Rubriche

Serie A, i più grandi bomber africani della storia: comanda Weah, c’è Osimhen

Ecco la speciale classifica dei 10 migliori marcatori africani nella storia del campionato italiano: primo Weah con 46 reti in 114 partite, poi Keita Baldé e Kessié

La Serie A è passata dall’essere il miglior campionato al mondo negli anni ’90 a rappresentare una sorta di torneo di passaggio per i giocatori migliori che ambiscono a Premier League e Liga. Purtroppo in Italia sono cambiate tante cose che non stanno favorendo l’approdo di campioni, né tantomeno di giovani di talento come avveniva in passato con argentini e brasiliani.

In ogni caso, ciò che è aumentato, grazie anche ovviamente ai nuovi regolamenti, è il numero di giocatori stranieri presenti nel massimo campionato italiano. Non solo europei, ma anche ragazzi provenienti da altri continenti – quello sudamericano ed africano in primis.

L’Africa infatti è storicamente un grande continente ricco di giocatori talentuosi, sia da un punto di vista tecnico che fisico ed atletico. Sono tantissimi i campioni africani che hanno vestito le maglie delle nostre squadre italiane, sia in passato che tutt’ora. Alcuni hanno fatto bene ed altri decisamente meno, ma sono comunque diversi i ragazzi ad aver lasciato il segno nella nostra Serie A.

Tra questi ci sono sicuramente i bomber, gli attaccanti venuti da lontano che hanno sempre saputo come si segna un gol. Vediamo allora di seguito la speciale classifica relativa ai più grandi marcatori africani nella storia della Serie A.

LA GUIDA ALL’ASTA DI RIPARAZIONE DEL FANTACALCIO 2022/23 TARGATA CALCIODANGOLO È STATA AGGIORNATA! CLICCA QUI PER SCARICARE SUBITO L’ULTIMA VERSIONE!

In pieno periodo di calciomercato invernale, la guida all’asta del Fantacalcio 2022/23 è appena stata aggiornata – e lo sarà fino ad inizio febbraio. Visita la pagina ogni volta che puoi per non perdere nessun aggiornamento, consiglio o “piccolo segreto” per fare un’asta da numero 1. Ricorda: se vuoi vincere, non puoi perderla.

 

George Weah (Liberia): 46 gol in 114 partite con il Milan

Guida la classifica il grande George Weah, pallone d’oro nel 1995. Attaccante storico del Milan e della Liberia, ha segnato il calcio italiano in un momento in cui il nostro campionato era al top ed è grazie a lui se il calcio africano ha fatto un netto passo avanti in tutti sensi nel nuovo secolo. Numero 9 moderno, il centravanti ha realizzato 46 gol in 114 partite di Serie A, tutte con la casacca rossonera addosso.

 

Keita Baldé (Senegal): 41 gol in 185 partite con Lazio, Inter, Sampdoria e Cagliari

Al secondo posto, un po’ a sorpresa, c’è Keita Baldé, originario del Senegal – nazionale scelta invece che la Spagna. Attaccante esterno di qualità, velocità e potenza fisica, si fa conoscere da giovane alla Lazio. In biancoceleste attraversa gli anni migliori, prima di esser venduto all’Inter e poi al Monaco. Lasciato Roma inizia la fase calante della sua carriera, passando per prestiti a Sampdoria, Cagliari ed oggi allo Spartak Mosca. In totale però, Keita Baldé – primo in classifica tra quelli in attività – ha realizzato 41 reti in 185 presenze in Serie A con le maglie di Lazio, Inter, Sampdoria e Cagliari.

 

Franck Kessié (Costa d’Avorio): 41 gol in 204 partite con Atalanta e Milan

Chiude il podio l’ex capitano del Milan Franck Kessié, che in estate si è trasferito al Barcellona a parametro zero. Il centrocampista della Costa d’Avorio si è fatto conoscere per le sue doti tecniche, fisiche e di leadership nell’Atalanta di Gasperini, salvo poi esser comprato proprio dal club rossonero. Con Pioli in panchina, il numero 79 è diventato uno dei migliori giocatori d’Europa nel suo ruolo – prima di trasferirsi in Spagna. Al Milan lo scorso anno ha anche vinto lo scudetto da protagonista assoluto. Kessiè ha quindi segnato, da centrocampista, la bellezza di 41 gol in 204 partite tra Atalanta e Milan.

