Serie A

Serie A, verso Inter-Milan: 5 motivi per non perdersi il derby di San Siro

Serie A, verso Inter-Milan: 5 motivi per non perdersi il derby di San Siro

Ecco i 5 motivi per cui vedere Inter-Milan: dal derby della Madonnina alla lotta per il secondo posto, dall’ex Calhanoglu alla sfida tra Pioli e Inzaghi

La Serie A prosegue spedita nel suo girone di ritorno. Dopo i quarti di finale di Coppa Italia, ecco che il campionato italiano riprenderà con la 21^ giornata stagionale. Il match clou del prossimo turno è senz’altro il derby di Milano tra Inter e Milan, che andrà in scena a San Siro domenica 5 febbraio 2023 alle ore 20.45 come posticipo della seconda giornata del girone di ritorno del nostro torneo.

Poco dopo la grande vittoria nerazzurra nella Supercoppa Italiana, le due squadre milanesi dunque si ritrovano una di fronte all’altra. Ma stavolta il palcoscenico sarà del tutto differente, non solo per lo stadio in sé. Il match infatti sarà valido per il campionato di Serie A, e sarà tanto importante per il morale quanto per la classifica.

Chi guaderà questa partita con grande interesse è di sicuro il Napoli di Luciano Spalletti, che è in fuga già da settimane ormai ma sa perfettamente che il campionato è ancora lungo; almeno una tra Inter e Milan, infatti, perderà punti il prossimo weekend, e i partenopei cercheranno di approfittarne.

Ecco quindi i 5 motivi per non perdersi il big match Inter-Milan.

 

LA GUIDA ALL’ASTA DI RIPARAZIONE DEL FANTACALCIO 2022/23 TARGATA CALCIODANGOLO È STATA AGGIORNATA! CLICCA QUI PER SCARICARE SUBITO L’ULTIMA VERSIONE!

In pieno periodo di calciomercato invernale, la guida all’asta del Fantacalcio 2022/23 è appena stata aggiornata – e lo sarà fino ad inizio febbraio. Visita la pagina ogni volta che puoi per non perdere nessun aggiornamento, consiglio o “piccolo segreto” per fare un’asta da numero 1. Ricorda: se vuoi vincere, non puoi perderla.

 

La storia del derby di Milano: nerazzurri avanti nei precedenti

Il derby di Milano tra Inter e Milan è sempre una partita ricca di emozioni e sorprese. Non solo per la forza delle due squadre in campo, ma per tutto quello che rappresenta questa grande sfida: dai giocatori alle società, dai tifosi alla città.

Inter e Milan si sono incontrate nella loro storia fra tutte le competizioni in totale ben 218 volte. Il bilancio è molto equilibrato: 80 vittorie nerazzurre, 67 pareggi e 71 successi rossoneri. Considerando solo le partite giocate in Serie A – e non le varie coppe europee e nazionali – è sempre in vantaggio l’Inter: nelle 177 gare totali, i nerazzurri hanno avuto la meglio per 67 volte, mentre invece 56 sono i pareggi e 54 i trionfi rossoneri.

L’ultima partita giocata fra le due squadre è la recente finale di Supercoppa Italiana, andata in scena un paio di settimane fa a Ryiad, in Arabia Saudita. Il match senza storia è stato meritatamente vinto dai nerazzurri, che si sono imposti per 3-0 grazie alle reti di Dimarco, Dzeko e Lautaro Martinez. La gara d’andata in campionato invece, giocata ad inizio settembre 2022, è terminata 3-2 per il Diavolo.

L’Inter però non vince in campionato dal febbraio del 2021. L’anno scorso infatti i nerazzurri hanno ottenuto un bel successo per 3-0, ma era valido per la semifinale di ritorno di Coppa Italia. Nella passata stagione, infatti, le due gare di campionato hanno visto sorridere solo i rossoneri: 1-1 l’andata nel novembre del 2021 e 1-2 per il Milan il ritorno grazie alla doppietta di Giroud nel maggio del 2022.

 

Inter o Milan: fuori la seconda

A parte il Napoli che sembra viaggiare indisturbato verso la vittoria dello scudetto, per il resto è ancora tutto aperto. La classifica alla 20^ giornata dice infatti Inter a quota 40 punti, Milan invece a 38 insieme a Lazio ed Atalanta, Roma a 37. Tutto quindi ancora aperto per il secondo posto e per le altre postazioni europee.

Con i partenopei che sembrano ormai Campioni d’Italia – salvo ovviamente clamorosi imprevisti – Inter e Milan si accontenteranno di arrivare sul podio. Vista la grande concorrenza da parte delle squadre romane e della Dea, chiudere la stagione nelle prime 4 posizioni della classifica ed arrivare così in Champions League sarebbe comunque un buon risultato.

Ecco quindi che il derby della Madonnina di domenica sera potrebbe dare un forte segnale al campionato, in un verso o nell’altro. Con una vittoria dell’Inter, il secondo posto verrebbe consolidato ed il Milan rimarrebbe indietro di 5 punti dai cugini. Un successo rossonero invece renderebbe il tutto ancora più acceso, visto che ci sarebbe il sorpasso in classifica. Ora i risultati cominciano ad avere un certo peso, soprattutto gli scontri diretti; le sorti del campionato di entrambe le formazioni potrebbero passare proprio da questo big match.

