Nazionali

Gli esordienti in gol con l’Italia dal 2000, Retegui 16esimo

Gli esordienti in gol con l’Italia dal 2000, Retegui 16esimo
Iconsport / Alessandro Garofalo

Mateo Retegui è diventato il 16esimo esordiente a segnare con la maglia dell'Italia dal 2000, 90esimo di sempre

È finita con la vittoria dell'Inghilterra la prima partita dell'Italia valida per il girone di qualificazione agli Europei del 2024 (il report del match). Nonostante una serata amara, con gli inglesi che sono tornati a battere l'Italia quasi 11 anni dopo l'ultima volta, c'è chi può sorridere in casa azzurra. Stiamo parlando di Mateo Retegui che, dopo essere diventato il 51esimo oriundo nella storia della nazionale italiana (qui l'elenco completo), è anche diventato l'90esimo calciatore a segnare all'esordio assoluto con la maglia azzurra.

Come si evince dai dati forniti da Opta, se prendiamo in considerazione gli ultimi 23 anni – quindi a partire dal 2000 – si tratta del 16esimo calciatore in grado di segnare all'esordio assoluto con la maglia dell'Italia. Dopo Leonardo Pavoletti, Riccardo Orsolini, Francesco Caputo e Gian Marco Ferrari è il quinto a riuscirci nell'era Mancini. Vediamo quindi chi sono i calciatori in grado di segnare al debutto con l'Italia dal 2000 ad oggi, l'ordinamento è di tipo temporale, dal meno recente al più recente.

Gli esordienti in gol con l'Italia dal 2000 ad oggi

Cristiano Doni: Giappone-Italia 1-1 (2001)

L'esordio di Doni è arrivato il 7 novembre del 2001, nella partita amichevole tra Giappone ed Italia. L'allenatore azzurro era Giovanni Trapattoni e Doni all'epoca dell'esordio aveva 28 anni, 7 mesi e 6 giorni. Esperienza in azzurro che per lui è durata appena un anno, nel quale ha totalizzato appena sette presenze e solamente quel gol contro il Giappone.

Bernardo Corradi: Italia-Portogallo 1-1 (2003)

Leggermente più fortunata l'esperienza in azzurro di Bernardo Corradi. Per lui l'esordio è arrivato il 12 febbraio del 2003, anche in questo caso in una gara amichevole, ma contro il Portogallo. Ed anche in questo caso sulla panchina della Nazionale sedeva Giovanni Trapattoni. Per Corradi esordio avvenuto a 26 anni, 10 mesi e 13 giorni. In totale per lui 13 presenze e due reti con la Nazionale maggiore.

Antonio Cassano: Polonia-Italia 3-1 (2003)

Nonostante la storia di Cassano con la Nazionale maggiore italiana sia fatta di tanti tira e molla, con diverse pause, l'esordio per il barese è arrivato in tenera età. Per la precisione a 21 anni e quattro mesi. Anche in questo caso l'allenatore azzurro era Giovanni Trapattoni, e la partita era l'amichevole contro la Polonia del 12 novembre del 2003. Tra i vari tira e molla e tra i vari commissari tecnici, Cassano ha chiuso la sua esperienza con l'Italia a quota 39 presenze e 10 gol.

Daniele De Rossi: Italia-Norvegia 2-1 (2004)

Ed arriviamo al primo, ed anche unico, rappresentante di questo particolare raggruppamento che ha vinto un Mondiale con la maglia dell'Italia: Daniele De Rossi. Ed il primo gol azzurro dello storico centrocampista della Roma è arrivato proprio in una gara di qualificazione a quel Mondiale del 2006, nello specifico nella vittoria contro la Norvegia del 4 settembre del 2004. De Rossi aveva 21 anni, un mese ed 11 giorni e l'allenatore della Nazionale era già Marcello Lippi. Era l'inizio di una lunga storia d'amore, con il centrocampista che ha salutato dopo 117 partite e 21 gol. È il quarto calciatore con più presenze nella storia della Nazionale italiana (la classifica completa).

Cristiano Lucarelli: Serbia-Italia 1-1 (2005)

Breve ma intensa l'avventura in Nazionale di Cristiano Lucarelli. Convocato per la prima volta a 29 anni, otto mesi e quattro giorni da Marcello Lippi, Lucarelli ha giocato solamente sei partite con la maglia azzurra. Oltre al gol all'esordio, nell'amichevole contro la Serbia dell'8 giugno del 2005, per lui sono arrivati anche altri due gol. Bottino totale quindi tre gol in sei presenze.

Giampaolo Pazzini: Montenegro-Italia 0-2 (2009)

Ed è targato Marcello Lippi anche l'esordio con gol di Giampaolo Pazzini. Era il 28 marzo del 2009 e si trattava di una partita di qualificazione ai Mondiali contro il Montenegro. Pazzini aveva 24 anni, sette mesi e 26 giorni. Nonostante le 25 presenze complessive, si è fermato a quattro il computo totale dei suoi gol in azzurro.

Sergio Pellissier: Italia-Irlanda del Nord 3-0 (2009)

Vera e propria bandiera del Chievo Verona, Sergio Pellissier può vantare uno score niente male con la Nazionale maggiore. Una sola presenza ed un solo gol per l'attaccante aostano. Presenza e gol trovati nella partita di esordio del 6 giugno 2009 contro l'Irlanda del Nord, gara amichevole. All'esordio Pellissier aveva già 30 anni, un mese e 25 giorni, ed anche nel suo caso sulla panchina azzurra sedeva Marcello Lippi.

