Serie A

Inter campione d’Italia, il pagellone dello scudetto: Lautaro il top, 2 insufficienze

Inter campione d’Italia, il pagellone dello scudetto: Lautaro il top, 2 insufficienze
Iconsport / SUSA

Il pagellone completo dello scudetto nerazzurro: tutti i nostri voti ai giocatori dell'Inter che hanno appena vinto il campionato

La stagione dell'Inter è terminata: la squadra di Inzaghi ha ufficialmente vinto lo scudetto! I nerazzurri sono i nuovi campioni d'Italia della stagione di Serie A 2023/24. Troppo forte questa Inter per tutte le avversarie, Milan e Juventus comprese. E pazienza se non arriverà il record di punti della Vecchia Signora di Conte: il popolo interista può finalmente esultare per il 20^ scudetto e quindi per la 2^ stella sulla maglia del prossimo anno.

Il principale merito di questa Inter, come al solito per chi vince lo scudetto, è stata la continuità. La squadra di Inzaghi ha mostrato solidità e compattezza in ogni momento della stagione, anche dopo la clamorosa eliminazione anticipata dalla Champions League che poteva un po' stravolgere l'ambiente. I nerazzurri invece hanno tenuto botta nel testa a testa con la Juventus fino a gennaio, poi a febbraio sono letteralmente scappati via; i bianconeri hanno perso terreno e i rossoneri non hanno potuto fare nulla.

Vediamo quindi quelli che sono i protagonisti di questa meravigliosa cavalcata e nello specifico quelli che sono i voti della redazione di Calciodangolo.com ai singoli giocatori interisti per la stagione fatta nel massimo campionato italiano. Ecco il pagellone dello scudetto dell'Inter.

Scudetto Inter, i 6 momenti chiave della stagione

 

Lautaro Martinez 9

Capocannoniere dell'Inter, capocannoniere del campionato, numero 10 e capitano della squadra campione d'Italia. Non può che essere il migliore di questa stagione, sia in termini di numeri che di prestazioni. Ha segnato gol pesanti in ogni modo, soprattutto nel girone d'andata. Nel ritorno ha rallentato un po', ma ormai lo scudetto era in cassaforte.

 

Marcus Thuram 8,5

Arrivato a parametro zero in estate, ha stravolto in positivo l'attacco dell'Inter. Forte fisicamente, veloce, tecnico, intelligentissimo; ha formato una coppia strepitosa con l'argentino dimostrandosi anche il re degli assist. Ha superato le aspettative di inizio stagione ed ha subito chiarito i dubbi circa la spalla ideale del 10.

 

Hakan Calhanoglu 8

Fenomeno assoluto in mediana: qualità, visione di gioco, personalità da vendere. Un volante coi piedi del trequartista capace di svoltare la partita da un momento all'altro, numeri da attaccante grazie alla sua infallibilità dal dischetto. E' stato una certezza dall'inizio alla fine, e si è finalmente preso la sua rivincita sul Milan.

 

Yann Sommer 7,5

inter sommer

Iconsport / Newspix

Decisivo in diverse fasi della stagione, abilissimo in porta e bravo coi piedi. Dall'alto della sua esperienza, ha dato grande sicurezza a tutto il reparto – in maniera silenziosa – e sostituito Onana come meglio non si poteva. C'era dubbi al suo arrivo, ma subito lo svizzero gli ha spazzati via.

 

Alessandro Bastoni 7,5

E' oggettivamente uno dei migliori difensori centrali del mondo: braccetto di sinistra perfetto nella difesa a 3, ha tutto per fare la storia. Qualità nel piede mancino, forza fisica, intelligenza tattica, attenzione in marcatura, personalità. Le sue prestazioni in crescita sono il simbolo di questo trionfo.

