Consigli Fantacalcio

Guida all’asta di riparazione del fantacalcio: 10 giocatori da prendere a 1 credito a gennaio

Gennaio è forse il mese più ricco, pazzo e frenetico della stagione calcistica in Italia: dopo la sosta natalizia (eccezionalmente prolungata di molto a causa del Mondiale di Qatar 2022 per quest'anno) le squadre di Serie A tornano in campo per riprendere il proprio cammino in campionato, mentre la fase finale della Coppa Italia inizia a prendere forma tra ottavi e quarti di finale ed il ritorno delle coppe europee si fa sempre più vicino; d'altro canto, come se non bastasse, per tutta la durata del mese il calciomercato riempie le giornate ed i sogni (o gli incubi, dipende dai punti di vista) dei tifosi e degli appassionati.

Per i fantallenatori, tutto ciò appena descritto va quasi raddoppiato, tra formazioni da schierare, nuovi volti da visionare e preoccupazioni per le voci di mercato che riguardano i propri beniamini; al termine di questo folle mese, quasi come fosse un esame universitario, il tutto culminerà nella temuta – ma mai tanto attesa – asta di riparazione. Come al solito, oltre ai nomi più blasonati, all'interno della lista svincolati si possono trovare diverse occasioni più o meno nascoste, che potreste riuscire a strappare ai vostri compagni/avversari di lega a pochi spiccioli.

In questo articolo, infatti, andremo a vedere i 10 giocatori da prendere a 1 credito a gennaio. Se desiderate prepararvi al meglio in vista dell'asta di riparazione, invece, potete dare un'occhiata alla nostra Guida all'asta di riparazione del fantacalcio di Calciodangolo, scaricabile gratuitamente cliccando sul link qui sotto.

È ONLINE LA GUIDA ALL'ASTA DI RIPARAZIONE DEL FANTACALCIO DI CALCIODANGOLO! CLICCA QUI PER SCARICARLA SUBITO

Guida all'asta di riparazione del fantacalcio: 10 giocatori da prendere a 1 credito a gennaio

Michele Di Gregorio

Nome passato un po' (immeritatamente) in sordina in questa prima metà di campionato è quello di Michele Di Gregorio, rimasto a sorpresa il portiere titolare del Monza di Stroppa prima e di Palladino poi. A sorpresa, sì, perché nell'onorevole campagna acquisti estiva di Galliani&co. rientrava anche il nome di Alessio Cragno, portiere di grande livello – da anni nel giro della Nazionale – ed appena retrocesso in Serie B con il Cagliari, da tutti indicato come la probabile prima scelta tra i pali della formazione brianzola. Di Gregorio, grande protagonista della promozione ed eletto come miglior portiere dello scorso anno nella serie cadetta, di cedere il proprio posto non ne ha proprio voluto sapere, come dimostrano le prestazioni inanellate nella prima metà di stagione: con la sua media voto, pari a 6,22, si mette davanti a portieri come Onana, Musso e Szczesny, mentre la sua fantamedia (4,72) riflette i problemi difensivi avuti dal Monza in particolare a inizio anno. Quella del portiere scuola Inter può essere però un'ottima scelta per completare il vostro reparto di portieri, da schierare soprattutto nei match casalinghi dove il Monza ha subito appena 10 reti in 9 match disputati.

Leonardo Sernicola

Rimaniamo nell'ambito delle neopromosse anche per quanto riguarda i difensori, dove Leonardo Sernicola può rappresentare un'ottimo settimo/ottavo slot low cost da puntare all'asta di riparazione al fantacalcio. Dopo aver collezionato solo due presenze, di cui una da titolare, nelle prime cinque partite della Cremonese il giocatore ex SPAL è diventato un titolare inamovibile della formazione lombarda, disputando tutte le successive dodici partite di cui undici da titolare. Nella prima metà di campionato, inoltre, ha portato a casa anche una rete (contro il Torino) ed un assist (contro lo Spezia), dimostrando quindi anche una discreta capacità di andare a bonus. L'unica sua pecca sono i cartellini gialli (già 5 in questa stagione), ma se cercate un titolare fisso dalla sufficienza facile da schierare in partite abbordabili potete affidarvi a Sernicola.