Alessandro Matri: Ucraina-Italia 0-2 (2011)

Il primo esordiente con gol dell'era Cesare Prandelli è stato invece Alessandro Matri. Era il 29 marzo del 2011 e l'Italia era impegnata in una gara amichevole contro l'Ucraina. Nel giorno dell'esordio Matri aveva 26 anni, sette mesi e 10 giorni. La sua esperienza in Nazionale non è stata però molto prolifica, dopo l'ottima partenza nessun altro gol in azzurro, per un bottino totale di sette presenze ed un solo gol.

Graziano Pellè: Malta-Italia 0-1 (2014)

Molto positiva l'avventura con la Nazionale di Graziano Pellè. Iniziata con il gol all'esordio nella partita contro Malta del 13 ottobre del 2014, valida per le qualificazioni agli europei del 2016, è proseguita con diversi altri gol. Nel giorno dell'esordio Pellè aveva 29 anni, due mesi e 28 giorni ed in panchina sedeva Antonio Conte. Per lui in totale 20 presenze e nove gol con l'Italia.

Stefano Okaka: Italia-Albania 1-0 (2014)

Ed ha esordito con Antonio Conte anche Stefano Okaka, che ha segnato alla sua prima partita contro l'Albania del 18 novembre del 2014, gara valida come amichevole. Nel giorno dell'esordio Okaka aveva 25 anni, tre mesi e nove giorni. In totale appena cinque presenze e solo quel gol per lui.

Eder: Bulgaria-Italia 2-2 (2015)

Ed è stato lanciato proprio da Antonio Conte anche Eder, che ha esordito in Nazionale il 28 marzo del 2015 nella partita contro la Bulgaria valida per le qualificazioni agli europei. Nel giorno dell'esordio Eder aveva 28 anni, quattro mesi e 13 giorni. In totale con la maglia azzurra ha collezionato 26 presenze e sei gol.

Leonardo Pavoletti: Italia-Liechtenstein 6-0 (2019)

Il primo dei cinque esordienti con gol dell'era Mancini è Leonardo Pavoletti. La prima – ed unica – partita del livornese con l'Italia è stata quella del 26 marzo del 2019 contro il Liechtenstein, valida come qualificazione agli europei. Esordio arrivato a 30 anni e quattro mesi.

Riccardo Orsolini: Italia-Armenia 9-1 (2019)

Qualche mese dopo, il 19 novembre del 2019, è stato il turno di Riccardo Orsolini. Era la partita tra Italia ed Armenia valida per le qualificazioni agli europei. Esordio arrivato a 22 anni, nove mesi e 25 giorni. Per lui in totale due presenze e due gol in azzurro.

Francesco Caputo: Italia-Moldavia 6-0 (2020)

Il terzo dei cinque è stato Ciccio Caputo, nella partita contro la Moldavia valida come amichevole del 7 ottobre del 2020. Nel giorno dell'esordio Caputo aveva 33 anni, due mesi ed un giorno. Per lui in totale due presenze ed un gol con la maglia della Nazionale.

Gian Marco Ferrari: Italia-San Marino 7-0 (2021)

Un po' più inusuale l'ultimo esordiente con gol prima di Retegui, si tratta infatti di un difensore, Gian Marco Ferrari. Per lui la prima convocazione e l'esordio sono arrivati nel 2021, quest'ultimo nello specifico il 28 maggio, nella partita amichevole contro il San Marino. Prima ed unica presenza per lui in maglia azzurra. Nel giorno dell'esordio aveva 29 anni e 13 giorni.

Mateo Retegui: Italia-Inghilterra 1-2 (2023)

Ed il quinto esordiente con gol dell'era Mancini è Mateo Retegui. Per lui esordio datato 23 marzo 2023 contro l'Inghilterra, nel match valido per le qualificazioni agli europei del 2024. Esordio arrivato a 23 anni, 10 mesi e 22 giorni. Prima della chiamata di Mancini non era stato convocato da nessuna Nazionale, nemmeno giovanili. La sua prima avventura con una Nazionale è dunque questa appena cominciata con la maglia dell'Italia.


Giuseppe Patti

Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

38 29 7 2 67 94
2 AC Milan

AC Milan

38 22 9 7 27 75
3 Juventus

Juventus

38 19 14 5 23 71
4 Atalanta

Atalanta

38 21 6 11 30 69
5 Bologna

Bologna

38 18 14 6 22 68
6 Roma

Roma

38 18 9 11 19 63
7 Lazio

Lazio

38 18 7 13 10 61
8 Fiorentina

Fiorentina

38 17 9 12 15 60
9 Torino

Torino

38 13 14 11 0 53
10 Napoli

Napoli

38 13 14 11 7 53
11 Genoa

Genoa

38 12 13 13 0 49
12 Monza

Monza

38 11 12 15 -12 45
13 Verona

Verona

38 9 11 18 -13 38
14 Lecce

Lecce

38 8 14 16 -22 38
15 Udinese

Udinese

38 6 19 13 -16 37
16 Cagliari

Cagliari

38 8 12 18 -26 36
17 Empoli

Empoli

38 9 9 20 -25 36
18 Frosinone

Frosinone

38 8 11 19 -25 35
19 Sassuolo

Sassuolo

38 7 9 22 -32 30
20 Salernitana

Salernitana

38 2 11 25 -49 17

Rubriche

Di più in Nazionali