L'albo d'oro della Serie A aggiornato: l'Inter agguanta la seconda stella

Federico Dimarco 7,5

Esterno sinistro a tutta fascia, è stata la gioia dei fantallenatori per tutta la stagione. Piede sinistro a dir poco educato, è quasi sempre stato un attaccante aggiunto sulla corsia ed una spina nel fianco delle difese avversarie. I suoi cross in mezzo sono solo da spingere dentro, per non parlare poi di quando da centrocampo vede il portiere fuori dai pali…

Henrikh Mkhitaryan 7,5

inter mkhitaryan

Iconsport / Newspix

Stoico, encomiabile, eroico. Nonostante l'età e il lavoro a dir poco dispendioso che gli chiede Inzaghi, il centrocampista armeno è stato uno dei migliori in ogni partita. Mezzala sinistra di qualità e votata agli inserimenti offensivi, non si è limitato a portare in dote numeri pesanti; il lavoro sporco in fase difensiva ha fatto la differenza.

 

Benjamin Pavard 7

Arrivato in estate dopo una lunga trattativa con il Bayern Monaco, ha subito dimostrato il suo valore. Braccetto di destra, ha sempre fatto il suo lavoro con impegno e sacrificio. Il francese è stato la ciliegina sulla torta nel finale di mercato. D'altronde, non si diventa campioni del mondo per caso.

 

Yann Bisseck 6,5

Preso per fare il gregario e crescere con calma, si è sempre fatto trovare pronto. Difensore roccioso e vero marcatore, ha anche lasciato il suo segno personale su questa stagione. Il numero 2 ha sempre messo in campo professionalità e serietà, dimostrandosi per Inzaghi un sostituto perfetto.

Francesco Acerbi 6,5

Come al solito ha fatto sentire la sua personalità al centro della difesa. Forte fisicamente e bravo in marcatura, nei momenti decisivi ha fatto vedere tutta la sua personalità. I più lo davano ormai passato dopo l'esperienza alla Lazio: questa è anche la sua rivincita.

Carlos Augusto 6,5

Se si pensa che non è quasi mai stato titolare un giocatore del genere, allora si comincia a capire la forza completa di questa rosa. Davanti aveva un fenomeno, ma l'ex Monza ha dimostrato di non essere da meno. Un vero e proprio treno sulla sinistra, ideale anche in termini di fantacalcio. Ha guadagnato la nazionale brasiliana anche grazie all'Inter.

Nicolò Barella 6,5

barella inter

Iconsport / Newspix

Forse un po' meno in luce rispetto all'anno scorso soprattutto in termini di numeri, ma è la vera anima di questa squadra. Ha preso per mano i suoi con la sua grinta e li ha portato in paradiso. Mezzala destra di qualità e quantità, il numero 23 sanguina di colore nerazzurro. D'altronde, è capitan futuro.

Davide Frattesi 6,5

Riserva di lusso di una rosa favolosa, l'ex Sassuolo ha fin da subito scelto l'Inter per fare uno step avanti nella sua carriera: e ci ha preso alla grande. Il centrocampista è sempre stato il primo cambio in quella zona di campo, dimostrandosi una sicurezza sia in termini di numeri che prestazioni: i suoi gol sono stati uno più pesante dell'altro.

 

Stefan De Vrij 6 – Matteo Darmian 6 – Kristjan Asllani 6 – Alexis Sanchez 6

Questi sono tutti giocatori che meritano la sufficienza, per l'impegno e la professionalità che hanno sempre assicurato ad Inzaghi senza mai metterlo in difficoltà nelle scelte. Tra chi ha giocato di più e chi di meno, sono sempre stati una certezza: De Vrij e Darmian sono difensori di grande esperienza che hanno fatto dormire sonni tranquilli ad Inzaghi. Asllani si è guadagnato minuti importanti per far respirare Calhanoglu nel ruolo probabilmente più difficile della squadra: il regista. Sanchez infine sapeva che sarebbe tornato per fare la 4^ punta, ma ha sempre dato il 100% nel poco spazio che ha avuto.

