ma quando riesce a ripartire in contropiede lo fa con qualità e velocità. Al 54’ grande occasione per i verdeoro, con ancora Neymar protagonista: tocco delicato di Richarlison che mette il numero 10 davanti a Livakovic, il quale però si fa ipnotizzare con il piede dallo stesso portiere. O’Ney cerca di caricarsi sulle spalle i suoi compagni, ma la gara rimane bloccata. Ancora il portiere croato al 65’: pallonetto di Paqueta dopo un doppio rimpallo, ma nulla di fatto.

Altra occasione per i verdeoro, altro confronto tra Neymar e Livakovic vinto dall’estremo difensore biancorosso: imbucata di Richarlison, ma il sinistro del numero 10 trova ancora l’uscita col tempo giusto del portiere avversario. Adesso c’è quasi solo il Brasile in campo: all’80’ Rodrygo controlla il cross di Casemiro e poi appoggia al limite armando il sinistro di Paquetà, che però trova ancora una volta i guanti di Livakovic. Soffre ora la Croazia, che spera ormai di portare la partita ai tempi supplementari. Nel finale è quasi un assedio: sinistro a botta sicura di Militao all’86’, deviato in calcio d’angolo. Sforzo finale della squadra di Tite, ma senza trovare la via del gol. Terminano quindi 0-0 a reti inviolate i tempi regolamentari. Si va ai supplementari.

Il primo tempo supplementare inizia ad un ritmo più blando, ma sempre con il Brasile avanti. La Croazia ormai sembra non averne più dal punto di vista fisico. I verdeoro invece, trascinati dagli uomini freschi sugli esterni Antony e Rodrygo, cercano di impensierire la retroguardia biancorossa. Il pressing brasiliano non incide, e allora al 103′ prova di ripartire la Croazia: contropiede di Perisic che appoggia al limite per l'arrivo di Brozovic, il quale però stremato calcia alto col sinistro. Ma poi, all'improvviso, la sblocca il Brasile al 106′ con il suo campione: doppio uno-due di Neymar con Rodrygo prima e Pedro poi, il numero 10 si trova in area di rigore davanti a Livakovic e stavolta lo smarca e deposita in rete col destro. Finisce quindi 0-1 per i verdeoro questo primo tempo supplementare.

Gli ultimi 15 minuti iniziano inevitabilmente coi croati che si riversano in avanti. Il Brasile adesso si ricopre e si limita ad allontanare il pallone, nella speranza di poter attaccare poi in contropiede. I biancorossi invece cercano di buttare la palla in area, ma la difesa avversaria si difende con le unghie e con i denti in questi ultimi minuti finali. Cerca di sfondare Perisic sulla sinistra, ma niente da fare. All'improvviso però, in ripartenza addirittura, la Croazia pareggia al 116′: Modric sulla sinistra per Orsic, al limite per Petkovic che calcia male col sinistro ma è aiutato dalla deviazione decisiva di Marquinhos. Non può nulla Allison ed è 1-1. Si va quindi ai calci di rigore.

SCARICA IL TABELLONE DEI MONDIALI AGGIORNATO IN TEMPO REALE

 

Croazia-Brasile 1-1 (5-3 d.c.r.): il tabellino del match

Formazione Croazia (4-3-3): Livakovic; Juranovic, Lovren, Gvardiol, Sosa (dal 110′ Budimir); Kovacic (dal 105′ Majer), Brozovic (dal 113′ Orsic), Modric; Pasalic (dal 72’ Vlasic), Kramaric (dal 72’ Petkovic), Perisic. All. Zlatko Dalic

Formazione Brasile (4-2-3-1): Alisson; Militao (dal 105′ Alex Sandro), Marquinhos, Thiago Silva, Danilo; Casemiro, Paquetà (dal 105′ Fred); Raphinha (dal 56’ Antony), Neymar, Vinicius Jr (dal 64’ Rodrygo); Richarlison (dall’82’ Pedro). All. Tite

Ammoniti: Danilo (B), Brozovic (C), Casemiro (B), Marquinhos (B), Petkovic (C)

Espulsi: –

Gol: Neymar (B) al 106′, Petkovic (C) al 116′

Assist: Pedro (B), Orsic (C)

Rigori: Vlasic (C) gol, Rodrygo (B) sbagliato, Majer (C) gol, Casemiro (B) gol, Modric (C) gol, Pedro (B) gol, Orsic (C) gol, Marquinhos (B) sbagliato

 

Chi incontrerà la Croazia in semifinale

La Croazia è la prima squadra a qualificarsi per le semifinali del Mondiale in Qatar. La Croazia affronterà dunque la vincente della partita di stasera, che vedrà sfidarsi Olanda e Argentina. Questa semifinale andrà in scena martedì 13 dicembre 2022 alle ore 20 italiane.


Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Mondiali Qatar 2022