Calciomercato

Calciomercato Verratti, addio al PSG: Real Madrid e le altre ipotesi per il futuro

Calciomercato Verratti, addio al PSG: Real Madrid e le altre ipotesi per il futuro
Iconsport / Abaca

Marco Verratti è un uomo in cerca di una nuova sfida. Dopo undici stagioni con la maglia del Paris Saint-Germain, il centrocampista italiano sembra aver chiuso il suo ciclo nella capitale francese. Un ciclo ricco di successi nazionali, ma anche di delusioni europee. Un ciclo che lo ha visto crescere da promessa a realtà, da talento a leader, da ragazzo a capitano. Un ciclo che lo ha portato a diventare uno dei migliori interpreti del suo ruolo nel mondo, ma a volte anche uno dei più contestati dai tifosi del PSG.

Il Pescara, la culla del talento

Tutto è cominciato a Pescara, la città natale di Verratti. Una città di mare, di vento, di pesce e di arrosticini. Una città di calcio, di passione, di sofferenza e di gioia. Una città che ha dato i natali a grandi campioni come Giovanni Galeone, Bruno Nobili, Giuseppe Dossena e Marco Di Vaio. Una città che ha visto nascere e crescere il piccolo Marco, il bambino prodigio che ha fatto innamorare tutti con la sua classe e la sua grinta. Verratti ha iniziato a giocare a calcio nelle squadre locali, fino ad arrivare nel settore giovanile del Pescara. Lì ha iniziato a mettersi in mostra, fino a esordire in prima squadra a sedici anni. Con il Pescara ha disputato quattro stagioni tra Serie B e Serie C1, collezionando 78 presenze con 2 gol e 11 assist.

Ma la stagione più bella è stata quella del 2011-2012, quando Verratti ha fatto parte del famoso trio dei “tre tenorini” insieme a Lorenzo Insigne e Ciro Immobile. Sotto la guida di Zdeněk Zeman, il Pescara ha dominato il campionato di Serie B, vincendo con 83 punti e segnando 90 gol. Verratti è stato il regista e l’ispiratore della squadra, con 31 presenze e nove assist. Con il Pescara Verratti ha vissuto momenti indimenticabili, ha conquistato una storica promozione in Serie A, ha ricevuto i primi riconoscimenti individuali. Con il Pescara Verratti si è fatto conoscere al grande pubblico, ha attirato l’interesse dei grandi club italiani ed europei. Ma con il Pescara Verratti non ha mai giocato in Serie A.

Calciomercato, Marco Verratti: undici anni di alti e bassi con il PSG

Nel luglio del 2012, a vent’anni appena compiuti, ha deciso di accettare la proposta del Paris Saint-Germain, il club francese appena acquistato dalla ricca proprietà qatariota. Una scelta coraggiosa e ambiziosa, che lo ha portato a cambiare paese, lingua e cultura. Una scelta che lo ha proiettato in una dimensione nuova e stimolante, quella dei campioni. Con il PSG Verratti ha iniziato una nuova avventura, che dura da undici stagioni e che lo ha visto diventare uno dei pilastri della squadra. Con il PSG Verratti ha vinto tutto quello che si poteva vincere in Francia, collezionando 29 trofei nazionali

Con il Paris Saint-Germain, Verratti ha giocato 413 partite, segnando 11 gol e fornendo 41 assist. Con il PSG Verratti ha condiviso lo spogliatoio con grandi campioni come Ibrahimovic, Neymar, Mbappé e Messi, solo per citarne alcuni. Con il PSG Verratti ha vissuto momenti esaltanti, ma anche momenti difficili. Momenti di tensione con alcuni allenatori, come Laurent Blanc e Unai Emery. Momenti di frustrazione per gli infortuni che lo hanno spesso limitato. Momenti di delusione per le sconfitte dolorose in Europa. Momenti di contestazione da parte dei tifosi del PSG, che lo hanno accusato di essere uno dei principali colpevoli della stagione fallimentare del 2022-2023.

Calciomercato Verratti: le ipotesi per il futuro

Il Real Madrid è il sogno di Verratti, la Serie A è la patria, il campionato dove è nato e dove non ha mai giocato nella massima serie. È il campionato dove potrebbe tornare per chiudere il cerchio della sua carriera, per riavvicinarsi alla sua famiglia e ai suoi amici, per riconquistare l’affetto dei tifosi italiani. L’Arabia Saudita è la terra dei petrodollari, il paese dove potrebbe andare per arricchirsi ulteriormente e per vivere un’esperienza esotica e diversa dal solito. Queste sono le ipotesi per il futuro di Verratti. Ma quale sarà la sua scelta? Dove andrà a giocare la prossima stagione? Lo scopriremo nei prossimi mesi, seguendo le vicende del calciomercato

Calciomercato PSG, Verratti addio: il sogno del Real Madrid

Verratti ha scritto la storia del club parigino, ma ora vuole voltare pagina. Vuole cambiare aria, respirare nuovi stimoli, provare nuove emozioni. Vuole tornare a vincere, ma soprattutto a divertirsi. Vuole ritrovare il sorriso che ha perso in una stagione travagliata, segnata da infortuni, covid, polemiche e sconfitte. Vuole riprendersi il palcoscenico che merita, quello dei grandi campioni. E i grandi campioni hanno sempre le valigie pronte. Sono sempre pronti a partire per una nuova avventura, a mettersi alla prova in un nuovo contesto, a sfidare se stessi e gli altri. Sono sempre pronti a scrivere una nuova storia.