 

Denzel Dumfries 5,5

Stagione al di sotto delle aspettative, anche per via di qualche infortunio. Un paio d'anni fa a destra faceva ciò che voleva, ora sembra la brutta copia. Numeri non positivi, così come la maggior parte delle sue prestazioni. E infatti spesso gli è stato preferito Darmian, più affidabile.

 

Marko Arnautovic 5,5

arnautovic inter

Iconsport / Newspix

Doveva contendersi il ruolo di spalla di Lautaro Martinez con Thuram, ma fin dal primo derby si è visto che non ci sarebbe stata partita. Un brutto infortunio lo ha limitato molto, ma la sua condizione forse non è più all'altezza per stare in una squadra che si gioca lo scudetto. La classe è tanta, ma è mancato un po' in alcuni momenti decisivi. Ci si aspettava qualcosa in più.

 

Emil Audero s.v. – Raffaele Di Gennaro s.v. – Davy Klaassen s.v. – Stefano Sensi s.v. – Tajon Buchanan s.v. – Juan Cuadrado s.v.

Al di là dei portieri Audero e Di Gennaro, ci sono ragazzi che non sono quasi mai scesi in campo. Forse più per meriti dei compagni che per demeriti loro. Il centrocampo è sempre stato intoccabile, con Frattesi prima riserva e Asllani seconda: c'era poco da fare per Klaassen e Sensi, che comunque hanno ben figurato nei pochi minuti giocati. Il primo non è a livello degli altri, il secondo è stato penalizzato un po' dalla condizione non perfetta – e dal fatto che sembrava doversi trasferire in Inghilterra fino all'ultimo. Sull'esterno le opzioni invece erano altrettante, con Darmian che è stato più bravo di loro ad approfittare del calo di Dumfries: il neo arrivato Buchanan ha fatto intravedere cose positive per il futuro, mentre l'ex bianconero Cuadrado è stato estremamente danneggiato dagli infortuni.

 

Simone Inzaghi 9

inter inzaghi

Iconsport / Newspix

Ha guidato questa squadra a meraviglia con calma e diligenza. Ha messo ogni giocatore al proprio posto, dato fiducia a chi ha dimostrato affidabilità, ruotato in maniera intelligente i giocatori ma senza abusare del turnover. Ci si aspettava senza dubbio qualcosa in più in Champions League dopo l'anno scorso, ma l'Inter ha dominato questo campionato anche grazie a lui. Di suo c'è tantissimo in questa stagione e questo scudetto è anche una rivincita personale dopo anni di carriera.


Matteo Zinani

Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

37 29 6 2 67 93
2 AC Milan

AC Milan

37 22 8 7 27 74
3 Bologna

Bologna

37 18 14 5 24 68
4 Juventus

Juventus

37 18 14 5 21 68
5 Atalanta

Atalanta

36 20 6 10 28 66
6 Roma

Roma

37 18 9 10 20 63
7 Lazio

Lazio

37 18 6 13 10 60
8 Fiorentina

Fiorentina

36 15 9 12 13 54
9 Torino

Torino

37 13 14 10 3 53
10 Napoli

Napoli

37 13 13 11 7 52
11 Genoa

Genoa

37 11 13 13 -2 46
12 Monza

Monza

37 11 12 14 -10 45
13 Verona

Verona

37 9 10 18 -13 37
14 Lecce

Lecce

37 8 13 16 -22 37
15 Cagliari

Cagliari

37 8 12 17 -25 36
16 Frosinone

Frosinone

37 8 11 18 -24 35
17 Udinese

Udinese

37 5 19 13 -17 34
18 Empoli

Empoli

37 8 9 20 -26 33
19 Sassuolo

Sassuolo

37 7 8 22 -32 29
20 Salernitana

Salernitana

37 2 10 25 -49 16

Rubriche

Di più in Serie A