Ardian Ismajli

Altro difensore molto interessante svincolato in molte leghe potrebbe essere Ardian Ismajli, nome su cui difficilmente in molti avranno puntato dopo i numeri registrati lo scorso anno alla sua prima stagione con l'Empoli (5,5 di media voto, addirittura 5,06 di fantamedia). Quest'anno, invece, la difesa dei toscani sembra aver decisamente cambiato registro, e dopo aver terminato la scorsa Serie A con la terza peggior difesa (70 gol subiti in 38 giornate) vanta oggi soltanto 22 gol subiti in 18 partite, addirittura meglio di Inter e Fiorentina e soli due gol subiti in più del Milan. Parte del merito va sicuramente anche al centrale albanese ex Spezia, che si posiziona al 15º posto tra i difensori con almeno il 50% delle presenze per media voto (6,18), con ben sette voti superiori o uguali a 6,5 in 14 presenze (praticamente una volta ogni due partite); anche la fantamedia, inoltre, va sopra la sufficienza (6,11).

Dimitrios Nikolaou

Se parliamo di titolari fissi non possiamo non fare il nome di Nikolaou, centrale greco in forza allo Spezia. Sin dallo scorso anno, il primo in Serie A con la maglia dei liguri, si è fatto conoscere ai fantallenatori come uno di quei difensori che non ti lasciano mai in 10, grazie alla sua importanza ed affidabilità all'interno del reparto arretrato dei bianconeri. Lo scorso anno, infatti, furono 36 le presenze totali (su 38 giornate) in campionato, con una sola partita saltata per squalifica ed una in panchina, mentre in questa stagione Nikolaou ha preso parte a 17 delle 18 gare giocate dallo Spezia in campionato, di cui 16 da titolare, con l'unica assenza dovuta ancora una volta ad una squalifica. La media voto (5,75) e la fantamedia (5,56) non sono quelle di un top player, ma il greco al fantacalcio è un giocatore su cui potete sempre contare in situazioni di emergenza.

Nicolas Dominguez

Se al fantacalcio è bene ricercare calciatori che ricoprono posizioni avanzate per provare ad accaparrarsi più bonus possibili, è anche vero che avere in rosa uno o due i cosiddetti “giocatori da voto” può spesso risultare determinante per costruire una squadra solida ed equilibrata. Di quest'ultima categoria fa certamente parte Nicolas Dominguez, centrocampista del Bologna che nella maggioranza dei casi ricopre il ruolo di uno dei due mediani in un 4-2-3-1, ma che più di una volta abbiamo visto avanzare sulla trequarti in questa stagione. A voto in 15 delle 18 partite disputate dai felsinei fino a questo momento, l'argentino vanta una media voto (6,17) di tutto rispetto, superiore a quelle di Kostic, Pellegrini e Mkhitaryan, mentre la sua fantamedia è pari a 6,27. In sette occasioni su 15 (quasi il 50%) al di sopra della sufficienza, Dominguez è inoltre capace di portare ottimi voti anche in partite complicate (6,5 nelle sconfitte contro Napoli e Atalanta).

Joan Gonzalez

Nel neopromosso Lecce, protagonista di un buonissima prima parte di campionato (pareggi contro Napoli e Milan, vittorie contro Atalanta e Lazio), sta brillando la stella di Joan Gonzalez, giovane centrocampista classe 2002 alla sua prima stagione tra i “grandi”. Nonostante la giovane età e la bassa dose di esperienza, lo spagnolo si è ritagliato sin da subito un posto tra i titolari nel centrocampo a tre di Baroni, entrando in campo in tutte le 18 partite disputate dai suoi di cui 16 dal primo minuto. Ad ottime prestazioni, che gli valgono una media voto pari a 6,11, ha inoltre aggiunto 1 gol (contro il Monza) e 1 assist (contro la Fiorentina), oltre ad uno sfortunato autogol contro la Salernitana alla 7ª giornata, ragion per cui la sua fantamedia è “sporcata” e pari alla stessa media voto. Oltre ad aver ottenuto voti superiori o uguali al 6,5 in sette occasioni, Gonzalez ha registrato una sola insufficienza nelle ultime undici partite.