Verratti, il Real Madrid come capitolo mancante della sua carriera

La storia di Verratti è già ricca di capitoli memorabili. C’è il capitolo del Pescara, dove è sbocciato come una stella tra le nebbie della Serie B. C’è il capitolo del PSG, dove è arrivato come uno dei primi colpi della nuova era qatariota e dove ha contribuito a trasformare una squadra provinciale in una potenza continentale. C’è il capitolo della Nazionale, dove è diventato il regista e il capitano della squadra che ha vinto gli Europei nel 2021. Ma c’è anche un capitolo mancante. Un capitolo che Verratti sogna di scrivere da tempo, ma che non ha mai potuto realizzare. Un capitolo che si intitola Real Madrid.

Il sogno nel cassetto

Il Real Madrid è il club che lo affascina da sempre, quello che gli fa battere il cuore quando lo vede in televisione o quando lo affronta in Champions League. È il club che gli offre la possibilità di giocare con i migliori del mondo, di vincere i trofei più prestigiosi, di entrare nella leggenda del calcio. Il club che ha come allenatore Carlo Ancelotti, uno dei tecnici con cui Verratti ha legato di più nella sua carriera e con cui vorrebbe ritrovarsi. I Blancos sono la prima scelta di Verratti per il suo futuro. Ma non è l’unica. Ci sono altre ipotesi sul tavolo del calciomercato, altre destinazioni possibili per il piccolo principe del centrocampo italiano.

Con il PSG Verratti ha scritto la storia del club parigino, ma ora sembra averla finita. Perché il suo sogno è un altro. Il suo sogno è il Real Madrid. Tuttavia il trasferimento alle Merengues comporta delle difficoltà e dei rischi.

Verratti, i potenziali ostacoli per il trasferimento al Real Madrid

Il primo intralcio è di natura economica. Verratti ha un contratto fino al 2026 con il PSG, che lo paga 12 milioni di euro lordi a stagione. Il Real Madrid non può permettersi in questo momento di eguagliare o superare questa cifra e ha un’altra priorità sul mercato: Jude Bellingham del Borussia Dortmund. 

La seconda difficoltà è personale. Verratti dovrebbe lasciare Parigi, la città dove vive da undici anni e dove si è ambientato bene. Verratti dovrebbe lasciare i suoi amici e i suoi compagni di squadra del PSG, con cui ha condiviso tante esperienze e tante emozioni. 

Questi sono i possibili intralci che Verratti dovrebbe affrontare per realizzare il suo sogno di giocare nel Real Madrid. Ma forse ne vale la pena. Perché il Real Madrid è il sogno nel cassetto di Verratti. E i sogni nel cassetto vanno sempre inseguiti.

La Serie A, la patria ritrovata

Se il Real Madrid è l’aspirazione celata di Verratti, la Serie A è la patria ritrovata. Il campionato dove è nato e dove non ha mai giocato nella massima serie. Il campionato dove potrebbe tornare per chiudere il cerchio della sua carriera, per riavvicinarsi alla sua famiglia e ai suoi amici, per riconquistare l’affetto dei tifosi italiani. 

La Serie A è il campionato che lo ha sempre seguito con interesse e con ammirazione, che lo ha sempre corteggiato e che lo ha sempre desiderato. La Serie A è il campionato che gli ha offerto diverse possibilità nel corso degli anni, ma che non ha mai trovato l’accordo con il PSG per portarlo in Italia. Tra le ipotesi più accreditate ci sono Juventus, Milan e Inter. Tre grandi club, tre squadre competitive, tre realtà ambiziose.

La tentazione del petrodollaro

Verratti ha un sogno: il Real Madrid. Ma se non dovesse realizzarsi, ha un’alternativa: l’Arabia Saudita. Il paese che vuole Lionel Messi e che gli offrirebbe un contratto da favola. Il paese che vuole i Mondiali del 2030 e che gli offrirebbe una nuova sfida. Ma anche il paese che lo allontanerebbe dall’Europa e dal calcio che ama. Il paese che lo costringerebbe a cambiare tutto: ambiente, cultura, stile di vita. Il paese che lo farebbe rinunciare alle sue ambizioni e alle sue aspettative.


Gianluca Sisti

Copywriter con la passione per il calcio e la scrittura sportiva. Vivo tra Terni, Lisbona e il resto del Mondo. Sono autore per Calciodangolo e scrivo anche per altre aziende e web agency, in Italia e all’estero. ⦿ Piatto preferito: spaghetti aglio & olio ⦿ Ultima città visitata: Tbilisi ⦿ Squadra Preferita: Ternana ⦿ Fonte d’ispirazione: Corrado Guzzanti ⦿ Prossima meta: Marte

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

38 29 7 2 67 94
2 AC Milan

AC Milan

38 22 9 7 27 75
3 Juventus

Juventus

38 19 14 5 23 71
4 Atalanta

Atalanta

38 21 6 11 30 69
5 Bologna

Bologna

38 18 14 6 22 68
6 Roma

Roma

38 18 9 11 19 63
7 Lazio

Lazio

38 18 7 13 10 61
8 Fiorentina

Fiorentina

38 17 9 12 15 60
9 Torino

Torino

38 13 14 11 0 53
10 Napoli

Napoli

38 13 14 11 7 53
11 Genoa

Genoa

38 12 13 13 0 49
12 Monza

Monza

38 11 12 15 -12 45
13 Verona

Verona

38 9 11 18 -13 38
14 Lecce

Lecce

38 8 14 16 -22 38
15 Udinese

Udinese

38 6 19 13 -16 37
16 Cagliari

Cagliari

38 8 12 18 -26 36
17 Empoli

Empoli

38 9 9 20 -25 36
18 Frosinone

Frosinone

38 8 11 19 -25 35
19 Sassuolo

Sassuolo

38 7 9 22 -32 30
20 Salernitana

Salernitana

38 2 11 25 -49 17

Rubriche

Di più in Calciomercato