Calciomercato

Calciomercato Torino, pesca in Scozia: chi è Johnston, il terzino destro che può arrivare gratis

Calciomercato Torino, pesca in Scozia: chi è Johnston, il terzino destro che può arrivare gratis
Iconsport / SUSA

Il Torino ha messo gli occhi su un giovane talento scozzese che sta facendo faville nel campionato del suo paese. Si tratta di Max Johnston, terzino destro del Motherwell, che ha appena vinto il premio come miglior giovane della Scottish Premiership. Il ragazzo, classe 2003, è in scadenza di contratto e potrebbe sbarcare a Torino a costo zero. Ma chi è questo ragazzo che ha stregato la dirigenza granata? Scopriamolo insieme in questo articolo, seguendo il filo rosso della sua storia, delle sue qualità e delle sue ambizioni. Un racconto che ci porterà a conoscere meglio un calciatore che potrebbe diventare una sorpresa del prossimo campionato italiano.

Un gioiello scozzese per il Torino

Secondo i tabloid scozzesi, il Torino ha fatto un’offerta allettante per Max Johnston, il terzino destro che ha vinto il premio “PFA Scotland Young Player of the Year”. Il ragazzo, che milita nel Motherwell, è in scadenza di contratto e potrebbe arrivare a Torino a costo zero. Ma chi è questo giovane che ha attirato l’interesse della dirigenza granata? Per scoprirlo, dobbiamo andare a spulciare tra le pagine di “Football Scotland”, il giornale che ha svelato la trattativa. Secondo la testata scozzese, la settimana prossima ci saranno dei contatti tra il Torino e l’entourage di Johnston, che vorrebbe provare una nuova avventura in un campionato più competitivo. Il Motherwell, dal canto suo, non si opporrebbe alla partenza del suo gioiello, consapevole di non poterlo trattenere. Il Torino, quindi, potrebbe pescare un talento in Scozia senza sborsare un euro. Un affare da non lasciarsi scappare.

Max Johnston, una dinastia di calciatori

Max Johnston non è un calciatore qualunque. È l’ultimo rampollo di una famiglia che ha scritto pagine importanti della storia del calcio scozzese. Suo padre è Allan Johnston, ex nazionale scozzese e ora allenatore del Queen of the South. Suo zio è Sammy Johnstone, ex centrocampista che ha giocato nella Scottish Premiership. Max è nato il 26 dicembre 2003 a Middlesbrough, in Inghilterra, ma ha sempre sentito forte il legame con le sue origini scozzesi. Ha iniziato a giocare a calcio nel Motherwell, la squadra della sua città adottiva, entrando nelle giovanili a 12 anni. 

Ha firmato il suo primo contratto professionistico nel 2020, quando aveva solo 16 anni. Il suo contratto scadrà il 30 giugno 2023 e il suo valore di mercato è stimato intorno ai 400 mila euro secondo Transfermarkt. Nel settembre 2022 è andato in prestito al Cove Rangers, squadra di terza divisione scozzese, dove ha collezionato 11 presenze. Poi è tornato al Motherwell e si è imposto come titolare fisso sulla fascia destra, mettendo a segno 3 gol e 6 assist in 32 partite tra campionato e coppe. La sua stagione è stata così brillante da meritare il premio come miglior giovane della Scottish Premiership 2022-23.

Johnston, una carriera in crescita tra club e nazionale

Johnston non è solo un calciatore di club, ma anche un orgoglioso rappresentante della sua nazione. Dopo aver vestito la maglia della Scozia under-16, segnando al suo debutto contro l’Australia nel 2019, è stato convocato nella Scozia under-19 nel marzo 2022. Con la selezione giovanile ha disputato due partite, senza andare a segno. Ma il suo vero salto di qualità è avvenuto a novembre dello stesso anno, quando ha esordito con la Scozia under-21. In tre presenze ha messo a segno un gol, dimostrando di avere le qualità per ambire alla nazionale maggiore. 

Johnston sogna di seguire le orme dei suoi illustri connazionali che hanno fatto la storia del ruolo di terzino. Da Hickey a Robertson, da Tierney a Patterson, la Scozia ha sempre sfornato esterni di grande livello. Johnston non vuole essere da meno e si propone come un difensore rapido e dotato di buona tecnica, abile sia nella fase difensiva che in quella offensiva. Sa crossare con precisione, sa inserirsi negli spazi e sa anche tirare in porta. Insomma, un terzino moderno e completo.