Szymon Zurkowski

Dopo l'ultima stagione all'Empoli, in cui aveva totalizzato 6 reti e 3 assist in 35 presenze, Szymon Zurkowski è entrato nel cuore di molti fantallenatori, molti dei quali hanno pensato che il ritorno alla base – alla Fiorentina – potesse rappresentare una nuova importante tappa nella carriera del giovane centrocampista polacco. Nei primi cinque mesi con la squadra viola è invece sceso in campo soltanto quattro volte tra campionato e Conference League, per un totale di 77 minuti in campo; molte squadre, di conseguenza, si sono interessate a lui durante il mercato di gennaio, ma ad avere la meglio alla fine dei giochi è stato lo Spezia. Dopo la prima metà di stagione da desaparecido l'hype non è certamente alle stelle, ma in una piazza come quella bianconera Zurkowski – che lo scorso anno aveva concluso il campionato con 6,17 di media voto e 6,70 di fantamedia – potrebbe ritrovare finalmente spazio e bonus.

Christian Kouamé

Presentatosi come uno dei giocatori ai margini della squadra dopo il rientro dal prestito all'Anderlecht dello scorso anno, ci ritroviamo oggi a parlare di Kouamé come il secondo giocatore più utilizzato nell'intera rosa della Fiorentina in questa prima metà di stagione. Complice anche l'infortunio di Nico Gonzalez, Vincenzo Italiano ha trovato nell'attaccante ivoriano il giocatore a cui affidarsi sull'esterno, grazie soprattutto alle straordinarie doti di velocista dell'ex Genoa. A voto in 17 partite su 18 totali in questo campionato, di cui ben 14 da titolare, Kouamé ha registrato una media voto pari a 6,12 ed una media voto di 6,53, grazie ai due gol e due assist messi a referto in questa Serie A. La chicca più interessante, però, riguarda il futuro dell'attacco viola: con il rientro a pieno regime di Nico Gonzalez, ed il dualismo Jovic – Cabral che continua a non convincere, Italiano potrebbe concedere sempre più spazio all'attaccante ivoriano nel ruolo di prima punta (come già successo più di una volta in questa stagione).

Manolo Gabbiadini

Altro nome interessante ma svincolato in molte leghe potrebbe essere quello di Manolo Gabbiadini, rimasto fuori per tutti i 90 minuti nelle prime due partite della stagione e mai nell'11 titolare nelle prime sette. Da lì in poi, l'ex calciatore di Napoli e Southampton è sempre entrato in campo nelle successive undici partite, otto delle quali giocate da titolare; la rottura del legamento crociato subita sul finire dello scorso campionato avrà certamente un'influenza sul presente e futuro del numero 23 blucerchiato, ma al fantacalcio Gabbiadini rimane tuttavia una buona pedina da utilizzare come quarto o quinto slot del proprio attacco. Negli anni Manolo ci ha abituati a periodi di forma semplicemente devastanti, come quando lo scorso anno – poco prima dell'infortunio – riuscì ad andare in rete per ben sei partite di fila a cavallo tra la 15ª e la 20ª giornata (con vittime illustri come Fiorentina, Lazio e Roma).

Federico Di Francesco

Il duello per il ruolo di ala sinistra nel Lecce di Marco Baroni, al fianco dell'ormai inamovibile Colombo e del solito Gabriel Strefezza, sembra aver finalmente decretato un vincitore. Dopo un iniziale dualismo nei primi mesi, infatti, Federico Di Francesco potrebbe aver definitivamente surclassato Banda nelle gerarchie, grazie alle ottime prestazioni che gli hanno garantito un posto da titolare in quattro delle ultime cinque partite disputate in campionato dai salentini. L'ex giocatore della SPAL sembra inoltre esaltarsi quando incontra squadre di alta classifica: assist alla prima di campionato contro l'Inter, gol contro l'Atalanta, assist contro la Lazio e cross da cui scaturisce l'autogol di Theo Hernandez contro il Milan; Di Francesco, inoltre, è andato a voto in 16 partite su 18 in questo campionato. Insomma, se cercate un quinto slot in attacco low cost che possa aiutarvi nei momenti di difficoltà, potete pensare al figlio d'arte giallorosso.


Sud pontiniano, 23 anni, malato di calcio, fantacalcio e pallacanestro. Amo scrivere, raccontare, informare.. e il rumore dei tasti premuti freneticamente che scheggia il flusso di parole nella mia testa.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Consigli Fantacalcio