Rubriche

Doping, Pogba positivo: cos’è il testosterone e perché è una sostanza vietata

Doping, Pogba positivo: cos’è il testosterone e perché è una sostanza vietata
Iconsport / SUSA

Il centrocampista della Juventus è stato trovato positivo ad una sostanza dopante chiamata “testosterone”, ormone che regola anche il mantenimento della massa muscolare

In queste ultime ore, con la Serie A ferma per la sosta delle nazionali, il calcio italiano ha una ed una sola notizia protagonista – anche più forse della nuova Italia di Luciano Spalletti: il caso di doping che ha colpito Paul Pogba.

Nel pomeriggio di lunedì 11 settembre è infatti emerso come il centrocampista della Juventus sia stato trovato positivo al controllo antidoping dopo la gara disputata il 20 agosto dalla Vecchia Signora sul campo dell'Udinese, match valido per la 1^ giornata della nuova Serie A. In quell'occasione il giocatore francese non disputò nemmeno un minuto, ma era convocato e quindi arruolabile perché presente in panchina. Gli esami appena pubblicati hanno rilevato la presenza di metaboliti di testosterone nelle urine del classe 1993, sostanza ritenuta dopante dalle autorità competenti.

Pogba quindi è stato sospeso in via cautelare in attesa delle controanalisi. Qualora anche queste dovessero confermarne la positività, allora il giocatore della Juventus rischierebbe davvero grossissimo. Si parla di una squalifica da 1 a 4 anni, a seconda dell'eventuale intenzionalità o meno. Un vero e proprio disastro – sotto tutti gli aspetti – sia per il ragazzo che per la stessa Juventus, la quale aveva investito pesantemente nell'estate del 2022 per riportarlo a Torino dopo la deludente esperienza al Manchester United.

Pogba è quindi stato fermato per via di un eccesso di testosterone, sostanza che in realtà per natura è già presente nel corpo umano – soprattutto in quello maschile. Ma quindi, di preciso, cos'è questo testosterone? A che cosa serve? E perché è considerata una sostanza dopante e quindi vietata?

 

Guida all'asta del fantacalcio: il manuale pdf per una rosa perfetta

Doping, Pogba positivo: cos'è il testosterone e a che cosa serve

Il testosterone è un ormone che fa parte del gruppo androgeno prodotto principalmente da cellule presenti nei testicoli e, anche se in minima parte, dalle ovaie e dalla corteccia surrenale. Nell'uomo, il testosterone permette lo sviluppo degli organi sessuali e dei caratteri secondari come barba, peli, voce, forza muscolare e scheletro.

In ambito sportivo, il testosterone può giocare un ruolo molto importante per l'apparato muscolo-scheletrico, la buona salute e la depressione – oltre ai comuni benefici di tipo sessuale e riproduttivo. L'uomo produce per natura dai 5 ai 7 mg di testosterone al giorno, anche se dopo i 30 anni questi numeri tendono lentamente a diminuire.

Doping, Pogba positivo: perché il testosterone è vietato

Il testosterone è una sostanza utilizzata da un punto di vista farmacologico sia negli uomini che nelle donne, qualora ve ne sia la necessità. Tuttavia, è vietato superare certi livelli per motivi etici e sportivi, oltre che ovviamente di salute. Un uso eccessivo, può provocare alterazioni delle prestazioni fisiche in maniera non legale.

Gli atleti che assumono quantità eccessive di testosterone sintetico – cioè quello prodotto in laboratorio, e non dal proprio organismo in maniera quotidiana e quindi del tutto naturale – possono sostenere prestazioni sportive oltre alla media, sia in termini di intensità che di durata.

Questo rientra proprio nella considerazione di doping che ha la Lega Serie A: in Italia è infatti vietato utilizzare qualsiasi tipo di farmaco che possa alterare i parametri fisiologici e le prestazioni sportive in maniera artificiale – sia in allenamento che durante la gara, ovviamente. Assumere steroidi definiti “anabolizzanti” infatti – come appunto il testosterone – può causare effetti collaterali a breve, medio e lungo termine anche molto gravi per la salute del soggetto.

Il testosterone quindi, in conclusione, rientra esattamente fra quelle sostanze ritenute dopanti, e quindi vietate dal nostro sistema calcio.


Matteo Zinani

Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

38 29 7 2 67 94
2 AC Milan

AC Milan

38 22 9 7 27 75
3 Juventus

Juventus

38 19 14 5 23 71
4 Atalanta

Atalanta

38 21 6 11 30 69
5 Bologna

Bologna

38 18 14 6 22 68
6 Roma

Roma

38 18 9 11 19 63
7 Lazio

Lazio

38 18 7 13 10 61
8 Fiorentina

Fiorentina

38 17 9 12 15 60
9 Torino

Torino

38 13 14 11 0 53
10 Napoli

Napoli

38 13 14 11 7 53
11 Genoa

Genoa

38 12 13 13 0 49
12 Monza

Monza

38 11 12 15 -12 45
13 Verona

Verona

38 9 11 18 -13 38
14 Lecce

Lecce

38 8 14 16 -22 38
15 Udinese

Udinese

38 6 19 13 -16 37
16 Cagliari

Cagliari

38 8 12 18 -26 36
17 Empoli

Empoli

38 9 9 20 -25 36
18 Frosinone

Frosinone

38 8 11 19 -25 35
19 Sassuolo

Sassuolo

38 7 9 22 -32 30
20 Salernitana

Salernitana

38 2 11 25 -49 17

Rubriche

Di più in Rubriche