 

La partita di Calhanoglu, il grande ex

Inter-Milan sarà sempre una partita speciale per Hakan Calhanoglu. Il trequartista turco è infatti arrivato in Italia e in Serie A nell’estate del 2017 dopo l’esperienza al Bayer Leverkusen. Il suo primo club fu però il Milan, dove rimase per 4 stagioni. Qui fece bene, sia da un punto di vista delle prestazioni che dei numeri: in rossonero, il numero 10 ha collezionato in totale fra tutte le competizioni 172 presenze, 32 gol e 48 assist.

Poi però nell’estate del 2021 i rapporti si sono interrotti. Le parti non si sono lasciate bene, compresi ex tifosi ed ex compagni. Calhanoglu non le ha mandate a dire, ma per sua sfortuna la stagione seguente è stato proprio il Milan a vincere lo scudetto – con lui appena trasferitosi nell’altra squadra di Milano. All’Inter però il turco ha avuto la possibilità di vincere altri trofei, anche se non il campionato: dalla Supercoppa Italiana alla Coppa Italia dell’anno scorso, fino alla Supercoppa di questa stagione – proprio contro il Diavolo.

Fin qui, il classe 1994 ha totalizzato in nerazzurro 72 partite, 11 gol e 18 assist. La sua speranza è quella di continuare così, magari proprio ai danni del Milan. Una vittoria nel derby per lui vale doppio. Così come però, d’altra parte, un successo rossonero contro il grande ex.

 

Inzaghi contro Pioli: le statistiche

Il derby di domenica sera non sarà solo una partita tra Inter e Milan, ma anche tra Simone Inzaghi e Stefano Pioli. Di fronte ci sono i due allenatori che hanno vinto tutti gli ultimi trofei in Italia – tra campionato, Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

Una vera e propria sfida nella sfida per i due, che negli anni in panchina si sono incontrati la bellezza di 17 volte in totale fra tutte le competizioni: 8 vittorie per Inzaghi, 4 pareggi e 5 successi per Pioli.

Il primo incontro avvenne nel dicembre del 2016, quando Pioli era sulla panchina dell’Inter e Inzaghi invece ancora su quella della Lazio. Il risultato fu netto: 3-0 per i nerazzurri a San Siro. Pochi mesi dopo le due squadre si sono ritrovate poi anche ai quarti di finale di Coppa Italia: ad avere la meglio in quell’occasione furono i biancocelesti di Inzaghi per 1-2.

Poi il passaggio alla Fiorentina per Pioli nel 2017. Sulla panchina Viola, il mister non ha mai battuto il collega: due pareggi per 1-1 e 3 vittorie consecutive a favore del tecnico biancoceleste. Quindi un altro cambio per Pioli, che finalmente nella stagione 2019/20 approda al Milan.

Qui comincia ad ottenere qualche soddisfazione in più contro la Lazio. Dopo l’ennesima sconfitta in novembre per 1-2, ecco le due vittorie consecutive nel 2020: 0-3 addirittura all’Olimpico a luglio e poi il 3-2 a San Siro in dicembre. Nell’aprile del 2021 c’è giusto il tempo per l’ultimo successo di Inzaghi (3-0), prima del suo trasferimento sulla panchina dell’Inter.

Iniziano quindi i derby, all’insegna del grande equilibrio. Da quando Inzaghi è l’allenatore dell’Inter e Pioli quello del Milan, il bilancio dice 2 vittorie nerazzurre, 2 pareggi e 2 successi rossoneri.

 

San Siro tutto esaurito

A rendere tutto ancora più magico ed emozionante ci penserà San Siro, che ospiterà uno degli ultimi derby di Milano della sua storia – dopo le ultime decisioni comunali. Lo stadio sarà infatti tutto esaurito per questa grande partita tra Inter e Milan. Ma ovviamente, non sarà diviso a metà: formalmente saranno infatti i nerazzurri a giocare in casa, i quali di conseguenza avranno la maggior parte del tifo a favore.

San Siro è la Scala del Calcio, quel magnifico teatro in grado di rendere ancora più esaltanti i momenti belli ed ancora più difficili invece quelli brutti. San Siro è quello stadio in cui è possibile sentir risuonare un mare di applausi, ma anche di fischi.

Qui hanno giocato i migliori campioni al mondo, e domenica sera davanti ad oltre 80.000 spettatori Inter e Milan si daranno battaglia per decidere chi avrà ancora una volta il titolo di “unica squadra di Milano”. Fino al prossimo derby, ovviamente.


Matteo Zinani

Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

33 27 5 1 61 86
2 AC Milan

AC Milan

33 21 6 6 25 69
3 Juventus

Juventus

33 18 10 5 21 64
4 Bologna

Bologna

33 17 11 5 22 62
5 Roma

Roma

32 16 7 9 19 55
6 Atalanta

Atalanta

32 16 6 10 22 54
7 Lazio

Lazio

33 16 4 13 7 52
8 Napoli

Napoli

33 13 10 10 9 49
9 Fiorentina

Fiorentina

32 13 8 11 9 47
10 Torino

Torino

33 11 13 9 2 46
11 Monza

Monza

33 11 10 12 -8 43
12 Genoa

Genoa

33 9 12 12 -5 39
13 Lecce

Lecce

33 8 11 14 -18 35
14 Cagliari

Cagliari

33 7 11 15 -20 32
15 Verona

Verona

33 7 10 16 -13 31
16 Empoli

Empoli

33 8 7 18 -22 31
17 Udinese

Udinese

32 4 16 12 -18 28
18 Frosinone

Frosinone

33 6 10 17 -23 28
19 Sassuolo

Sassuolo

33 6 8 19 -26 26
20 Salernitana

Salernitana

33 2 9 22 -44 15

Rubriche

Di più in Serie A