Coppa Italia

Tutte le finali della Juventus in Coppa Italia

Tutte le finali della Juventus in Coppa Italia
Iconsport / SUSA

Tutte le edizioni della Coppa Italia nelle quali la Juventus è riuscita ad arrivare in finale

Siamo giunti alla 76esima edizione nella storia della Coppa Italia, il secondo trofeo nazionale (dopo la Serie A) più importante. Dopo la prima edizione di sempre giocata nel 1922, il torneo non è stato sempre continuo nei primi anni, ma dal 1958 in poi non ha subito più battute d'arresto. La squadra che più volte ha sollevato al cielo il trofeo è la Juventus (14 successi per i bianconeri), che è l'unica ad averla vinta più di 10 volte.

Bianconeri che sono anche la squadra ad aver disputato più finali nella storia della competizione, addirittura 21 su 76 edizioni, il 27,63%. Quest'anno sono ancora in corsa per conquistare la 22esima di sempre. Dopo il pareggio per 1-1 nella semifinale di andata contro l'Inter, la Juve è chiamata ad imporsi a San Siro (le probabili formazioni) per poter approdare in finale. Nell'altra partita alla Fiorentina basterà confermare la vittoria esterna sulla Cremonese per poter accedere in finale. In attesa di vedere quali squadre approderanno in finale, scopriamo tutte le finali di Coppa Italia nelle quali ha giocato la Juventus.

Tutte le finali di Coppa Italia con la Juventus

Coppa Italia 1937/38: Juventus-Torino 5-2

La prima finale della sua storia la Juventus la raggiunse alla quinta edizione di sempre della competizione, la 1937/38. Finale speciale anche perché contro il Torino. Finale che si giocò in due partite, una di andata ed una di ritorno. Nella finale di andata i bianconeri si imposero per 3-1 fuori casa, grazie alla doppietta di Bellini ed al gol di De Filippis, per il Toro gol di D'Odorico. Nella finale di ritorno altra vittoria bianconera, questa volta grazie ad una doppietta di Gabetto, inutile ai fini del risultato il gol di Baldi III per i granata. Prima finale e primo trofeo per la Juve.

Coppa Italia 1941/42: Juventus-Milan 5-2

La seconda finale arrivò alla nona edizione nella storia della competizione, questa volta contro il Milan. Finale sempre divisa in due gare, una di andata ed una di ritorno. Questa volta nella prima partita i bianconeri non andarono oltre l'1-1, con gol segnati da Cappello per i rossoneri e Bellini per i bianconeri. Al ritorno tutto facile per la Juventus, che si impose per 4-1: decisiva la tripletta di Lushta, poi gol di Sentimenti, per il Milan marcatura invece di Boffi.

Coppa Italia 1958/59: Inter-Juventus 1-4

Nella prima finale della storia bianconera giocata in gara secca, arrivò il terzo successo di fila nella competizione per la Juve. Un 4-1 rifilato all'Inter senza storia. Dopo mezz'ora di gioco i bianconeri guidavano già per due reti a zero, grazie alle marcature di Charles e di Cervato; l'Inter provò ad accorciare le distanze con Bicili al 36′, ma la Juventus nel secondo tempo ristabilì le distanze, prima con un gol di Sivori e poi con la doppietta di Cervato.

Coppa Italia 1959/60: Juventus-Fiorentina 3-2

L'anno dopo furono ancora i bianconeri a laurearsi campioni, questa volta contro la Fiorentina. In questo caso partita molto più tirata della precedente. A passare in vantaggio fu di nuovo la Juventus, ancora con Charles. La Fiorentina pareggiò i conti con Montuori alla fine del primo tempo e ribaltò il risultato con Da Costa a secondo tempo inoltrato. Fu ancora Charles al 78′ a ristabilire il punteggio di parità e rimandare il verdetto ai tempi supplementari. Tempi supplementari nei quali un autogol di Orzan consentì alla Juventus di vincere la sua quarta coppa.

Coppa Italia 1964/65: Juventus-Inter 1-0

Per il quinto successo in cinque finali i bianconeri si accontentarono di una vittoria di misura, ancora una volta ai danni dei rivali dell'Inter. Alla Juve bastò un gol segnato da Menichelli dopo quindici minuti di gioco per avere la meglio dei nerazzurri, che non riuscirono a battere la porta difesa da Roberto Anzolin.

Coppa Italia 1972/73: Milan-Juventus 6-3

La prima sconfitta in finale per la Juventus arrivò al sesto tentativo, e si consumò solo dopo i calci di rigore. Dopo essere passati in vantaggio al quarto d'ora con un gol di Bettega, i bianconeri vennero raggiunti al 50′ minuto da un rigore di Benetti. Risultato che rimase sull'1-1 anche al termine dei tempi supplementari, con il verdetto che venne quindi rimandato alla lotteria dei calci di rigore. Dagli undici metri freddissimi i rossoneri, che segnarono cinque rigori su cinque. Appena due su cinque invece i rigori segnati dalla Juve, che dovette quindi cedere il passo al Milan.