Johnston, un sogno chiamato Premier League

Johnston non nasconde la sua voglia di mettersi in mostra in palcoscenici prestigiosi. Il suo sogno è quello di giocare nella Premier League, il campionato più ricco e spettacolare del mondo. La sua nazionalità e il suo ruolo lo rendono un profilo appetibile per molti club inglesi, che seguono con attenzione le sue prestazioni. Tra questi ci sono il Newcastle, il Leeds e il Southampton, che hanno già manifestato il loro interesse per il giovane scozzese. 

Ma Johnston non ha solo estimatori in Inghilterra. Anche in Italia ci sono squadre che lo hanno messo nel mirino. Oltre al Torino, ci sono il Bologna e l’Udinese, che hanno sempre avuto un occhio di riguardo per i talenti stranieri. E in Scozia c’è il Rangers Glasgow, che vorrebbe convincerlo a restare in patria. Johnston ha l’imbarazzo della scelta, ma dovrà decidere in fretta. Il suo contratto scade tra pochi giorni e il Motherwell non ha intenzione di rinnovarlo. Johnston è pronto a cambiare aria e a sfidare nuove avventure. Il Torino spera di essere la sua destinazione ideale.

Johnston, una valore aggiunto per il reparto arretrato del Torino

Il Torino ha bisogno di rinforzare il suo reparto difensivo, soprattutto sulle fasce. La situazione dei terzini granata è infatti piuttosto incerta. Con Wilfried Singo dal futuro nebuloso, in scadenza nel 2024 e seguito da diversi club europei. L’ivoriano quest’anno ha giocato 34 partite in Serie A con 2 gol e 3 assist, ma non ha sempre convinto per continuità e concentrazione. 

Vagnati sta lavorando per riscattare Valentino Lazaro dall’Inter, la cifra richiesta dal club nerazzurro è di 6 milioni di euro, la dirigenza granata spera di ottenere un po’ di sconto e chiudere a 4,5 / 5. Lazaro quest’anno si è distinto sulla corsia di destra fornendo 4 assist in 25 partite tra Serie A e Coppa Italia. Verso la conferma anche Mërgim Vojvoda, che può giocare sia a destra che a sinistra nel modulo del tecnico croato.

In partenza invece Ola Aina che non ha mai impressionato Juric, il terzino nigeriano ha un contratto in scadenza nel 2023. Il giocatore è fuori dai piani del club, la dirigenza granata ha provato a metterlo sul mercato ma non sono arrivate offerte interessanti ed ora può dire addio a parametro zero. Per lui si parla di un ritorno in Premier League. Il giovane Brian Bayeye potrebbe trovare più spazio il prossimo anno e completare la batteria di terzini insieme a Johnston. Il giovane francese di 22 anni era stato protagonista in Coppa Italia con un assist decisivo per Adopo nella partita contro il Milan.


Gianluca Sisti

Copywriter con la passione per il calcio e la scrittura sportiva. Vivo tra Terni, Lisbona e il resto del Mondo. Sono autore per Calciodangolo e scrivo anche per altre aziende e web agency, in Italia e all’estero. ⦿ Piatto preferito: spaghetti aglio & olio ⦿ Ultima città visitata: Tbilisi ⦿ Squadra Preferita: Ternana ⦿ Fonte d’ispirazione: Corrado Guzzanti ⦿ Prossima meta: Marte

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A 24/25
# Squadra G V P S +/- Punti
1 AC Milan

AC Milan

0 0 0 0 0 0
1 Monza

Monza

0 0 0 0 0 0
1 Fiorentina

Fiorentina

0 0 0 0 0 0
1 Roma

Roma

0 0 0 0 0 0
1 Atalanta

Atalanta

0 0 0 0 0 0
1 Bologna

Bologna

0 0 0 0 0 0
1 Cagliari

Cagliari

0 0 0 0 0 0
1 Como

Como

0 0 0 0 0 0
1 Empoli

Empoli

0 0 0 0 0 0
1 Genoa

Genoa

0 0 0 0 0 0
1 Verona

Verona

0 0 0 0 0 0
1 Inter Milan

Inter Milan

0 0 0 0 0 0
1 Juventus

Juventus

0 0 0 0 0 0
1 Lazio

Lazio

0 0 0 0 0 0
1 Parma

Parma

0 0 0 0 0 0
1 Napoli

Napoli

0 0 0 0 0 0
1 Torino

Torino

0 0 0 0 0 0
1 Udinese

Udinese

0 0 0 0 0 0
1 Lecce

Lecce

0 0 0 0 0 0
1 Venezia

Venezia

0 0 0 0 0 0

Rubriche

Di più in Calciomercato