 

Gervinho (Costa d’Avorio): 40 gol in 159 partite con Roma e Parma

Attaccante esterno di grandissima velocità, ha vissuto davvero anni d’oro a Roma tra il 2013 ed il 2016. Con la maglia giallorossa, Gervinho ha beneficiato alla grande di un 4-3-3 che risaltava a meraviglia le sue caratteristiche. Il giocatore ivoriano ha poi scelto di lasciare la Serie A per la Cina, salvo poi tornare in Italia con il Parma – e continuare a segnare ed incidere, anche se con meno frequenza, con la stessa micidiale velocità. Il numero 27 ha quindi fatto registrare 40 reti in 159 gare con le maglie di Roma e Parma.

 

Mohamed Kallon (Sierra Leone): 39 gol in 126 partite con Bologna, Cagliari, Reggina, Lanerossi Vicenza ed Inter

Ha appeso gli scarpini al chiodo da qualche anno, ma Mohamed Kallon ha sicuramente lasciato il segno in qualche modo. Attaccante fisico e rapido in area di rigore, il centravanti della Sierra Leone è il miglior marcatore del suo paese nella storia della Serie A. Arrivato a Bologna nel 1998, con cui però non ha mai segnato in campionato, ha vestito le maglie di Cagliari, Reggina, Lanerossi Vicenza ed Inter. È proprio nel club nerazzurro che è rimasto di più, ben 3 stagioni. In totale, Kallon ha collezionato 39 gol in 126 partite di Serie A.

 

Khouma Babacar (Senegal): 39 gol in 166 partite con Fiorentina, Sassuolo e Lecce

Attaccante di origini senegalesi, il ragazzo arriva alla Fiorentina nel 2009. Giovane ed acerbo, Babacar cresce e migliora con il club imparando dai suoi compagni più esperti. E col tempo comincia a segnare. Il numero 30 rimane in Viola fino all’estate del 2017, per poi trasferirsi prima al Sassuolo per due stagioni e poi al Lecce per un solo anno. Oggi l’attaccante veste la maglia del Copenaghen. In totale però Babacar può vantare 39 reti in 166 partite con le casacche di Fiorentina, Sassuolo e Lecce.

 

Mohamed Salah (Egitto): 35 gol in 81 partite con Fiorentina e Roma

Oggi incanta il mondo con il Liverpool in Premier League, ma un tempo Mohamed Salah deliziava la Serie A con le sue giocate. Attaccante esterno egiziano, è dotato di grandissima qualità e velocità che lo rendono a tratti immarcabile largo sulla destra. Il numero 11 si è fatto conoscere al mondo quando era alla Fiorentina nella stagione 2014/15, poi ha scelto la Roma per i due anni successivi. Qui ha dato spettacolo prima di trasferirsi in Inghilterra. In totale Salah ha collezionato 35 gol in 81 gare con Fiorentina e Roma.

 

Samuel Eto’o (Camerun): 35 gol in 85 partite con Inter e Sampdoria

Attaccante fenomenale se ce n’è uno, Samuel Eto’o ha vinto ovunque è andato, sia in Spagna che in Italia. Nel 2010 Mourinho lo ha scelto per rimpiazzare Ibrahimovic nella sua Inter, e lui lo ha ripagato alla grande vincendo subito il Triplete – con annessa Champions League da protagonista. L’attaccante camerunense ha poi lasciato i nerazzurri per svernare alla Sampdoria di Ferrero. Tra Inter e blucerchiati, il numero 9 per eccellenza ha fatto registrare 35 reti in 85 gare.

 

Victor Osimhen (Nigeria): 34 gol in 64 partite con il Napoli

Ancora in attività, Victor Osimhen è uno degli attaccanti più letali in questo momento in Europa. Dopo Weah che ci riuscì negli anni ’90 con il Milan, il centravanti del Napoli è il secondo ad aver realizzato almeno 10 gol in Serie A per 3 stagioni consecutive. Giocatore formidabile sia in velocità che nello stretto, dimostra ogni partita di avere tutto per diventare uno dei migliori al mondo. L’attaccante nigeriano, già oggi in testa alla classifica marcatori in questa stagione, ha totalizzato 34 reti in 64 partite di Serie A – tutte ovviamente con la maglia del Napoli.

 

Simy (Nigeria): 31 gol in 101 partite con Crotone e Salernitana

Chiude questa speciale classifica Simy, gigante nigeriano oggi in prestito in Serie B al Benevento. Il ragazzo si è fatto conoscere nel Crotone di Davide Nicola, portandolo alla salvezza in più di una stagione. Favolosa la sua stagione da 20 gol in 38 gare nell’annata 2020/21. Poi in estate il centravanti si è trasferito alla Salernitana, seguendo proprio il suo allenatore, ma le cose non sono andate esattamente come sperato. In ogni caso, in totale Simy ha collezionato 31 reti in 101 partite di Serie A tra Crotone e Salernitana.


Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Rubriche