Coppa Italia 1978/79: Juventus-Palermo 2-1

Juventus che si rifece nella finale successiva, quella contro il Palermo del 1978/79. Dopo un avvio a dir poco traumatico, con il vantaggio dei rosanero targato Chimenti arrivato dopo appena un giro di lancette; i bianconeri ripresero in mano le redini del gioco e pareggiarono i conti con Brio all'83esimo minuto nel corso del secondo tempo, rimandando l'assegnazione del titolo ai tempi supplementari. Nei supplementari a completare l'opera per la Juve ci pensò Causio, che a tre minuti dal termine del secondo tempo supplementare siglò il gol del definitivo vantaggio.

Coppa Italia 1982/83: Juventus-Verona 3-2

Quattro anni dopo altra finale, con la modalità vista però nelle prime giocate, ovvero gara di andata e gara di ritorno. Prima finale di sempre contro il Verona per i bianconeri. Nella gara di andata furono proprio gli scaligeri ad imporsi per 2-0, grazie alle reti di Penzo e Volpati. E fu 2-0 anche il risultato del ritorno nei tempi regolamentari, questa volta però in favore della Juventus, che si impose grazie alle reti di Rossi a inizio gara e Platini a pochi minuti dal termine. Verdetto rimandato dunque ai tempi supplementari. Ai supplementari ci pensò ancora Platini, ad un minuto dal fischio finale, ad indirizzare la gara in favore della Juventus.

Coppa Italia 1989/90: Juventus-Milan 1-0

Altra finale contro il Milan, ancora una volta divisa in gare di andata e ritorno, qualche anno dopo. Questa volta finale scarsa di gol. Dopo lo 0-0 maturato a Torino nella partita di andata, bastò una vittoria di misura per 1-o targata Galia alla Juventus per avere la meglio del Milan nel doppio confronto e sollevare al cielo il suo ottavo trofeo.

Coppa Italia 1991/92: Parma-Juventus 2-1

Altri due anni, altra finale contro il Parma, ed altra finale divisa in andata e ritorno. Dopo il vantaggio accumulato nella gara di andata, vinta per 1-0 grazie ad un rigore di Baggio; la Juventus sprecò tutto perdendo il ritorno. A Parma ad imporsi fu proprio il Parma, che rifilò due gol ai bianconeri, prima con Melli e poi con Osio; ribaltando il risultato dell'andata e strappando il trofeo alla Juve.

Coppa Italia 1994/95: Juventus-Parma 3-0

Fu contro il Parma anche la finale del 1994/95, finale che ebbe però un esito completamente diverso rispetto al precedente. Anche in questo caso la Juventus vinse di misura la gara casalinga, con gol di Porrini. Al ritorno i bianconeri non si lasciarono però ribaltare, ed anzi marcarono ancora di più il risultato, vincendo per 2-0: decisivi i gol del solito Porrini e di Ravanelli, per il nono successo bianconero.

Coppa Italia 2001/02: Parma-Juventus 2-2

La terza finale di fila contro il Parma arrivò nel 2001/02, ed è particolare rispetto a tutte le altre presenti nella graduatoria. Fu infatti l'unica finale nella storia della Juventus persa per la regola del gol doppio fuori casa. Dopo aver vinto per 2-1 in casa nella gara di andata, con gol di Amoruso e Zalayeta, contro il gol di Nakata al 92′ per i ducali; i bianconeri si arresero per 1-0 al ritorno di Parma, che vinse grazie alla rete di Junior al quinto di gioco. Punteggio totale 2-2. Il Parma vinse dunque grazie al gol segnato fuori casa da Nakata negli ultimi istanti di gioco.

Coppa Italia 2003/04: Lazio-Juventus 4-2

L'ultima finale, sempre considerando solamente quelle della Juventus, giocata in una gara di andata ed in una gara di ritorno fu quella del 2003/04 contro la Lazio. Questa volta non servì la regola del gol doppio fuori casa, perché la Juventus partì con il piede sbagliato già nella gara di andata, dove la Lazio si impose per 2-0 con doppietta di Fiore. Inutile, per i bianconeri, il 2-2 della gara di ritorno: nel quale per la Juve andarono in gol Trezeguet e Del Piero e per la Lazio Corradi ed ancora Fiore.

Coppa Italia 2011/12: Juventus-Napoli 0-2

Dopo qualche anno di assenza la Juventus tornò in finale nel 2011/12, ed iniziò con una sconfitta contro il Napoli. Dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato, i bianconeri si arresero ai colpi degli azzurri nella seconda frazione. A portare il Napoli in vantaggio ci pensò Cavani su calcio di rigore al 63′, con il raddoppio segnato da Hamsik all'83esimo minuto.

Coppa Italia 2014/15: Juventus-Lazio 2-1

Juventus che si vendicò nella finale successiva, quella contro la Lazio del 2014/15. Una partita iniziata subito molto forte, con il vantaggio biancoceleste segnato da Radu dopo 4′ minuti ed il pareggio bianconero con Chiellini arrivato all'undicesimo minuto. Gara che rimase poi bloccata sul punteggio di 1-1 fino alla fine dei tempi regolamentari. A deciderla fu un gol di Matri nei tempi supplementari, che regalò il decimo successo alla Juve.

Coppa Italia 2015/16: Milan-Juventus 0-1

E terminò con la vittoria bianconera anche la finale dell'anno successivo, questa volta contro il Milan. Ancora una volta decisivi furono i tempi supplementari, dopo che quelli regolamentari si chiusero a reti inviolate. Questa volta fu Morata a regalare il successo alla Juventus.

Coppa Italia 2016/17: Juventus-Lazio 2-0

Anno dopo altra finale, di nuovo contro la Lazio. Questa volta bastarono i tempi regolamentari per assegnare ai bianconeri il loro dodicesimo titolo di sempre. Una vittoria maturata tutta nel corso del primo tempo, con i gol di due difensori. Ad aprire le danze fu Dani Alves al 12esimo, a chiuderle Bonucci al 24esimo.

Coppa Italia 2017/18: Juventus-Milan 4-0

La quarta finale consecutiva terminò ancora con una vittoria della Juventus, che stabilì il record per il maggior numero di successi consecutivi nella storia della competizione: quattro per l'appunto. Anche questa finale a senso unico, ancora una volta contro il Milan. Un poker senza scampo quello rifilato dai ragazzi di Allegri. Poker maturato tutto nel corso del secondo tempo. Ad aprire le danze fu Benatia al 56′, il difensore marocchino fu poi seguito da Douglas Costa al 61′, dalla sua doppietta personale al 64′ e dall'autogol del 4-o definitivo di Kalinic al 76′.

Coppa Italia 2019/20: Napoli-Juventus 4-2

La Juventus tornò in finale due anni dopo, e lo fece con una sconfitta, ancora contro il Napoli. Dopo lo 0-0 maturato nei tempi regolamentari ed in quelli supplementari, i campani si imposero solamente dopo i calci di rigore. Quattro centri su quattro per gli azzurri, con gli errori di Danilo e Dybala che risultarono decisivi per i bianconeri. Finale 4-2 per il Napoli.

Coppa Italia 2020/21: Atalanta-Juventus 1-2

Il quattordicesimo, e ad oggi anche ultimo, trionfo della Juventus arrivò nella finale del 2020/21. Prima finale nella storia bianconera contro l'Atalanta. A passare in vantaggio fu proprio al Juve al 31′ con Kulusevski. I bergamaschi risposero al 41′ con un gol dalla distanza di Malinovskyj. La Juve tornò quindi definitivamente avanti con Chiesa al 73′.

Coppa Italia 2021/22: Juventus-Inter 2-4

Juventus che arrivò in finale anche nell'ultima edizione giocata, quella dello scorso anno. Terza finale di fila per i bianconeri. Questa volta arrivò però una sconfitta, contro i rivali dell'Inter. Inter che si portò in vantaggio dopo appena sette minuti di gioco con Barella. La Juventus pareggiò i conti al 50′ con Alex Sandro e riuscì clamorosamente a ribaltare il risultato due minuti dopo con Vlahovic. L'Inter tornò sotto solamente all'80', con il pareggio segnato da Calhanoglu su calcio di rigore. Ed arrivò su calcio di rigore anche il sorpasso, questa volta ai tempi supplementari. Freddo Perisic dagli undici metri. Perisic che siglò qualche minuto dopo anche il gol del definitivo 4-2 in favore dell'Inter.


Giuseppe Patti

Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

38 29 7 2 67 94
2 AC Milan

AC Milan

38 22 9 7 27 75
3 Juventus

Juventus

38 19 14 5 23 71
4 Atalanta

Atalanta

37 21 6 10 31 69
5 Bologna

Bologna

38 18 14 6 22 68
6 Roma

Roma

38 18 9 11 19 63
7 Lazio

Lazio

38 18 7 13 10 61
8 Fiorentina

Fiorentina

37 16 9 12 14 57
9 Torino

Torino

38 13 14 11 0 53
10 Napoli

Napoli

38 13 14 11 7 53
11 Genoa

Genoa

38 12 13 13 0 49
12 Monza

Monza

38 11 12 15 -12 45
13 Verona

Verona

38 9 11 18 -13 38
14 Lecce

Lecce

38 8 14 16 -22 38
15 Udinese

Udinese

38 6 19 13 -16 37
16 Cagliari

Cagliari

38 8 12 18 -26 36
17 Empoli

Empoli

38 9 9 20 -25 36
18 Frosinone

Frosinone

38 8 11 19 -25 35
19 Sassuolo

Sassuolo

38 7 9 22 -32 30
20 Salernitana

Salernitana

38 2 11 25 -49 17

Rubriche

Di più in Coppa Italia